Ingiunzione di pagamento europea

Finlandia
Contenuto fornito da
European Judicial Network
Rete giudiziaria europea (in materia civile e commerciale)

1 Esistenza di un procedimento d'ingiunzione di pagamento

In Finlandia esiste uno speciale procedimento d'ingiunzione previsto specificamente per il recupero di crediti non contestati. In tali casi è possibile ordinare al convenuto di pagare il proprio debito al ricorrente mediante un cosiddetto giudizio in contumacia.

Le domande possono essere proposte anche ricorrendo alla presentazione elettronica dell'atto di citazione, che è inoltrato utilizzando un formulario elettronico presente sul sito Internet dell'amministrazione giudiziaria finlandese (https://oikeus.fi/en/). Per maggiori informazioni, consultare la voce "Trattamento automatizzato – Finlandia".

1.1 Ambito di applicazione del procedimento

1.1.1 A quali tipi di controversie è applicabile (ad esempio, solo a richieste di natura pecuniaria, solo ad azioni contrattuali, ecc.)?

È possibile avvalersi del procedimento per tutti i crediti pecuniari di cui le parti possono disporre contrattualmente tra loro.

1.1.2 Esiste un limite massimo di valore del credito?

No. Non esiste un limite minimo o massimo collegato al valore del credito.

1.1.3 Il ricorso a tale procedimento è facoltativo o obbligatorio?

Il ricorso al procedimento avviene su base volontaria.

1.1.4 Il procedimento è accessibile se il convenuto risiede in un altro Stato membro o in un paese terzo?

In linea di principio nessuna regola impone che il convenuto risieda in Finlandia. Tuttavia è possibile ricorrere al procedimento solo se il giudice finlandese è competente. Ad esempio, a norma del regolamento Bruxelles I, il foro è individuato in base alla regola principale cosicché una causa vertente su una richiesta di pagamento deve essere trattata da un giudice del luogo di residenza del convenuto.

1.2 Giudice competente

Il giudice competente in materia è il tribunale ordinario di primo grado. In Finlandia tali tribunali sono noti come käräjäoikeus (tribunali di circoscrizione). La regola generale prevede che sia competente il tribunale di circoscrizione del luogo in cui il convenuto ha la propria residenza. All'ingiunzione di pagamento si applicano le disposizioni ordinarie in materia di competenza (v. voce "Competenza giurisdizionale – Finlandia").

1.3 Requisiti di forma

1.3.1 È obbligatorio l’uso di moduli standard? (in caso affermativo, dove possono essere reperiti?)

Gli atti di citazione devono essere formulati in forma scritta e devono contenere informazioni specifiche: la domanda, le motivazioni (brevemente), eventuali richieste in merito alle spese di lite e i recapiti dell'attore e del convenuto. Gli atti devono essere firmati.

Non esistono formulari a livello nazionale. Taluni tribunali di circoscrizione si avvalgono di formulari ma non c'è nessun obbligo di utilizzarli.

Le richieste non contestate possono essere avanzate anche ricorrendo alla presentazione elettronica dell'atto di citazione, che è inoltrato utilizzando un formulario elettronico presente sul sito Internet dell'amministrazione giudiziaria finlandese (https://oikeus.fi/en/).

1.3.2 È necessario farsi rappresentare da un avvocato?

Né l'attore, né il convenuto sono tenuti ad avvalersi di un avvocato. Il ricorso a un avvocato è comunque sempre consentito.

1.3.3 È necessario indicare dettagliatamente le ragioni a fondamento del credito?

I motivi alla base della domanda devono sempre essere individuati così da poterla distinguere da altre domande.

1.3.4 È necessario fornire la prova scritta del credito vantato? In caso affermativo, quali documenti sono ammissibili come prove?

In caso di recupero di un credito non contestato non è necessario indicare alcun mezzo di prova. L'attore deve fornire prova adeguata solo se il convenuto contesta la richiesta.

1.4 Rigetto della domanda

Nella prassi, sussiste un impedimento alla pronuncia contumaciale quando il convenuto contesta validamente la domanda formulata nell'atto di citazione, cosicché la domanda non può più considerarsi come non contestata. Altre situazioni che possono verificarsi comprendono il rigetto della richiesta di atto di citazione; ciò accade principalmente quando il tribunale di circoscrizione di cui trattasi non è competente o quando l'attore, seppure a fronte di una richiesta in tal senso, non provvede a sanare i vizi del suo atto di citazione. In linea di principio, un'azione può anche essere respinta immediatamente mediante sentenza ove la richiesta risulti manifestamente infondata, vale a dire del tutto destituita di fondamento giuridico. Il giudice non esamina altrimenti la validità della domanda.

1.5 Ricorso

Se il convenuto decide di contestare la domanda l'attore non può opporsi alla conclusione per cui non è possibile trattare una richiesta come non contestata. In tali casi, la causa è trattata dal tribunale di circoscrizione come un procedimento civile ordinario. L'attore può tuttavia impugnare il provvedimento con cui non è stata ammessa la proposizione della domanda o con cui è stata respinta l'azione.

1.6 Opposizione

La presente domanda è stata formulata avendo presente il sistema nel quale è anzitutto emessa una "sentenza contumaciale/ingiunzione di pagamento" e solo in seguito è permesso al convenuto di opporsi. In Finlandia, la domanda viene prima inviata al convenuto e, se questi non la contesta, è emanata una sentenza contumaciale.

Il tribunale di circoscrizione intima al convenuto di replicare all'azione per iscritto entro un determinato termine. Il termine è posto dal tribunale di circoscrizione ed è compreso, di norma, tra due e tre settimane. La replica del convenuto deve indicare se contesta la domanda e, in tal caso, su quali basi. Il convenuto può anche specificare nella replica quali prove intende presentare e se intende chiedere il rimborso delle spese. Il convenuto deve anche indicare i propri recapiti e firmare la replica.

1.7 Effetti dell’opposizione

Se il convenuto propone opposizione nei termini, la richiesta non può più essere considerata come non contestata e non può essere emessa una decisione contumaciale. In tali casi, la causa procede automaticamente nella forma di un procedimento civile ordinario.

1.8 Effetti della mancata opposizione

1.8.1 Cosa occorre fare per ottenere una decisione esecutiva?

Se il convenuto non contesta la domanda entro il termine, è emessa una sentenza contumaciale per l'importo richiesto. La sentenza è immediatamente esecutiva.

1.8.2 La decisione è definitiva o vi è ancora la possibilità per il convenuto di impugnarla?

Il convenuto non può impugnare una sentenza contumaciale dinanzi a una hovioikeus (corte d'appello), ma può proporre dinanzi al tribunale di circoscrizione una richiesta diretta a ottenere ciò che è noto come "revisione". La richiesta di revisione comporta che la causa sia rimessa nuovamente dinanzi al tribunale di circoscrizione che ha emesso la sentenza contumaciale affinché la rivaluti. Le richieste di revisione devono essere presentate entro 30 giorni dalla data di ricevimento della sentenza contumaciale da parte del convenuto. Se non è presentata nessuna domanda di revisione, la sentenza contumaciale resta valida.

Ultimo aggiornamento: 04/11/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web