È competente il tribunale di quale paese?

Irlanda
Contenuto fornito da
European Judicial Network
Rete giudiziaria europea (in materia civile e commerciale)

1 Occorre adire un giudice civile ordinario o rivolgersi ad un giudice specializzato (ad esempio il giudice del lavoro)?

Gli organi giurisdizionali civili in Irlanda hanno competenza a giudicare casi di controversie tra persone, tra organizzazioni o con lo Stato. Tali controversie possono riguardare qualsiasi questione: da una lesione subita in seguito a un incidente stradale a una contestazione relativa all'acquisizione di una società. Nelle cause civili l'attore cita il convenuto per il risarcimento dei danni. Nella sentenza si stabilisce il relativo risarcimento liquidandolo con una somma di denaro.

"District court", "Circuit court" e "High court" (Tribunale distrettuale, Tribunale circondariale e Alta Corte) sono organi giurisdizionali di primo grado. La "Supreme Court" (Corte suprema) è competente soltanto in appello, salvo che per talune questioni relative alla Costituzione. La "Court of Appeal" (Corte d'appello) è competente soltanto nei procedimenti d'appello.

I tribunali distrettuali e i tribunali circondariali sono organi giurisdizionali locali e con una competenza limitata; essi cioè possono trattare soltanto i casi il cui valore non supera una determinata soglia e in cui le parti risiedono o hanno la loro sede legale in un determinato luogo geografico, o quando il contratto è stato concluso all'interno di una determinata area geografica. I ricorsi in appello presentati contro le decisioni del Tribunale distrettuale possono essere impugnati dinanzi al Tribunale circondariale, e gli appelli presentati rispetto alle pronunce del Tribunale circondariale sono esaminati dall'Alta Corte.

La sezione del tribunale che si occupa di controversie di modesta entità fa parte di un tribunale distrettuale che si occupa di casi in materia di consumo, nel caso in cui il valore della causa non superi i 2 000 EUR. Potranno avviare tale procedimento anche le imprese che citano in giudizio altre imprese.

Il tribunale distrettuale esamina casi riguardanti domande il cui valore non supera i 15 000 EUR. Il tribunale circondariale si occupa di crediti non superiori a 75 000 EUR (60 000 EUR per le azioni relative a domande di risarcimento danni in seguito a lesioni personali). Esso è anche competente per i procedimenti in materia di diritto di famiglia, inclusi il divorzio, la separazione giudiziale e l'annullamento. L'Alta Corte tratta controversie di valore superiore a 75 000 EUR (60 000 EUR per le azioni relative a domande di risarcimento danni in seguito a lesioni personali).

Le domande in materia di diritto del lavoro sono trattate dall'"Employment Appeals Tribunal" (Tribunale per i ricorsi in materia di diritto del lavoro), che è un organo indipendente. Esso tratta un'ampia gamma di controversie in materia di diritto del lavoro. In alcuni casi una parte può proporre impugnazione dinanzi al Tribunale circondariale entro sei settimane dalla pronuncia del tribunale. Se nessun ricorso è proposto dinanzi al Tribunale circondariale e il datore di lavoro non ottempera alla sentenza di primo grado, il Ministro dell'occupazione, delle imprese e dell'innovazione potrà adire il tribunale circondariale per conto del lavoratore. La pronuncia del Tribunale può essere impugnata dinanzi all'Alta Corte da ognuna delle parti, ma solo su una questione di diritto.

Il tribunale commerciale, istituito nel 2004, è una divisione specializzata dell'Alta Corte ed è regolata in particolare dal decreto 63A sulle norme degli organi giurisdizionali superiori. Esso tratta le controversie commerciali in cui il valore della controversia è pari almeno a 1 milione di EUR; le controversie riguardano la proprietà intellettuale e le impugnazioni o le domande di controllo giurisdizionale sulle decisioni di regolamentazione. Esso tratta anche altri casi per i quali tale organo giurisdizionale si considera competente. Non vi è un diritto automatico d'iscrizione all'elenco commerciale dell'Alta Corte. Ciò avviene a discrezione del Tribunale commerciale. Il Tribunale utilizza un sistema di gestione molto accurato dei casi che ha lo scopo di razionalizzare la preparazione del processo, eliminare i costi superflui e le tattiche dilatorie, garantendo una divulgazione completa delle informazioni prima del processo.

2 Nel caso in cui sia competente il giudice civile ordinario (ossia è questo il giudice che si occupa di tali casi), come si può identificare quello presso il quale promuovere la causa?

2.1 Vi è distinzione tra gradi più o meno alti della magistratura ordinaria civile (ad esempio, i tribunali circoscrizionali sono di grado inferiore rispetto ai tribunali regionali) e, in caso affermativo, qual è competente per la mia causa?

Il giudice competente dinanzi al quale è possibile presentare una domanda in primo grado è determinato dalla natura della controversia (contrattuale, extracontrattuale, ecc.) e dal valore (cfr. sopra).

Per quanto riguarda il tribunale distrettuale, il paese è suddiviso in 24 distretti: in ciascuno di essi uno o più giudici vengono assegnati in modo permanente. Nel caso delle due maggiori città, Dublino e Cork, il volume di attività comporta l'assegnazione permanente di una serie di giudici. Il paese è suddiviso in otto circondari, in ognuno vi è un tribunale circondariale. Per ogni circondario vi è un tribunale circondariale, tranne il caso dei circondari di Dublino e di Cork, ove vi è un numero maggiore di giudici a causa del volume di attività. L'Alta Corte che ha sede a Dublino esamina le azioni per le quali è competente come giudice di primo grado. Essa esamina anche le azioni per lesioni personali e lesioni mortali nell'ambito della provincia in determinati momenti nel corso dell'anno. Inoltre, l'Alta Corte è competente per la provincia in sede d'appello e su decisioni emesse dal tribunale circondariale in materia civile e di diritto di famiglia.

Il Tribunale distrettuale è competente per le controversie in materia contrattuale, nonché per alcuni fatti illeciti (cioè in materia extracontrattuale), per taluni contratti di locazione/vendita e di vendita a rate, e per le azioni di detenzione illegale di beni nel caso in cui l'importo della domanda non sia superiore a 15 000 euro. Il Tribunale distrettuale ha anche una serie di poteri in relazione all'esecuzione delle decisioni del giudice relative a crediti, alla concessione di licenze (ad esempio per la vendita di bevande alcoliche) e per la custodia e il mantenimento dei figli.

Il tribunale circondariale è competente in materia di contratti e di illeciti civili, in materia di omologazione dei testamenti e dei procedimenti relativi a successioni, nei processi relativi all'"equity", per le azioni relative alle espulsioni o per le domande di nuove locazioni e per le azioni basate su contratti di locazione vendita e vendita a rate in cui il valore della controversia non è superiore a 75 000 euro (60 000 euro per le azioni relative a lesioni personali). Il tribunale circondariale è competente per le controversie in materia di diritto di famiglia (comprese le separazioni giudiziali, i divorzi, l'annullamento e i ricorsi in appello su decisioni emesse dal tribunale distrettuale) e ha competenza in sede d'appello relativamente alle decisioni rese in sede di arbitrato nelle controversie in materia di locazione di terreni, in base alla normativa sulle relazioni tra proprietari e locatari.

Le cause civili vengono trattate dal tribunale circondariale con un giudice monocratico e senza l'intervento della giuria. I ricorsi in appello presentati contro le decisioni del Tribunale distrettuale assumono la forma di un riesame e la decisione del Tribunale distrettuale è definitiva e non può essere oggetto di un ulteriore ricorso.

In base a quanto stabilito dalla Costituzione, l'Alta Corte ha piena competenza in primo grado su tutte le questioni di fatto o di diritto. Ciò significa che essa è competente a trattare tutte le cause civili in cui il convenuto ha la residenza all'interno del paese, nel caso in cui il contratto sia stato contestato nel paese in cui il presunto atto illecito è stato commesso o nel caso in cui un bene immobiliare che costituisce l'oggetto del procedimento è situato all'interno del paese. L'Alta Corte esamina i ricorsi in appello contro le decisioni del tribunale circondariale ed esercita il controllo sul tribunale distrettuale e su altri organi giurisdizionali di grado inferiore. Gli appelli presentati contro le decisioni dell'Alta Corte sono esaminati dalla Corte d'appello e dalla Corte suprema nei casi in cui la Corte suprema riconosca che si tratta di questioni di interesse pubblico generale o che ciò avvenga nell'interesse della giustizia. Possono formare oggetto d'impugnazione (presso la Corte suprema) le decisioni della Corte d'appello nei casi in cui la Corte suprema riconosca che si tratta di questioni di interesse pubblico generale o che ciò avvenga nell'interesse della giustizia. Il ricorso in appello non rappresenta comunque un riesame, ma si basa su una trascrizione degli elementi di prova prodotti nel giudizio in primo grado e su argomentazioni giuridiche.

2.2 Competenza territoriale (il giudice competente per il mio caso è quello della città A o quello della città B?)

2.2.1 Regola generale della competenza territoriale

Il distretto o il circondario in cui va avviato un procedimento civile è determinato dal luogo in cui il convenuto o uno dei convenuti risiede o esercita la sua professione, la sua attività o è impiegato. Nella maggior parte delle controversie in materia contrattuale il tribunale distrettuale o il tribunale circondariale competente è quello in cui si presume che sia stato concluso il contratto, mentre per le controversie relative a illeciti civili (responsabilità extracontrattuale) quelle in cui si presume che sia stato commesso, nelle controversie relative al diritto di famiglia, nel luogo in cui risiede l'attore e, nei casi relativi a contratti di locazione o ai diritti reali, il luogo in cui si trovano locali o terreni che costituiscono l'oggetto del procedimento.

2.2.2 Eccezioni alla regola generale

2.2.2.1 Quando posso scegliere tra il giudice della località di domicilio del convenuto (foro determinato in base alla regola generale) e un altro giudice?

N/A

2.2.2.2 Quando sono obbligato ad utilizzare un giudice diverso da quello del domicilio del convenuto (foro determinato in base alla regola generale)?

N/A

2.2.2.3 È possibile per le parti designare un foro che altrimenti non sarebbe competente?

N/A

3 Se è competente una giurisdizione specializzata, come posso identificare il foro competente per la causa che intendo promuovere?

Il sito web degli uffici giudiziari irlandesi fornisce chiarimenti dettagliati sulla struttura degli organi giurisdizionali in questo paese. Esso inoltre pubblica un opuscolo intitolato Explaining the Court per le informazioni al pubblico. Maggiori dettagli sul sistema giudiziario sono disponibili anche presso gli uffici informazioni per i cittadini, che costituisce un organo pubblico istituito per legge e che provvede a fornire informazioni, pareri e consulenza legale relativamente a numerosi servizi pubblici e sociali. Gli uffici informazioni mettono a disposizione un sito web, una linea telefonica e numerosi centri dislocati in tutto il paese.

Link correlati

Uffici giudiziari irlandesi

http://www.citizensinformation.ie/

Ultimo aggiornamento: 18/09/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web