Successioni

Italia

Contenuto fornito da
Italia

RICERCA TRIBUNALI COMPETENTI

Lo strumento di ricerca seguente aiuterà a identificare i tribunali/le autorità competenti per uno strumento giuridico europeo specifico. Attenzione: nonostante gli sforzi compiuti per verificare l'accuratezza dei risultati, in casi eccezionali non è stato possibile attribuire la competenza.

Italia

Diritto di famiglia — materia di successione


*campo obbligatorio

Articolo 78, lettera a) - i nomi e gli estremi delle autorità giurisdizionali o delle autorità competenti a trattare le domande intese a ottenere la dichiarazione di esecutività ai sensi dell’articolo 45, paragrafo 1, e i ricorsi avverso le decisioni su tali domande ai sensi dell’articolo 50, paragrafo 2

Corte d’Appello

I dettagli di contatto di tutte le Corti d’Appello possono essere reperiti al seguente indirizzo: https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_4.wp limitando la ricerca alle sole Corti d’Appello

Articolo 78, lettera b) - i mezzi di impugnazione di cui all’articolo 51

Corte Suprema di Cassazione di ROMA

Piazza Cavour

00193 Roma (RM)

Italia

Tel. +39 06 68831

Fax +39 06 6883423

Web: http://www.cortedicassazione.it/

Festività locale: 29 giugno

La procedura nazionale è quella del "ricorso per Cassazione".

Articolo 78, lettera c) - le informazioni pertinenti relative alle autorità competenti a rilasciare il certificato ai sensi dell’articolo 64

Notai

I dettagli di contatto dei Notai possono essere reperiti al seguente indirizzo: http://www.notariato.it/it/utilita/ricerca_notaio.jsp .

Articolo 78, lettera d) - le procedure di ricorso di cui all’articolo 72

Reclamo ai sensi dell’articolo 739 del Codice di Procedura Civile.

(a)

-  Tribunale, in composizione collegiale, del luogo di residenza del Notaio.

(b)

I dettagli di contatto di tutti i Tribunali possono essere reperiti al seguente indirizzo: https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_4.wp limitando la ricerca ai soli Tribunali.

(c)

Il reclamo ai sensi dell’articolo 739 del codice di procedura civile si propone con ricorso al Tribunale, che pronuncia in Camera di Consiglio. Il reclamo deve essere proposto nel termine perentorio di dieci giorni dalla comunicazione della decisione dell’autorità di rilascio, se è data in confronto di una sola parte, o dalla notificazione se è data in confronto di più parti.

Ultimo aggiornamento: 25/03/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web