Caso in cui la mia domanda debba essere esaminata in questo paese

Lituania

Contenuto fornito da
Lituania

Per quale tipo di reato posso ottenere un risarcimento?

È possibile ottenere l'indennizzo nei casi in cui il reato:

  • ha portato intenzionalmente al decesso di una persona;
  • ha arrecato danni gravi o non gravi alla salute di una persona;
  • è stato commesso contro la vita, la salute oppure la libertà di autodeterminazione sessuale o l'integrità sessuale di una persona.

Per quale tipo di lesioni posso ottenere un risarcimento?

È possibile ottenere un indennizzo in caso di danno grave o non grave alla salute.

Posso ottenere un risarcimento se sono il familiare di una vittima che è morta a seguito di un reato, o se ero a suo carico? Quali familiari o persone a carico possono ottenere un risarcimento?

Se un reato violento ha causato la perdita di una vita umana, ha diritto a un indennizzo qualsiasi persona a cui un organo giurisdizionale abbia concesso un indennizzo per danni materiali e/o immateriali a seguito di tale reato violento.

Qualora l'indennizzo sia liquidato preventivamente, ossia prima della conclusione del procedimento penale, hanno diritto all'indennizzo il coniuge, i figli, i figli adottivi, i genitori, i genitori adottivi e le persone a carico del de cuius.

Posso ottenere un risarcimento se sono il familiare di una vittima che è sopravvissuta, o se sono a suo carico? Quali familiari o persone a carico possono ottenere un risarcimento in questo caso?

No, se sopravvissuta, la vittima di un reato violento è la sola persona ad avere diritto a un indennizzo.

Posso ottenere un risarcimento se non sono un cittadino di un paese dell'UE?

Sì, ma soltanto nei due casi seguenti:

  • se si è legalmente residenti nella Repubblica di Lituania o in un altro Stato membro dell'UE;
  • se tale possibilità è prevista nei trattati internazionali della Repubblica di Lituania.

Posso chiedere un risarcimento a questo paese se vi vivo o se sono di qui (nel senso che questo è il mio paese di residenza o il paese di cui sono cittadino) anche se il reato è stato commesso in un altro paese dell'UE? Posso procedere in questo modo invece di chiedere un risarcimento al paese in cui è stato commesso il reato? Se sì, a quali condizioni?

No, si ha diritto a un indennizzo soltanto per i reati violenti commessi nella Repubblica di Lituania.

Per poter chiedere un risarcimento occorre prima aver denunciato il reato alla polizia?

Sì, al fine di poter chiedere un indennizzo, deve essere avviata un'indagine preliminare.

Prima di presentare la richiesta occorre aspettare l'esito di eventuali indagini della polizia o di procedimenti penali?

No, è possibile richiedere un anticipo sull'indennizzo nel corso delle indagini preliminari.

Si deve prima chiedere il risarcimento all'autore del reato – se è stato identificato?

Sì, quando si chiede un indennizzo secondo la procedura ordinaria, l'indennizzo per i danni materiali e/o immateriali deve essere riconosciuto da un organo giurisdizionale. Quando si chiede un anticipo sull'indennizzo, si deve presentare una decisione giudiziale o un'ordinanza che confermi lo status di parte civile.

Ho diritto di chiedere il risarcimento anche se l'autore del reato non è stato identificato o condannato? In caso affermativo, quali prove devo presentare a sostegno della mia richiesta?

Sì, in tali casi si deve presentare la seguente documentazione:

  • una copia di un documento di identità;
  • una sentenza o un'ordinanza che confermi lo status di attore in un procedimento civile;
  • documenti attestanti l'importo dei danni materiali, se del caso;
  • documenti comprovanti il matrimonio, il rapporto familiare o la situazione a carico se a chiedere l'indennizzo sono parenti al de cuius.

Esiste un termine entro il quale chiedere il risarcimento?

Una domanda di indennizzo deve essere presentata entro 10 anni dalla data della sentenza giudiziale che dispone il pagamento dell'indennizzo per i danni subiti a seguito di un reato violento. Il termine può essere prorogato laddove la sua inosservanza sia dovuta a motivi impellenti.

Non è previsto alcun termine per la presentazione di una domanda di anticipo sull'indennizzo.

Quali perdite e spese copre il risarcimento?

Il risarcimento copre ad esempio:

a) Per la vittima del reato:

- Danni materiali (non-psicologici):

  • spese mediche per le lesioni subite (cure mediche – ambulatoriali e ospedaliere, convalescenza): ;
  • necessità o spese supplementari causate dalle lesioni subite (cioè cura e assistenza, trattamenti temporanei e permanenti, riabilitazione fisioterapica prolungata, adattamento dell'alloggio, aiuti speciali, ecc.): ;
  • lesioni permanenti (ad es. invalidità e altre disabilità permanenti);
    • mancato guadagno durante e dopo le cure mediche (incluse la perdita di reddito, la perdita di capacità a produrre reddito o la diminuzione del sostentamento, ecc.): ;
    • perdita di opportunità: no;
    • spese derivanti dai procedimenti giudiziari riguardanti l'evento causa del danno, come le spese legali e le spese processuali: ;
    • risarcimento per beni personali rubati o danneggiati: no;
    • altro: altri danni materiali connessi al reato violento commesso che sono stati riconosciuti dall'organo giurisdizionale.

- Danni psicologici (morali):

  • dolore e sofferenze della vittima: .

b) Per gli aventi diritto o i familiari della vittima:

- Danni materiali (non-psicologici):

  • spese funerarie: ;
  • spese mediche (ad es. terapia per un familiare, cure ambulatoriali e ospedaliere, riabilitazione): sì, ma solo se il reato violento ha causato il decesso
  • perdita del sostentamento o di opportunità: sì, ma solo se il reato violento ha causato il decesso.

- Danni psicologici:

  • dolore e sofferenze di familiari o di aventi diritto/risarcimento ai superstiti in caso di morte della vittima: sì, ma solo se il reato violento ha causato ildecesso.

Il risarcimento è versato in una volta sola o in rate mensili?

L'intero indennizzo è normalmente corrisposto in un'unica soluzione. In casi eccezionali l'indennizzo può essere versato a rate, ma per un periodo non superiore a un anno a decorrere dalla data della decisione di liquidazione dell'indennizzo per danni subiti a causa di un reato violento.

In che modo il mio comportamento in relazione al reato, il mio casellario giudiziale o la mancata collaborazione durante il procedimento di risarcimento possono influire sulla possibilità del mio risarcimento e/o sul relativo importo?

Le succitate circostanze sono importanti soltanto quando si tratta di un anticipo sull'indennizzo. L'indennizzo non è riconosciuto:

  • se si è soggetti di un procedimento per un reato violento oppure se, al momento in cui il reato in questione è stato commesso, si avevano precedenti penali per reati violenti con una condanna in corso o non oggetto di un atto di clemenza;
  • se non si è vincolati da un'ordinanza giudiziaria in conformità alla legge sulla prevenzione del crimine organizzato della Repubblica di Lituania (Lietuvos Respublikos organizuoto nusikalstamumo užkardymo įstatymas);
  • se si abusa del diritto all'anticipo sull'indennizzo per i danni subiti a causa di un reato violento.

In che modo la mia situazione finanziaria può influire sulla possibilità del mio risarcimento e/o sul relativo importo?

La situazione finanziaria non ha alcuna incidenza in sede di esame dell'indennizzo.

Vi sono altri criteri che possono influire sulla possibilità del mio risarcimento e/o sul relativo importo?

No.

Come viene calcolato il risarcimento?

L'indennizzo è concesso sulla base dell'importo riconosciuto dall'organo giurisdizionale, che non può tuttavia superare gli importi massimi specificati di seguito.

L'anticipo sull'indennizzo per danni è calcolato sulla base della documentazione presentata a sostegno dei danni materiali.

Esiste un importo minimo/massimo in relazione al risarcimento?

In caso di omicidio l'indennizzo massimo per i danni materiali non può superare 3 800 EUR e l'indennizzo massimo per i danni immateriali non può superare i 4 560 EUR.

In caso di danno grave alla salute l'indennizzo massimo per i danni materiali non può superare 3 040 EUR e l'indennizzo massimo per i danni immateriali non può superare i 3 800 EUR.

In caso di altri reati violenti l'indennizzo massimo per i danni materiali non può superare 2 280 EUR e l'indennizzo massimo per i danni immateriali non può superare i 3 040 EUR.

Se viene corrisposto un anticipo per un danno subito a causa di un reato violento, gli importi massimi non possono superare la metà degli importi di cui sopra.

Devo indicare l'importo nel modulo di richiesta? In caso affermativo, riceverò istruzioni su come calcolarlo o su altri aspetti?

Sì, la domanda di indennizzo deve riportare l'ammontare richiesto che dovrebbe essere calcolato sulla base degli importi indicati nella decisione dell'organo giurisdizionale o nella domanda giudiziale.

Eventuali risarcimenti ricevuti per la mia perdita da altre fonti (come il mio datore di lavoro o un'assicurazione privata) saranno dedotti dai risarcimenti versati dall'autorità/organismo?

Sì, gli importi ricevuti da altri soggetti a titolo di indennizzo per i danni saranno dedotti dall'indennizzo.

È possibile ottenere un anticipo dell’importo? E in tal caso a quali condizioni?

Sì, è possibile ottenere un anticipo sull'indennizzo per i danni subiti a causa di crimini violenti se:

  • è in corso un procedimento penale per il reato violento e l'interessato è riconosciuto come parte civile;
  • è stata emessa una sentenza che stabilisce che è stato commesso un reato violento, ma non è stata presentata alcuna domanda di indennizzo per i danni subiti o la domanda non è stata ancora esaminata;
  • il reato violento è stato commesso da una persona che non può essere perseguita a causa della sua età o di immunità internazionale o perché deceduta.

È possibile ottenere un risarcimento complementare o addizionale (a seguito ad esempio di un cambiamento della situazione o di un peggioramento dello stato di salute, ecc.) una volta pronunciata la decisione principale?

No, tale possibilità non è prevista.

Quali documenti giustificativi occorre allegare alla domanda?

Al momento della domanda di indennizzo secondo la procedura ordinaria, si devono allegare i seguenti documenti:

  • una copia di un documento di identità;
  • una copia della sentenza definitiva dell'organo giurisdizionale che riconosce i danni materiali e/o immateriali subiti a causa di un reato violento;
  • una dichiarazione redatta da un ufficiale giudiziario secondo la quale non è possibile ottenere il risarcimento dei danni dall'autore del reato, tranne nel caso in cui la persona responsabile dei danni sia deceduta.

Al momento della domanda di anticipo sull'indennizzo, si devono allegare i seguenti documenti:

  • una copia di un documento di identità;
  • documenti attestanti l'importo dei danni materiali;
  • una sentenza o un'ordinanza che confermi lo status di parte civile o una sentenza definitiva di un organo giurisdizionale che stabilisca che è stato commesso un reato violento o una decisione procedurale che confermi che non è possibile avviare un procedimento penale a causa dell'età, dell'immunità internazionale o del decesso dell'autore del reato;
  • documenti comprovanti il matrimonio, il rapporto familiare o di essere a carico se a chiedere l'indennizzo sono parenti stretti o persona a carico del de cuius.

Vi sono spese amministrative o di altra natura da pagare quando la domanda è ricevuta e trattata?

No, la domanda è accettata ed esaminata a titolo gratuito.

Quale autorità decide in merito alle domande di risarcimento (per i casi nazionali)?

Il ministero della Giustizia della Repubblica di Lituania (Lietuvos Respublikos teisingumo ministerija) decide in merito alle domande di indennizzo.

Dove va inviata la domanda (per i casi nazionali)?

La domanda va inviata al ministero della Giustizia della Repubblica di Lituania (Gedimino pr. 30, LT-01104 Vilnius, Lituania; email rastine@tm.lt).

Devo essere presente nel periodo della procedura e/o al momento della decisione sulla mia richiesta?

No.

Quanto tempo passa (approssimativamente) prima di ricevere una decisione su una richiesta di risarcimento da parte dell'autorità?

La decisione sarà presa entro un mese dalla presentazione della domanda e di tutta la documentazione necessaria al ministero della Giustizia della Repubblica di Lituania.

Se non si è soddisfatti della decisione dell'autorità, come la si può impugnare?

Le decisioni adottate dal ministero della Giustizia della Repubblica di Lituania possono essere impugnate dinanzi alla Commissione per le controversie amministrative della Lituania (Lietuvos administracinių ginčų komisija) o al tribunale amministrativo regionale di Vilnius (Vilniaus apygardos administracinis teismas) entro un mese a decorrere dalla data in cui è stata comunicata la decisione.

Dov'è possibile ottenere i moduli necessari e altre eventuali informazioni per la presentazione di una domanda di i risarcimento?

Presso il ministero della Giustizia della Repubblica di Lituania o le unità dell'Ufficio per il patrocinio a spese dello Stato (Valstybės garantuojamos teisinės pagalbos tarnyba) e sui siti internet (cfr. informazioni seguenti).

Esiste un numero di telefono specifico, o un sito web, che la vittima possa utilizzare?

https://vgtpt.lrv.lt/en/

È possibile ottenere assistenza legale (assistenza da parte di un avvocato) per la preparazione della domanda?

Sì, si può chiedere il patrocinio a spese dello Stato primario presso le autorità esecutive del comune di residenza o presso le unità dell'Ufficio per il patrocinio a spese dello Stato.

Esistono associazioni di sostegno alle vittime che possano aiutarmi a chiedere un risarcimento?

Associazione lituana di sostegno alle vittime di reato (Lietuvos nusikaltimų aukų rėmimo asociacija) (Valakupių g. 5, LT-10101 Vilnius, Lituania);

Caritas Lituania (Lietuvos Caritas, http://www.caritas.lt, Papilio g. 5, LT-44275 Kaunas, Lituania).

Ultimo aggiornamento: 22/10/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web