Caso in cui la mia domanda debba essere esaminata in questo paese

Cipro

Contenuto fornito da
Cipro

Per quale tipo di reato posso ottenere un risarcimento?

È possibile ottenere un risarcimento per taluni reati dolosi violenti, commessi nelle regioni controllate dalla Repubblica di Cipro e menzionati nel diritto nazionale (ad esempio, lesioni personali gravi, omicidio premeditato).

Per quale tipo di lesioni posso ottenere un risarcimento?

È possibile ottenere un risarcimento per lesioni fisiche gravi o problemi di salute che richiedano, in base a perizia medica, un ricovero ospedaliero e l'astensione dall'attività lavorativa per un periodo superiore agli 8 giorni.

Posso ottenere un risarcimento se sono il familiare di una vittima deceduta in seguito a un reato, o se sono una persona a suo carico? Quali familiari o persone a carico possono ottenere un risarcimento?

Sì, possono ottenere un risarcimento le persone a carico delle vittima decedute in seguito a un reato, specificatamente il coniuge e/o i figli della vittima.

Posso ottenere un risarcimento se sono un familiare di una vittima che è sopravvissuta, o se sono a suo carico? Quali familiari o persone a carico possono ottenere un risarcimento in questo caso?

No, i familiari o le persone carico non possono ottenere un risarcimento qualora la vittima sia sopravvissuta al reato.

Posso ottenere un risarcimento se non sono un cittadino di un paese dell'UE?

Sì, il risarcimento è riconosciuto anche ai cittadini di paesi terzi, purché siano cittadini di uno Stato membro del Consiglio d'Europa e abbiano la residenza permanente nella Repubblica di Cipro oppure siano cittadini di uno Stato parte della Convenzione europea sul risarcimento delle vittime di reati violenti.

Posso chiedere un risarcimento a questo paese se vi vivo o se sono di qui (nel senso che questo è il mio paese di residenza o il paese di cui sono cittadino) anche se il reato è stato commesso in un altro paese dell'UE? Posso procedere in questo modo invece di chiedere un risarcimento nel paese in cui è stato commesso il reato? In caso affermativo, a quali condizioni?

No, non è possibile presentare domanda di indennizzo nel paese di cui si è cittadini o in cui si ha la residenza per un reato commesso in un altro Stato dell'UE. L'indennizzo è garantito solo per i reati commessi nelle regioni controllate dalle Repubblica di Cipro.

Per poter chiedere un risarcimento occorre prima aver denunciato il reato alla polizia?

Sì, occorre denunciare il reato alla polizia entro cinque giorni dalla data in cui è stato commesso oppure, qualora non sia ragionevolmente possibile sporgere denuncia entro tale termine, entro cinque giorni dal momento ciò diviene ragionevolmente possibile.

Prima di presentare la richiesta occorre aspettare l'esito di eventuali indagini della polizia o di procedimenti penali?

No, la domanda di indennizzo deve essere presentata entro due anni dal reato, indipendentemente dal fatto che siano in corso indagini di polizia e/o un procedimento penale.

Si deve prima chiedere il risarcimento all'autore del reato – se è stato identificato?

Sì, prima di presentare una domanda di indennizzo, si deve in primo luogo cercare di ottenere il risarcimento dei danni all'autore del reato, laddove sia stato identificato. In ogni caso, la domanda di indennizzo deve essere presentata entro due anni dalla data in cui è stato commesso il reato, a prescindere dal fatto che l'azione nei confronti dell'autore del reato sia ancora in corso.

Ho diritto di chiedere il risarcimento anche se l'autore del reato non è stato identificato o condannato? In caso affermativo, quali prove devo presentare a sostegno della mia richiesta?

Sì, si ha comunque diritto all'indennizzo anche se l'autore del reato non è stato identificato o condannato. Sarà necessario presentare un verbale della polizia relativo al caso, che attesti che l'autore del reato non è stato identificato.

Esiste un termine entro il quale chiedere il risarcimento?

Sì, il termine per presentare la domanda di indennizzo è di due anni dalla data di commissione del reato.

Quali perdite e spese copre il risarcimento?

a) Per la vittima del reato

- Danni materiali (non-psicologici):

  • spese mediche dovute alla lesione (cure mediche - ambulatoriali e ospedaliere, convalescenza)

Gli istituti e i servizi di sanità pubblica garantiscono cure sanitarie gratuite sino all'importo di 1 709 EUR.

  • necessità o spese supplementari causate dalle lesioni subite (cioè cura e assistenza, trattamenti temporanei e permanenti, fisioterapia prolungata, adattamento dell'alloggio, aiuti speciali, ecc.)

Incluso nel precedente importo.

  • lesioni permanenti (ad esempio invalidità e altre disabilità permanenti)

In caso di inabilità permanente al lavoro è prevista una pensione di disabilità. L'importo della pensione è pari al calo percentuale della capacità di svolgere una professione, moltiplicato per la pensione di base completa prevista dalla legge in materia di previdenza sociale;

  • mancato guadagno durante e dopo le cure mediche (incluse la perdita di reddito e la perdita o la diminuzione delle capacità di produrre reddito, ecc.).

In caso di inabilità lavorativa temporanea è prevista un'indennità di malattia per un periodo di massimo sei mesi. L'importo è pari all'indennità di malattia di base completa erogata in conformità alla legge in materia di previdenza sociale.

  • perdita di opportunità

Non applicabile.

  • spese derivanti dai procedimenti giudiziari riguardanti l'evento causa del danno, come le spese legali e le spese processuali

Non applicabile.

  • risarcimento per beni personali rubati o danneggiati

Non applicabile.

  • Altro

Non applicabile.

- Danni psicologici (morali):

  • dolore e sofferenze della vittima

Non applicabile.

b) Diritti degli aventi diritto o dei familiari della vittima

- Danni materiali (non-psicologici):

  • costi funerari

È previsto un indennizzo per le spese funerarie. L'importo è pari al risarcimento per le esequie versato a norma della legge in materia di previdenza sociale;

  • spese mediche (ad esempio, cure per un familiare, cure ambulatoriali e ospedaliere, riabilitazione);

Non applicabile.

  • perdita del sostentamento o di opportunità

È prevista l'erogazione di una pensione di reversibilità o di prestazioni per gli orfani. L'importo è pari alla pensione o alle prestazioni di base complete versate a norma dalla legge in materia di previdenza sociale.

- Trauma psicologico:

  • dolore e sofferenze di familiari o di aventi diritto/risarcimento ai superstiti in caso di morte della vittima

Non applicabile.

Il risarcimento è versato in una volta sola o in rate mensili?

L'indennizzo viene corrisposto in un'unica soluzione, mentre la pensione di invalidità, la pensione di reversibilità e le prestazioni per gli orfani sono liquidate mensilmente.

In che modo il mio comportamento in relazione al reato, il mio casellario giudiziale o la mancata collaborazione durante il procedimento di risarcimento possono influire sulla possibilità del mio risarcimento e/o sul relativo importo?

L'indennizzo non sarà corrisposto se il richiedente è vittima di un reato di cui è l'autore, è implicato in attività di criminalità organizzata o è membro di un'organizzazione coinvolta in reati commessi con violenza, anche qualora non abbia partecipato all'atto criminale di cui è stato vittima o questo non sia pertinente.

In che modo la mia situazione finanziaria può influire sulla possibilità del mio risarcimento e/o sul relativo importo?

La situazione finanziaria del richiedente non influisce sulla possibilità di ottenere un indennizzo.

Vi sono altri criteri che possono influire sulla possibilità del mio risarcimento e/o sul relativo importo?

Sì, laddove il richiedente non collabori o si rifiuti di collaborare pienamente con la polizia o altre autorità competenti.

Come viene calcolato il risarcimento?

L'indennizzo è calcolato nei modi spiegati nella risposta alla precedente domanda: "Quali perdite e spese copre il risarcimento?"

Esiste un importo minimo/massimo che può essere risarcito?

Non esiste un importo minimo per l'indennizzo. L'importo massimo erogabile è menzionato nella risposta alla precedente domanda: "Quali perdite e spese copre il risarcimento?"

Devo indicare l'importo nel modulo di richiesta? In caso affermativo, riceverò istruzioni su come calcolarlo o su altri aspetti?

No, non è necessario.

Eventuali risarcimenti ricevuti per la mia perdita da altre fonti (come il mio datore di lavoro o un'assicurazione privata) saranno dedotti dai risarcimenti versati dall'autorità/organismo?

Sì, vengono dedotti gli eventuali importi percepiti a titolo di risarcimento da altre fonti.

È possibile ottenere un anticipo dell'importo? In caso affermativo, a quali condizioni?

No, non è possibile.

È possibile ottenere un risarcimento complementare o addizionale (a seguito ad esempio di un cambiamento della situazione o di un peggioramento dello stato di salute ecc.) una volta pronunciata la decisione principale?

No, non è possibile.

Quali documenti giustificativi occorre allegare alla domanda?

Alla domanda di indennizzo occorre allegare il verbale della polizia e un certificato medico. È possibile vengano chiesti uno o tutti i documenti seguenti:

  • mandato/procura o documento che attesti la relazione con la vittima;
  • certificato di decesso della vittima
  • copia del verbale della polizia;
  • copia della sentenza/decisione giudiziaria;
  • referti e certificati medici;
  • fatture ospedaliere;
  • fatture per altre spese sostenute (assistenza, esequie);
  • reddito (remunerazione, indennità/prestazioni sociali);
  • conferma del ricevimento (o meno) delle somme di denaro pertinenti erogate da altre fonti (assicurazione pagata dal datore di lavoro, assicurazione privata);
  • casellario giudiziario;
  • altri documenti giustificativi correlati al caso.

Vi sono spese amministrative o di altra natura da pagare quando la domanda è ricevuta e trattata?

No.

Quale autorità decide in merito alle domande di risarcimento (per i casi nazionali)?

Il direttore dei servizi di previdenza sociale.

Dove va inviata la domanda (per i casi nazionali)?

Il modulo di domanda va presentato di persona o per posta al seguente indirizzo: Servizi di previdenza sociale, 7 Lord Byron Avenue, 1465, Nicosia, Cipro.

Devo essere presente nel periodo della procedura e/o al momento della decisione sulla mia richiesta?

No, non è necessario.

Quanto tempo passa (approssimativamente) prima di ricevere una decisione su una richiesta di risarcimento da parte dell'autorità?

Per l'emissione di una decisione occorrono sei mesi dalla data in cui sono disponibili tutte le informazioni.

Se non sono soddisfatto della decisione dell'autorità, come la posso impugnare?

La decisione può essere impugnata presentando ricorso dinanzi al tribunale amministrativo entro 75 giorni dalla decisione.

Dov'è possibile ottenere i moduli necessari e altre eventuali informazioni per la presentazione di una domanda di risarcimento?

È possibile trovare i moduli e le informazioni relative all'indennizzo – in greco e in inglese – presso gli uffici dei servizi di previdenza sociale oppure sulla pagina web dei servizi di previdenza sociale.

Esiste un numero di telefono specifico, o un sito web, che la vittima possa utilizzare?

Non esiste un numero di telefono o un sito Internet specifico per presentare una domanda di risarcimento. È possibile ottenere informazioni contattando direttamente i servizi di previdenza sociale.

È possibile ottenere assistenza legale (assistenza da parte di un avvocato) per la preparazione della domanda?

È possibile presentare una domanda di assistenza legale per il procedimento afferente al proprio caso, mentre non è prevista alcuna assistenza legale per la preparazione delle domande di risarcimentopresentate ai servizi di previdenza sociale.

Esistono associazioni di sostegno alle vittime che possano aiutarmi a chiedere un risarcimento?

È possibile ottenere informazioni e presentare la domanda di indennizzo contattando direttamente i servizi di previdenza sociale.

Ultimo aggiornamento: 31/10/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web