Judgments in civil and commercial matters - Brussels I Regulation

National information and online forms concerning Regulation No. 44/2001

General information

Council Regulation (EC) No 44/2001 of 22 December 2000 on jurisdiction and the recognition and enforcement of judgments in civil and commercial matters applies between all Member States of the European Union including Denmark which has concluded a parallel agreement on Regulation 44/2001 with the European Community (the Agreement between the European Community and the Kingdom of Denmark on jurisdiction and the recognition and enforcement of judgments in civil and commercial matters). This agreement entered into force on 1st July 2007.

A judgment given in a Member State shall be recognised in the other Member States without any special procedure being required.

A judgment given in a Member State and enforceable in that State shall be enforced in another Member State when, on the application of any interested party, it has been declared enforceable there. The application shall be submitted to the court or competent authority as notified by the Member State under Art 39 of the Regulation. An appeal against the decision on the application for a declaration of enforceability is to be lodged with the court as notified by the Member State under Art 43(2) and 44 of the Regulation.

Regulation (EC) No 44/2001 has been replaced by Regulation (EU) No 1215/2012 (Brussels I Regulation (recast)) as from 10 January 2015. This new Regulation applies only to legal proceedings instituted, to authentic instruments formally drawn up or registered and to court settlements approved or concluded on or after 10 January 2015. Regulation (EC) No 44/2001 continues to apply to judgments given in legal proceedings instituted, to authentic instruments formally drawn up or registered and to court settlements approved or concluded before 10 January 2015 which fall within the scope of that Regulation.

Regulation No 1215/2012 applies in Denmark under the Agreement between the European Community and the Kingdom of Denmark on jurisdiction and the recognition and enforcement of judgments in civil and commercial matters. The necessary legislative amendments in Denmark entered into force on 1 June 2013.

The Regulation provides for two forms.

The notifications by the Member States under Articles 75 and 76 of Regulation No 1215/2012 are available here.

The European e-Justice Portal provides you with information concerning the application of the Regulation and a user-friendly tool for filling in the forms.

Please select the relevant country's flag to obtain detailed national information.

Related link

ARCHIVED European Judicial ATLAS website (closed on 30 September 2017)

Last update: 19/02/2019

This page is maintained by the European Commission. The information on this page does not necessarily reflect the official position of the European Commission. The Commission accepts no responsibility or liability whatsoever with regard to any information or data contained or referred to in this document. Please refer to the legal notice with regard to copyright rules for European pages.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Belgio

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

Nessuno

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- in Belgio: tribunale di primo grado (tribunal de première instance).

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- in Belgio:

a) per quanto riguarda il ricorso del convenuto: tribunal de première instance o rechtbank van eerste aanleg o erstinstanzliches Gericht;

b) per quanto riguarda il ricorso del ricorrente: "Cour d’appel" o "hof van beroep",

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- in Belgio, il ricorso per cassazione.

Ultimo aggiornamento: 28/07/2017

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Bulgaria

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

La competenza internazionale spetta ai tribunali o ad altri organi bulgari se l'attore o il richiedente è un cittadino bulgaro o è una persona giuridica registrata nella Repubblica di Bulgaria (articolo 4, punto 1, trattino 2 del codice di diritto privato internazionale).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

L'istanza intesa a ottenere una dichiarazione di esecutività per una decisione giudiziaria o un altro atto emessi in un altro Stato membro dell'Unione europea deve essere presentata al tribunale provinciale (окръжни съд- okražni sad) (articolo 623, punto 1 del codice di procedura civile).

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

Il provvedimento può essere impugnato dinanzi alla Corte d'appello di Sofia (articolo 623, punto б del codice di procedura civile, trattino 1).

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

La decisione della Corte d'appello di Sofia può essere impugnata dinanzi alla Corte suprema di Cassazione 623, punto 6 del codice di procedura civile, trattino 2).

Ultimo aggiornamento: 04/01/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Repubblica ceca

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- in Repubblica ceca: l'articolo 86 della legge n. 99/1963, Codice di procedura civile, (občanský soudní řád) come modificato.

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- in Repubblica ceca dinnanzi al tribunale distrettuale (okresní soud).

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- in Repubblica ceca dinnanzi al tribunale distrettuale (okresní soud).

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

in Repubblica ceca, il ricorso in cassazione (dovolání), il ricorso in annullamento (žaloba pro zmatečnost), e l'istanza di revisione (žaloba na obnovu řízení).

Ultimo aggiornamento: 06/03/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Danimarca

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

in Danimarca: l’articolo 246, paragrafo 2 e 3 del codice di procedura civile (lov om rettens pleje).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

in Danimarca, il "byret".

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

in Danimarca, il "landsret".

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

in Danimarca, un ricorso dinanzi all’"Højesteret" con il permesso del "Procesbevillingsnævnet".

Ultimo aggiornamento: 13/09/2016

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Germania

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- in Germania: l'articolo 23 del codice di procedura civile (Zivilprozessordnung).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- in Germania,

a) presidente in una sezione del Landgericht

b) notaio (Notar), in una procedura di dichiarazione di esecutività di un atto autentico.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- in Germania, Oberlandesgericht.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- in Germania, Rechtsbeschwerde.

Ultimo aggiornamento: 03/04/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Estonia

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

Articolo 86 del Codice di procedura civile.

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

Tribunali regionali

Per visualizzare tutte le autorità competenti per questo articolo, cliccare sul link seguente.
Elenco delle autorità competenti

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

Tribunali distrettuali

Per visualizzare tutte le autorità competenti per questo articolo, cliccare sul link seguente.
Elenco delle autorità competenti

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

Appelli alla Corte Suprema

Ultimo aggiornamento: 08/08/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Irlanda

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- in Irlanda: le disposizioni relative alla competenza basata su un atto di citazione notificato o comunicato al convenuto durante il suo temporaneo soggiorno in Irlanda.

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- in Irlanda, High Court.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- in Irlanda, High Court.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- in Irlanda, ricorso alla Supreme Court per motivi di diritto.

Ultimo aggiornamento: 04/04/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Grecia

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

in Grecia: l'articolo 40 del codice di procedura civile (Κώδικας πολιτικής δικονομίας).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

in Grecia, Μονομελές Πρωτοδικείο.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

in Grecia, Εφετείο.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

in Grecia, ricorso in cassazione.

Ultimo aggiornamento: 14/09/2016

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Spagna

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

Non pertinente

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

in Spagna, Juzgado de Primera Instancia.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

in Spagna, Audiencia Provincial.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

in Spagna, ricorso in cassazione.

Ultimo aggiornamento: 12/03/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Francia

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- in Francia: gli articoli 14 e 15 del codice civile (Code civil).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- in Francia:

a)       greffier en chef du tribunal de grande instance

b)      président de la chambre départementale des notaires, in caso di istanza di dichiarazione di ammissibilità di un atto pubblico notarile

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- in Francia:

a)       cour d’appel per le decisioni che accolgono l’istanza

b)      presidente del tribunal de grande instance per le decisioni che respingono l’istanza.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- in Francia, ricorso in cassazione.

Ultimo aggiornamento: 24/05/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Croazia

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

L'articolo 54 della legge sulla risoluzione dei conflitti di legge con le normative di altri paesi nelle specifiche relazioni. (Zakona o rješavanju sukoba zakona s propisima drugih zemalja u određenim odnosima).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

I tribunali circondariali (općinski sudovi) in materia civile e il tribunale circondariale di Zagabria (Općinski građanski sud u Zagrebu) nonché i tribunali commerciali trgovački sudovi) per le controversie di diritto commerciale.

Per visualizzare tutte le autorità competenti per questo articolo, cliccare sul link seguente.
Elenco delle autorità competenti

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

Per le controversie di diritto civile si possono adire i tribunali distrettuali competenti (županijski sudovi) mediante i tribunali circondariali competenti, peraltro, per le controversie di diritto commerciale occorre adire l'Alta Corte commerciale della Repubblica di Croazia (Visoki trgovački sud Republike Hrvatske) mediante i tribunali commerciali competenti.

Per visualizzare tutte le autorità competenti per questo articolo, cliccare sul link seguente.
Elenco delle autorità competenti

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

Si può presentare ricorso dinanzi alla Corte Suprema della Repubblica di Croazia (Vrhovni sud Republike Hrvatske).

Ultimo aggiornamento: 26/03/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Italia

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- in Italia: l'articolo 3 e l'articolo 4 della legge 31 maggio 1995, n. 218.

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- in Italia, Corte d'appello.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- in Italia, Corte d'appello.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- in Italia, ricorso in cassazione.

Ultimo aggiornamento: 25/03/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Cipro

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- a Cipro: articolo 21, comma 2 della legge n. 14 del 1960 relativa ai tribunali, come modificata.

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- a Cipro il tribunale distrettuale (Eparchiakó Dikastírio) o, nel caso di una decisione in materia di obblighi alimentari, il tribunale specializzato in diritto di famiglia (Oikogeneiakó Dikastírio).

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- a Cipro il tribunale distrettuale (Eparchiakó Dikastírio) o, nel caso di una decisione in materia di obblighi alimentari, il tribunale specializzato in diritto di famiglia (Oikogeneiakó Dikastírio).

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- a Cipro, ricorso dinanzi al tribunale amministrativo (Dioikitikó Dikastírio).

Ultimo aggiornamento: 18/04/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Lettonia

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- in Lettonia: sezione 27 e paragrafi 3, 5, 6 e 9 della sezione 28 del diritto processuale civile (Civilprocesa likums).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- in Lettonia, rajona (pilsētas) tiesa.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- in Lettonia, Apgabaltiesa.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- in Lettonia, appello all'Augstākā tiesa.

Ultimo aggiornamento: 05/06/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Lituania

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- in Lituania: l'articolo 31 del codice di procedura civile (Civilinio proceso kodeksas).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- in Lituania, Lietuvos apeliacinis teismas.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- in Lituania, Lietuvos apeliacinis teismas.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- in Lituania, ricorso al Lietuvos Aukščiausiasis Teismas.

Ultimo aggiornamento: 18/02/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Lussemburgo

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

nel Lussemburgo: gli articoli 14 e 15 del codice civile (Code civil).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

nel Lussemburgo, presidente del tribunal d'arrondissement.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

nel Lussemburgo, Cour supérieure de justice giudicante in appello in materia civile.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

nel Lussemburgo, ricorso in cassazione.

Ultimo aggiornamento: 20/03/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Ungheria

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

In Ungheria l'articolo 57 del decreto legge n. 13 del 1979 sul diritto internazionale privato (a nemzetközi magánjogról szóló 1979. évi 13. törvényerejű rendelet).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

In Ungheria il tribunale distrettuale che opera nella sede della competente corte regionale (törvényszék székhelyén működő járásbíróság) e, a Budapest, il tribunale distrettuale centrale di Buda (Budai Központi Kerületi Bíróság.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

In Ungheria le corti regionali (törvényszék); a Budapest, la corte regionale della capitale Budapest (Fővárosi Törvényszék).

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

In Ungheria un ricorso per il riesame (felülvizsgálati kérelem).

Ultimo aggiornamento: 16/10/2017

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Malta

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- a Malta: gli articoli 742, 743 e 744 del Codice di organizzazione e di procedura civile, Capo 12, e l’articolo 549 del Codice del commercio – Capo 13.

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- a Malta: la prima sezione del tribunale civile o la Corte Suprema di Gozo, o nel caso di una pronuncia sugli alimenti e/o il mantenimento, il cancelliere per la trasmissione del Ministero della Giustizia.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- la Corte d’appello secondo la procedura stabilita per le impugnazioni nel Codice di organizzazione e di procedura civile – Capo 12.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- a Malta: non è previsto nessun altro tipo di impugnazione, dinanzi a qualsiasi altro giudice; per le pronunce sugli alimenti e/o il mantenimento è competente la Corte d’appello in base alla procedura stabilita per le impugnazioni nel Codice di organizzazione e di procedura civile – Capo 12’.

Ultimo aggiornamento: 27/01/2017

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Paesi Bassi

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

nei Paesi Bassi, voorzieningenrechter van de rechtbank.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

nei Paesi Bassi:

a) per il convenuto: arrondissementsrechtbank

b) per l'istante: gerechtshof.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

nei Paesi Bassi, ricorso in cassazione.

Ultimo aggiornamento: 16/09/2016

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Austria

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- in Austria: l'articolo 99 della legge sulla competenza giudiziaria (Jurisdiktionsnorm).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- in Austria, Bezirksgericht.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- in Austria, Bezirksgericht.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- in Austria, Revisionsrekurs.

Ultimo aggiornamento: 12/06/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Polonia

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

gli articoli 1103 e 1110 del codice di procedura civile (Kodeks postępowania cywilnego)

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

Sąd Okręgowy

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

Sąd Apelacyjny

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

ricorso in cassazione al Sąd Najwyższy

Ultimo aggiornamento: 13/06/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Portogallo

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

In Portogallo si applicano:

- l'articolo 63 n.º 1, del codice di procedura civile, nella misura in cui istituisce fori aventi competenza extraterritoriale, ad esempio, nel caso del tribunale delle sede della succursale, dell'agenzia o della filiale, della delegazione o della rappresentazione (se situata in Portogallo) quando sia citata in giudizio l'amministrazione principale; e

- l'articolo 10 del codice del processo del lavoro, nella misura in cui istituisce tribunali aventi competenza extraterritoriale, ad esempio, nel caso del tribunale del domicilio dell'attore in caso di azioni derivanti da un contratto di lavoro avviate da un lavoratore nei confronti del suo datore di lavoro.

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

In Portogallo: il "Tribunal de comarca",

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

In Portogallo: il "Tribunal da Relação".

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

In Portogallo: ricorso per motivi di diritto.

Ultimo aggiornamento: 22/01/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Romania

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

Le norme di competenza nazionali di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2, del regolamento sono le seguenti:

in Romania: la legge n. 134/2010 sul codice di procedura civile, libro VII “Procedura civile internazionale”, titolo I “Competenza internazionale del giudice rumeno” (articoli da 1065 a 1081).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- In Romania, un “tribunale” (tribunal) (articolo 1, primo comma, dell’articolo I2 della legge n. 191/2007 che approva il decreto di urgenza del governo n. 119/2006 sulle misure necessarie ad attuare determinati regolamenti comunitari, dalla data dell’adesione della Romania all’UE, come modificato; gli articoli 95, primo comma, 1098 e 1102, primo comma, del Codice di procedura civile)

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

In Romania la “Corte d’appello” (articolo 96, secondo comma, della legge n. 134/2010 sul Codice di procedura civile).

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

Un appello (articolo 97, primo comma, del Codice di procedura civile)

Ultimo aggiornamento: 10/02/2017

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Slovenia

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- in Slovenia: l’articolo 48, paragrafo 2, della legge sul diritto e la procedura internazionali privati (Zakon o medarodnem zasebnem pravu in postopku) in combinato disposto con l'articolo 47, paragrafo 2, della legge sulla procedura civile (Zakon o pravdnem postopku) e all’articolo 58, paragrafo 1, della legge sul diritto e la procedura internazionali privati (Zakon o medarodnem zasebnem pravu in postopku) in combinato disposto con l'articolo 57, paragrafo 1, e all’articolo 47, paragrafo 2, della legge sulla procedura civile (Zakon o pravdnem postopku).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- in Slovenia, okrožno sodišče.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- in Slovenia, okrožno sodišče.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- in Slovenia, ricorso al Vrhovno sodišče Republike Slovenije.

Ultimo aggiornamento: 12/06/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Slovacchia

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

in Slovacchia: gli articoli da 37 a 37, lettera e), della legge n. 97/1963 sul diritto internazionale privato e relative norme di procedura.

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

in Slovacchia, okresný súd.

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

in Slovacchia, okresný súd.

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

in Slovacchia, ricorso al dovolanie.

Ultimo aggiornamento: 07/11/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Decisioni in materia civile e commerciale - Regolamento Bruxelles I - Svezia

Allegato I - Norme nazionali sulla competenza di cui all’articolo 3, paragrafo 2, e all’articolo 4, paragrafo 2

- in Svezia: la prima frase del primo comma del capo 10, sezione 3, del codice di procedura giudiziaria (rättegångsbalken).

Allegato II - I giudici o le autorità competenti dinanzi ai quali deve essere proposta l’istanza di cui all’articolo 39

- la corte distrettuale (tingsrätt).

Per visualizzare tutte le autorità competenti per questo articolo, cliccare sul link seguente.
Elenco delle autorità competenti

Allegato III - I giudici dinanzi ai quali deve essere proposto il ricorso di cui all'articolo 43, paragrafo 2

- la corte distrettuale, la corte d'appello (hovrätt) o la Corte suprema (Högsta domstolen).

Per visualizzare tutte le autorità competenti per questo articolo, cliccare sul link seguente.
Elenco delle autorità competenti

Allegato IV - I ricorsi che possono essere proposti in forza dell'articolo 44

- la corte distrettuale, la corte d'appello o la Corte suprema.

Per visualizzare tutte le autorità competenti per questo articolo, cliccare sul link seguente.
Elenco delle autorità competenti

Ultimo aggiornamento: 10/02/2017

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.