Aste giudiziarie

Scozia

La seguente sezione precisa le disposizioni applicabili in Scozia relative al pignoramento di beni al fine di recuperare un credito di denaro dovuto.

Contenuto fornito da
Scozia

In Scozia i beni possono essere pignorati al fine di recuperare una somma di denaro dovuta se il debito è stato riconosciuto dai tribunali e in talune altre circostanze, in particolare quando il pignoramento è autorizzato in taluni "documenti di credito ufficiali" (documents of debt). Le procedure previste per il pignoramento dei beni sono l'arrestment (pignoramento presso terzi, utilizzato per congelare i beni che appartengono al debitore, ma che sono detenuti da un terzo), l'attachement (pignoramento, utilizzato per pignorare i beni di cui il debitore è proprietario e che sono in suo possesso) e l'exceptional attachment (pignoramento eccezionale, utilizzato per pignorare beni non essenziali conservati in un'abitazione resistenziale). In taluni casi le relative procedure prevedono la vendita all'asta dei beni del debitore sotto sorveglianza giudiziaria.

La parte 2 della legge "Debt Arrangement and Attachment (Scotland)" del 2002 (legge scozzese sull'accordo del debito e sul pignoramento) disciplina la procedura da seguire nel caso di pignoramento di beni. Entro 14 giorni a decorrere dal pignoramento, lo sheriff officer deve inviare una relazione alla Sheriff Court (tribunale di primo grado). Dal ricevimento della relazione lo sheriff officer può procedere alla liberazione dei beni pignorati e alla loro vendita all'asta cui lo sheriff officer deve assistere per prendere nota, se necessario, dei beni venduti e del loro prezzo di vendita. Il risultato della vendita all'asta può essere utilizzato per pagare le spese dello sheriff officer e, successivamente, per rimborsare il creditore. Ogni somma in eccedenza è restituita al debitore. Se i beni non sono venduti, la loro proprietà è trasferita al creditore. La vendita giudiziaria dei beni pignorati si svolge abitualmente in una sala di vendita, ma può anche tenersi altrove, in un luogo diverso dalla casa di abitazione del debitore ai sensi della legge del 2002.

Se i beni hanno costituito oggetto di un sequestro e il debitore non ha firmato il mandato che autorizza il loro di sequestro al fine che il creditore possa entrarne in possesso, quest'ultimo deve esperire una action of furthcoming (azione per il riottenimento del denaro o dei beni sequestrati) dinnanzi al tribunale. Una action of furthcoming corrisponde in sostanza una richiesta al tribunale intesa ad ottenere la liberazione dei beni nei confronti dei creditore, che successivamente può venderli per recuperare in tutto o in parte quanto gli è dovuto.

Ultimo aggiornamento: 30/04/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web