Cooperazione con paesi extra-UE e reti giudiziarie

Oltre alle sue strette relazioni con i paesi candidati all'adesione all'UE e con i paesi associati, la Rete giudiziaria europea ha anche stabilito relazioni con altre reti giudiziarie e di numerosi paesi terzi in tutto il mondo.

Attraverso la sezione Cooperazione con i paesi terzi e reti giudiziarie sul sito della RGE, i punti di contatto RGE possono accedere in linea agli indirizzi dei membri di questa rete giudiziaria e ai punti di contatto nei paesi terzi. Pertanto, i punti di contatto della RGE sono in grado di assistere le autorità nazionali anche quando è necessaria una cooperazione al di là dei confini dell'UE.

Quadro giuridico

La cooperazione giudiziaria in materia penale tra l'UE e i paesi terzi è regolata da trattati e accordi internazionali, bilaterali o multilaterali.

Gli strumenti multilaterali comprendono quelli adottati nell'ambito del Consiglio d'Europa e delle Nazioni Unite, nonché accordi conclusi tra l'UE e i singoli paesi. Questi documenti si trovano nella biblioteca giuridica.

Ultimo aggiornamento: 17/04/2019

Questa pagina è a cura della Commissione europea. Le informazioni contenute in questa pagina non riflettono necessariamente il parere ufficiale della Commissione europea. La Commissione declina ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Si rinvia all'avviso legale per quanto riguarda le norme sul copyright per le pagine europee.
La Commissione sta aggiornando alcuni contenuti del sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.