Sulla Rete

Bulgaria
Contenuto fornito da
European Judicial Network
Rete giudiziaria europea (in materia civile e commerciale)

Rete giudiziaria nazionale in materia civile e commerciale

Il quadro giuridico della rete giudiziaria nazionale in materia civile e commerciale nella Repubblica di Bulgaria (la rete nazionale) è stabilito nel suo Pravila za deynostta (regolamento operativo), adottato dal Vissh sadeben savet (Consiglio superiore della magistratura, VSS) con decisione del 13 marzo 2018, che ha sostituito le norme adottate con decisione dell'11 dicembre 2014 e modificate con decisione del 19 marzo 2015.

La rete nazionale mira a fornire la necessaria assistenza alle autorità giudiziarie nell'efficace elaborazione, trasmissione ed esecuzione di richieste di assistenza giudiziaria, raccolta e archiviazione di statistiche sulla cooperazione giudiziaria internazionale perseguita dagli organi giurisdizionali in Bulgaria nonché a cooperare con i punti di contatto della rete giudiziaria europea e altre istituzioni analoghe.

Il Sadiyska kolegiya (collegio dei giudici) del Consiglio superiore della magistratura è competente per il funzionamento della rete nazionale, per la sua partecipazione a progetti nazionali e internazionali, nonché per la sua cooperazione con tutte le istituzioni e le organizzazioni e con tutti gli enti, nazionali o internazionali, che svolgono funzioni nel settore dell'assistenza giudiziaria internazionale. La Direktsiya Mezhdunarodna deynost i protokol (Direzione Relazioni internazionali e protocolli) del Consiglio superiore della magistratura assiste e coordina lo scambio di informazioni tra i membri della rete, i punti di contatto nazionali e il collegio dei giudici. L'orientamento metodologico e il coordinamento del funzionamento della rete nazionale sono forniti dal collegio dei giudici attraverso la Komisiya po atestiraneto i konkursite (Commissione per le valutazioni e i concorsi).

Informazioni complementari

I candidati a divenire membri della rete nazionale devono essere giudici di un tribunale distrettuale e provinciale o di una corte d'appello che soddisfano criteri specifici in termini di posizione professionale e integrità morale, conoscenza delle lingue straniere, ecc. In seguito a un concorso di selezione, i giudici della rete nazionale sono designati con decisione del collegio dei giudici del Consiglio superiore della magistratura per un periodo di cinque anni. La rete nazionale comprende fino a sette giudici di ogni distretto d'appello e fino a 15 giudici del distretto d'appello di Sofia. Nei casi espressamente previsti, l'adesione alla rete cessa mediante decisione motivata del collegio dei giudici del Consiglio superiore della magistratura, su proposta della Commissione per le valutazioni e i concorsi.

Punti di contatto

Il collegio dei giudici del Consiglio superiore della magistratura, che agisce su proposta della Commissione per le valutazioni e i concorsi, designa i punti di contatto tra i membri della rete: un punto di contatto in materia civile e un punto di contatto in materia commerciale, per un periodo di cinque anni.

Funzioni

— I membri della rete nazionale assistono i punti di contatto nazionali che fanno parte della rete giudiziaria europea in materia civile e commerciale o di altre reti internazionali per la cooperazione giudiziaria e i giudici nazionali nel perseguimento della cooperazione giudiziaria internazionale;

— nel contesto di tale assistenza, i membri della rete nazionale sono tenuti a informare, consigliare, coordinare e, se necessario, a svolgere altre attività al fine di facilitare la cooperazione giudiziaria internazionale in conformità con la competenza giurisdizionale delle rispettive autorità giudiziarie in Bulgaria. I membri della rete nazionale sono tenuti a fornire assistenza su richiesta di qualsiasi giudice nazionale, pubblico ministero, giudice istruttore o rappresentante di un'autorità nazionale centrale dotata di poteri, in linea con la legislazione internazionale ed europea;

— i membri della rete nazionale facilitano l'organizzazione della formazione nel campo della cooperazione giudiziaria internazionale che viene erogata nel distretto presso il quale svolgono le loro funzioni;

— i membri della rete nazionale facilitano i giudici nel perseguimento della cooperazione giudiziaria internazionale nel distretto d'appello del quale sono responsabili;

— i membri della rete nazionale conducono studi sulla giurisprudenza europea e nazionale e sui cambiamenti intervenuti nella cooperazione in materia civile e commerciale, oltre a divulgare e diffondere tali studi;

— i membri della rete nazionale redigono dichiarazioni di attività trimestrali per il distretto d'appello interessato in relazione all'attuazione del diritto dell'Unione e internazionale e alla cooperazione giudiziaria internazionale e inviano tali dichiarazioni a una banca dati aggiornata e di aggiornamento presso il Consiglio superiore della magistratura e forniscono ai punti di contatto nazionali una versione elettronica degli atti giudiziari in materia civile e commerciale emessi dagli organi giurisdizionali del distretto d'appello interessato che applicano il diritto dell'Unione, in maniera da gestire la banca dati necessaria;

— svolgono inoltre ulteriori incarichi fissati dal collegio dei giudici del Consiglio superiore della magistratura, qualora sia necessario fornire informazioni, effettuare uno studio, erogare formazione o svolgere qualsiasi altra attività inerente alla cooperazione giudiziaria internazionale;

— i membri della rete nazionale gestiscono una banca dati aggiornata dei dettagli di contatto (indirizzi di posta elettronica, altri indirizzi per la corrispondenza, numeri di telefono) e una banca dati della giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell'uomo e della Corte di giustizia dell'Unione europea, pubblicata sul sito del Consiglio superiore della magistratura, nella sezione "Rete giudiziaria in materia civile e commerciale";

— ogni membro della rete nazionale svolge le proprie funzioni all'interno del distretto d'appello pertinente;

— i membri della rete nazionale partecipano a una riunione annuale, che si tiene nel mese di febbraio e durante la quale viene adottata una relazione sulle attività della rete concernente l'anno civile precedente. Tale relazione sulle attività è redatta dal punto di contatto nazionale sulla base delle relazioni annuali sulle attività presentate dai membri entro il 15 gennaio;

— dopo aver partecipato alle riunioni periodiche dei punti di contatto della rete giudiziaria europea in materia civile e commerciale, i partecipanti presentano una relazione al collegio dei giudici del Consiglio superiore della magistratura, che viene pubblicata sul sito web di quest'ultimo, nella sezione "Cooperazione internazionale/Rete giudiziaria europea in materia civile e commerciale", al fine di garantire la pubblicità della loro attività.

Ultimo aggiornamento: 10/02/2021

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web