Se la mia domanda da un altro paese UE e debba essere esaminata in questo paese

Lussemburgo

Contenuto fornito da
Lussemburgo

Qual è l’autorità competente a decidere su una domanda di risarcimento nei casi transfrontalieri?

Ministère de la Justice (ministero della Giustizia)

13, rue Erasme
L-2934
LUSSEMBURGO

Tel.: (352)2478 45 27, (352) 2478 45 17
Fax: (352) 26 68 48 61, (352) 22 52 96

E-mail: info@mj.public.lu
Sito internet: http://www.mj.public.lu/

Posso trasmettere la mia domanda direttamente all’autorità decisionale di questo paese anche nei casi transfrontalieri (senza dover passare per l’autorità di assistenza del mio paese d’origine)?

Sì, la domanda di risarcimento va inviata direttamente al ministro della Giustizia del Lussemburgo a mezzo lettera semplice, a condizione che il richiedente non abbia diritto a essere risarcito da un altro Stato e che fornisca la prova di essere regolarmente e abitualmente residente nel Granducato di Lussemburgo.

Il richiedente che abbia subito un reato di cui all’articolo 382-1 del codice penale (tratta di esseri umani) è esonerato dall’obbligo della residenza regolare e abituale nel Granducato.

Quale o quali lingue sono accettate dalle autorità preposte al risarcimento?

Per la domanda di risarcimento e i documenti giustificativi le lingue accettate sono:

  • lussemburghese
  • francese
  • tedesco

Se l’autorità preposta al risarcimento fa tradurre la domanda/i documenti giustificativi proveniente/i da un altro Stato dell’UE, chi paga il servizio?

È il ministero della Giustizia a farsi carico dei costi di traduzione.

Sono previsti in questo paese oneri amministrativi o di altro tipo per la gestione della mia domanda (proveniente da un altro Stato dell’UE)? Se sì, come si pagano?

No.

Se devo essere presente durante il procedimento e/o quando viene pronunciata la decisione sulla mia domanda, posso ottenere un rimborso delle spese di viaggio? Come posso richiederle? Chi devo contattare?

La presenza della vittima è facoltativa; dal momento che può essere rappresentata da un avvocato, non è tenuta a effettuare alcuno spostamento.

Se devo essere presente, è prevista l’assistenza di un interprete?

Sì.

I certificati rilasciati dai medici del mio paese di residenza vengono accettati o riconosciuti oppure il mio stato di salute/le mie lesioni dovrà/dovranno essere esaminato/i dai vostri periti medici?

I certificati medici rilasciati dai medici del proprio paese di residenza vengono accettati o riconosciuti come documenti giustificativi relativi ai fatti e al danno subito.

Mi saranno rimborsate le spese di viaggio se devo sottopormi a una visita medica in questo paese?

Non applicabile: i certificati medici esteri sono accettati come documenti giustificativi.

Quanto tempo passa (approssimativamente) prima che l’autorità/l’organismo competente decida in merito al risarcimento?

Il ministro della Giustizia si pronuncia entro sei mesi dalla presentazione della domanda di risarcimento.

In quale lingua mi verrà comunicata la decisione sulla mia domanda?

Dal momento che la domanda deve essere formulata in francese, tedesco o lussemburghese, anche la decisione è redatta in una delle tre lingue ammesse.

Se non sono soddisfatto della decisione, come posso ricorrere?

Se non si è soddisfatti della decisione del ministro della Giustizia sul principio o sull’importo concesso, è possibile promuovere un’azione legale contro lo Stato, rappresentato dal ministro della Giustizia. Il richiedente può scegliere se proporre l’azione dinanzi al tribunal d’arrondissement (tribunale circoscrizionale) di Lussemburgo o di Diekirch.

Posso ottenere il patrocinio a spese dello Stato (assistenza di un avvocato) in base alle norme dell’altro paese?

Una persona che dimostri di non disporre di un reddito sufficiente ha diritto al gratuito patrocinio in base alle condizioni previste dalla legge. Viene nominato un avvocato chiamato a fornirle consulenza legale o rappresentanza in giudizio e le spese sono a carico dello Stato. Chiunque può rivolgersi agli organi di informazione e di consulenza legale e accedere al “Service d’Accueil et d’Information juridique” (Servizio di accoglienza e di informazione giuridica) per ottenere gratuitamente qualsiasi informazione di carattere legale.

Esistono associazioni di sostegno alle vittime che possano aiutarmi a presentare una domanda di risarcimento nell’ambito di un caso transfrontaliero?

Service central d’assistance sociale” (SCAS, Servizio centrale di assistenza sociale) - Service d’aide aux victimes (SAV, Servizio di sostegno alle vittime)
Edificio Plaza Liberty
Ingresso A -12-18, rue Joseph Junck
L-1839 Lussemburgo

Tel.: (+352) 47 58 21-627 / 628

Ultimo aggiornamento: 19/03/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web