La versione originale in lingua lituano di questa pagina è stata modificata di recente. La versione linguistica visualizzata è attualmente in fase di traduzione.
Il nuovo testo è stato già tradotto nelle lingue seguenti.
Swipe to change

Legislazione nazionale

Lituania

Questa pagina fornisce informazioni sull’ordinamento giuridico lituano e una panoramica del diritto lituano.

Contenuto fornito da
Lituania

Fonti del diritto

Le fonti del diritto sono i mezzi ufficiali mediante i quali le disposizioni sono adottate ed espresse.

Un atto legislativo è un documento ufficiale scritto adottato da un'autorità competente nazionale e contenente norme giuridiche, la loro interpretazione o indicante la base su cui si applicano queste norme in ogni caso di specie. Sulla base della natura delle informazioni giuridiche che esso contiene i tipi di atti legislativi si distinguono in:

  1. Gli atti regolamentari – sono le decisioni in forma scritta delle autorità nazionali, che stabiliscono, modificano o abrogano le regole generali, sono applicabili a un insieme indeterminato di soggetti e sono approvate dallo Stato. Gli atti regolamentari si suddividono in due categorie:
  • Leggi, sono gli atti legislativi di grado più elevato adottati dal Parlamento lituano [Seimas] o mediante referendum nazionale. Esse stabiliscono le norme giuridiche generali che intendono regolamentare le relazioni più importanti tra i soggetti e hanno forza legislativa primaria sugli altri atti. Leggi sono considerate come la principale fonte del diritto.
  • Gli atti di applicazione delle leggi sono gli atti regolamentari adottati sulla base delle leggi che ne concretizzano e assicurano l'applicazione. Gli atti di applicazione delle leggi non possono essere in contraddizione con le leggi stesse. Essi comprendono i seguenti:
    • risoluzioni parlamentari,
    • risoluzioni governative,
    • istruzioni e ordini dei dipartimenti ministeriali,
    • decreti e decisioni delle autorità locali e delle pubbliche amministrazioni,
    • altri strumenti.
  1. Gli atti interpretativi sono adottati per esplicare il senso il contenuto delle norme giuridiche vigenti. Essi sono adottati dall'istituzione competente all'emanazione della norma di cui essi sono chiamati a darne un'interpretazione.
  2. Gli atti individuali di applicazione applicano i requisiti previsti dagli atti regolamentari. Analogamente agli atti regolamentari gli atti individuali sono produttivi di effetti giuridici, ma non hanno il rango di fonte del diritto poiché essi non creano norme di portata generale ma si rivolgono, visto il loro contenuto, a determinate persone in circostanze specifiche ed esse cessano di esistere quando viene meno il rapporto giuridico (l'assunzione, l'avviso, la concessione della pensione ecc.) cui esse si applicano.

Altre fonti di diritto

Oltre agli atti regolamentari, i seguenti atti costituiscono fonti primarie di diritto:

  • i principi generali del diritto (buona fede, equità, responsabilità individuale, logicità dell'azione amministrativa) sono considerati parte integrante del sistema giuridico lituano e costituiscono la base per interpretare le norme di diritto statutario e per colmare eventuali lacune nell'ordinamento giuridico. Inoltre, ai sensi dell'articolo 135(1) della Costituzione della Repubblica di Lituania i principi del diritto internazionale generalmente riconosciuti costituiscono anche parte integrante del sistema giuridico lituano, di conseguenza, le giurisdizioni lituane devono applicarlo e tenerne conto nell'interpretazione della legge.
  • Consuetudini, vale a dire le regole di condotta approvate dallo Stato e sorte nella società in seguito a una pratica ripetuta e di lunga durata. Il codice civile in lituano riconosce le consuetudini come una fonte diretta di diritto. Esse possono applicarsi nel caso in cui la legislazione o il trattato ne prevedano la loro applicazione o qualora esista una lacuna nelle disposizioni giuridiche. Le consuetudini non possono essere applicate se sono in contraddizione con i principi generali di diritto o con le norme giuridiche imperative.

Sono riconosciute come fonti derivate del diritto:

  • i precedenti giudiziari, vale a dire una decisione giudiziaria e messa in una determinata causa, che costituisca un esempio per le giurisdizioni dello stesso grado o di grado inferiore chiamate a decidere casi analoghi. I precedenti hanno piuttosto un valore consultivo nell'ambito del sistema giuridico lituano.
  • la dottrina.

Gerarchia delle fonti

Gerarchia degli atti giuridici:

  1. Costituzione;
  2. leggi costituzionali;
  3. trattati internazionali ratificati;
  4. leggi;
  5. altri atti di applicazione delle leggi (atti del presidente, del governo, della Corte costituzionale, ecc.).

Quadro istituzionale

Il Parlamento lituano [Seimas] è la sola istituzione che ha il potere di adottare le leggi. Qualsiasi altro atto legislativo adottato dalle autorità nazionale deve essere conforme alla costituzione della Repubblica di Lituania e alle altre leggi.

Altri atti regolamentari possono essere adottati da:

  • il Parlamento lituano (risoluzioni),
  • il presidente (decreti),
  • il governo (risoluzioni),
  • i ministri e gli altri enti governativi (ordinanze),
  • le autorità locali (decisioni, ordinanze).

Banche dati giuridiche

La banca dati lituana degli atti giuridici (Lietuvos teisÿs aktÿ duomenÿ bazÿ) è di proprietà del Seimas, il Parlamento della Repubblica di Lituania, che provvede anche alla sua gestione.

La banca dati contiene i seguenti tipi di informazioni:

  • atti giuridici adottati;
  • progetti di atti giuridici;
  • decreti;
  • conclusioni;
  • altri tipi di documenti legislativi.

I documenti contenuti nella banca dati non sono ufficiali né legalmente vincolanti.

La banca dati può essere consultata in inglese e in lituano; è possibile accedere ai vari tipi di documenti legislativi cliccando sulla voce "Type".

La legislazione e altri documenti giuridici sono reperibili anche nel Registro degli atti giuridici della Lituania (Lietuvos teisės aktų registras). Questo sito è gestito dall'Ente pubblico «Registrų centras» (valstybė įmonė Registrų centras) sotto la sorveglianza del ministero della giustizia. Dal 31 agosto 2013 il registro degli atti giuridici è gestito dal cancelliere del Parlamento della Repubblica di Lituania.

La consultazione della banca dati è gratuita?

Sì, la consultazione del registro e della banca dati degli atti giuridici della Lituania è gratuita.

Ultimo aggiornamento: 18/02/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web