Matrimonial matters and matters of parental responsibility

National information and online forms concerning Regulation No. 2201/2003.

General information

Council Regulation (EC) No 2201/2003 of 27 November 2003 concerning jurisdiction and the recognition and enforcement of judgments in matrimonial matters and the matters of parental responsibility, repealing Regulation (EC) No 1347/2000

The Regulation applies between all Member States of the European Union with the exception of Denmark.

A judgment given in a Member State shall be recognised in the other Member States without any special procedure being required.

A judgment given in a Member State and enforceable in that State shall be enforced in another Member State when, on the application of any interested party, it has been declared enforceable there. An application for a declaration of enforceability shall be submitted to the court appearing in Court for recognition/enforceability application. The appeal against the decision on the application for a declaration of enforceability shall be lodged with the court appearing in the list Court for appeal against a decision on recognition/enforceability.

Judgments on access rights and judgments concerning the return of the child are recognised and enforceable in other Member States, without the need for a declaration of enforceability, provided they are accompanied by a certificate.

The Regulation provides for four standard forms.

Each Member State shall designate at least one central authority to assist with the application of the Regulation.

The European e-Justice Portal provides you with information concerning the application of the Regulation and a user-friendly tool for filling in the forms.

Please select the relevant country's flag to obtain detailed national information.

Related link

ARCHIVED European Judicial ATLAS website (closed on 30 September 2017)

Last update: 06/10/2020

This page is maintained by the European Commission. The information on this page does not necessarily reflect the official position of the European Commission. The Commission accepts no responsibility or liability whatsoever with regard to any information or data contained or referred to in this document. Please refer to the legal notice with regard to copyright rules for European pages.
The Commission is in the process of updating some of the content on this website in the light of the withdrawal of the United Kingdom from the European Union. If the site contains content that does not yet reflect the withdrawal of the United Kingdom, it is unintentional and will be addressed.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Belgio

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione indirizzate alle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53:

Service public federal Justice

Boulevard de Waterloo 115

1000 Bruxelles

Telefono:         +32 2 542 67 00

Fax:                 +32 2 542 70 06

Posta elettronica: rapt-parental@just.fgov.be

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali di cui all'articolo 57, paragrafo 2: francese, neerlandese, tedesco, inglese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: il certificato deve essere accompagnato da una traduzione nella lingua ufficiale del luogo di esecuzione. Tale lingua (francese, olandese o tedesco secondo il caso) è precisata nella colonna II dell’elenco (Manuale) dei comuni del Belgio e dei distretti giudiziari dei tribunali di prima istanza, allegato al regolamento Assunzione della prove (F per francese, N per neerlandese e D per tedesco).

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere proposte dinanzi ai seguenti giudici o autorità competenti:

- in Belgio, il tribunal de première instance / rechtbank van eerste aanleg / erstinstanzliches Gericht.

Articolo 33

Le opposizioni di cui all’articolo 33 devono essere proposte dinanzi alle seguenti autorità giurisdizionali:

- in Belgio:

(a) la persona che chiede la dichiarazione di esecutività può proporre opposizione dinanzi alla cour d’appel o all’ hof van beroep.

(b) la persona contro cui è chiesta l'esecuzione può proporre opposizione dinanzi al tribunal de première instance / rechtbank van eerste aanleg / erstinstanzliches Gericht.

Articolo 34

Le opposizioni di cui all’articolo 34 possono essere proposte soltanto:

- in Belgio, pourvoi en cassation (ricorso in Cassazione).

Ultimo aggiornamento: 09/07/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Bulgaria

Articolo 67 (a)

I nomi, gli indirizzi e i mezzi di comunicazione delle autorità centrali designate conformemente all'articolo 53 sono i seguenti:

Мinistero della giustizia

Direzione "Protezione giuridica internazionale del minore e adozioni internazionali"

Tel.: (+359 2) 9237302

E-mail: Il link si apre in una nuova finestraL_Chernogorova@justice.government.bg

Fax: (+359 2) 9871557

Indirizzo: ul. "Slavyanska" 1

1040, Sofia

Bulgaria

(Per tutte le questioni regolate dal regolamento relativamente alla responsabilità genitoriale, alla sottrazione di minore e all'affido del minore (art. 56))

Direzione "Cooperazione giudiziaria internazionale e questioni europee"

Tel.: (+359 2) 9237413

Fax: (+359 2) 9809223

Indirizzo: ul. "Slavyanska" 1

1040, Sofia

Bulgaria

(Per tutte le questioni regolate dal regolamento eccetto quelle relative alla responsabilità genitoriale, alla sottrazione di minore e all'affido del minore (art. 56))

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali conformemente all'articolo 57, paragrafo 2, sono le seguenti: bulgaro, inglese e francese.

Articolo 67 (c)

Le lingue accettate per il certificato concernente il diritto di visita conformemente all'articolo 45, paragrafo 2, sono le seguenti: bulgaro, inglese e francese.

Articoli 21 e 29

Le autorità competenti nella Repubblica di Bulgaria ai sensi dell'articolo 21, paragrafo 2, per il riconoscimento delle decisioni giudiziarie in materia matrimoniale e in materia di responsabilità genitoriale sono le autorità competenti per la registrazione, vale a dire i sindaci dei comuni (articolo 621, secondo comma, del codice di procedura civile).

L'autorità competente nella Repubblica di Bulgaria ai sensi dell'articolo 21, paragrafo 3, per quanto riguarda il riconoscimento delle decisioni è il tribunale regionale del luogo in cui la controparte ha il suo domicilio o la sua sede legale o, qualora quest'ultima non abbia né domicilio né sede legale nel territorio della Repubblica di Bulgaria, il tribunale regionale del luogo in cui la parte interessata ha il suo domicilio o la sua sede legale (articolo 622, primo comma, del codice di procedura civile). Nel caso in cui la parte interessata non abbia né il domicilio né la sede legale nel territorio della Repubblica di Bulgaria, occorre presentare il ricorso dinanzi al Sofiyski gradski sad (tribunale della città di Sofia).

L'autorità competente alla quale dev'essere presentata l'istanza di cui all'articolo 29 è il tribunale regionale del luogo in cui il debitore ha il suo domicilio o la sua sede legale o il tribunale regionale del luogo dell'esecuzione (articolo 623, primo comma, del codice di procedura civile).

Articolo 33

La decisione può essere impugnata dinanzi alla Corte d'appello di Sofia (articolo 623, sesto comma, prima frase, del codice di procedura civile).

Articolo 34

Ulteriori impugnazioni contro le decisioni della Corte d'appello di Sofia vanno depositate presso la Corte di cassazione (articolo 623, sesto comma, seconda frase, del codice di procedura civile)

Ultimo aggiornamento: 11/09/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Repubblica ceca

Articolo 67 (a)

Nomi, indirizzi e mezzi di comunicazione per le autorità centrali designate ai sensi dell'articolo 53:

Úřad pro mezinárodně právní ochranu dětí

Šilingrovo náměstí 3

602 00 Brno

Czech Republic

Tel.: 00420 542 215 522

Fax: 00420 542 212 836

E-mail: Il link si apre in una nuova finestrapodatelna@umpod.cz

Webová adresa: Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.umpod.cz/

Kontaktní osoby:

Zdeněk Kapitán, Ředitel

Markéta Nováková, Náměstek ředitele

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per comunicazioni alle autorità centrali ai sensi dell'articolo 57, secondo comma sono le seguenti: ceco, inglese, tedesco e francese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato sui diritti di visita e di ritorno del minore – articolo 45, secondo comma: ceco.

Articoli 21 e 29

Nella Repubblica ceca, le domande ai sensi degli articoli 21 e 29 vanno presentate alle seguenti autorità:

- organi giurisdizionali distrettuali (okresní soudy) o ufficiali giudiziari (soudní exekutoři)

Articolo 33

Nella Repubblica ceca, le domande ai sensi dell'articolo 33 vanno presentate alle seguenti autorità:

- organi giurisdizionali distrettuali (okresní soudy).

Articolo 34

Nella Repubblica ceca possono essere presentate ai sensi dell'articolo 34 soltanto le seguenti impugnazioni:

- l'azione di annullamento (žaloba pro zmatečnost) ai sensi dell'articolo 229 e seguenti della legge n. 99/1963 Sb. (codice di procedura civile), con relative modifiche, e la revisione (dovolání) ai sensi dell'articolo 236 e seguenti della legge n. 99/1963 (codice di procedura civile), con relative modifiche.

Ultimo aggiornamento: 08/04/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Germania

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione indirizzate alle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53:

Bundesamt für Justiz

Zentrale Behörde - Adenauerallee 99 – 103

53113 Bonn

Telefono:         +49 228 410 5212

Fax:                 +49 228 410 5401

Posta elettronica: int.sorgerecht@bfj.bund.de

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali di cui all'articolo 57, paragrafo 2: tedesco e inglese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: tedesco.

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere proposte dinanzi ai seguenti giudici o autorità competenti:

-          in Germania:

- nella circoscrizione del Kammergericht (Berlino), il Familiengericht, Pankow/Weissensee.

- nei distretti degli "Oberlandesgerichte" Braunschweig, Celle e Oldenburg, il "Familiengericht Celle".

- nelle circºoscrizioni dei restanti Oberlandesgerichte, il Familiengericht che si trova nella sede del rispettivo Oberlandesgericht.

Articolo 33

Le opposizioni di cui all’articolo 33 devono essere proposte dinanzi alle seguenti autorità giurisdizionali:

- in Germania, dinanzi all’Oberlandesgericht.

Articolo 34

Le opposizioni di cui all’articolo 34 possono essere proposte soltanto:

- in Germania, mediante Rechtsbeschwerde.

Ultimo aggiornamento: 22/06/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Estonia

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione delle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53:

Ministero della giustizia

Servizio di cooperazione giudiziaria internazionale

Suur-Ameerika 1

10122 Tallinn

Indirizzo di posta elettronica: central.authority@just.ee

Tel: +372 620 8183; +372 620 8186; +372 620 8190

Articolo 67 (b)

Lingue accettate per le comunicazioni indirizzate all'autorità centrali conformemente all'articolo 57, paragrafo 2: estone, inglese.

Articolo 67 (c)

Le lingue accettate per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore conformemente all'articolo 45, paragrafo 2, sono: l'estone e l'inglese.

Articoli 21 e 29

In Estonia, alle richieste previste dagli articoli 21 e 29 sono presentate ai Tribunali regionali (maakohus).

Articolo 33

In Estonia, il ricorso previsto dall'articolo 33 è presentato dinanzi alla Corte distrettuale (ringkonnakohus).

Articolo 34

In Estonia, il ricorso previsto all'articolo 34 può essere esclusivamente un ricorso in Cassazione.

Ultimo aggiornamento: 31/08/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Irlanda

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione, con le autorità centrali designate a norma dell’articolo 53:

Ministry for Justice, Equality and Law Reform

Department of Justice, Equality e Law Reform

Bishop’s Square

Redmond Hill

Dublin 2

Telefono: +353 1 4790200

Fax: +3531 4790201

E-Mail: child_abduct_inbox@justice.ie

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali di cui all’articolo 57, paragrafo 2: irlandese, e/o inglese, francese

Articolo 67 (c)

Le lingue accettate per la compilazione del certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore ai sensi dell’articolo 45, paragrafo 2: inglese e/o irlandese

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere presentate ai seguenti giudici o autorità competenti:

- in Irlanda: High Court (Alta corte);

Articolo 33

L’opposizione di cui all’articolo 33 deve essere proposta dinanzi ai seguenti giudici:

- in Irlanda: High Court;

Articolo 34

In Irlanda, si tratta di un ricorso dinanzi alla Court of Appeal (Corte d’appello) relativo esclusivamente a questioni di diritto. (Va osservato tuttavia che, in conformità alle disposizioni della costituzione irlandese, la Supreme Court (Corte suprema) è competente in sede d’impugnazione delle decisioni dell’Alta corte, ove sussistano circostanze eccezionali che giustifichino l’impugnazione diretta davanti ad essa. La Corte suprema è competente in sede di impugnazione delle decisioni della Corte d’appello ove sussistano determinate circostanze stabilite nella Costituzione).

Ultimo aggiornamento: 29/06/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Grecia

Articolo 67 (a)

Capo della direzione: sig.ra Argyro Eleftheriadou

Capo del dipartimento: sig.ra Katerina Papanikolau

Mesogeion 96

11527 Αtene

Tel.: 0030 210 7767311, 0030 210 7767312

Fax: 0030 210 7767499

e-mail: aeleftheriadou@justice.gov.gr, kpapanikolaou@justice.gov.gr, civilunit@justice.gov.gr

Articolo 67 (b)

Lingue accettate per la corrispondenza con le autorità centrali ai sensi dell'articolo 57, paragrafo 2: greco, inglese e francese.

Articolo 67 (c)

Lingue accettate per i certificati concernenti il diritto di visita relativamente a un minore, ai sensi dell'articolo 45, secondo comma: greco, inglese e francese.

Articoli 21 e 29

Le domande ai sensi degli articoli 21 e 29 vanno presentate ai seguenti organi giurisdizionali:

- in Grecia presso un organo giurisdizionale di primo grado.

Le domande vanno presentate all'organo giurisdizionale competente nel luogo in cui il debitore ha la residenza o, nel caso in cui il debitore non abbia la residenza, dinanzi all'organo giurisdizionale competente nel luogo in cui il debitore ha la sua dimora. Nel caso in cui il debitore non abbia neanche la sua dimora, dinanzi al tribunale di Atene.

Articolo 33

Le impugnazioni ai sensi dell'articolo 33 vanno depositate presso i seguenti organi giurisdizionali:

- in Grecia presso la Corte d'appello competente.

Articolo 34

Le impugnazioni ai sensi dell'articolo 34 possono essere depositate soltanto:

- in Grecia con un ricorso in cassazione.

I ricorsi in cassazione vanno depositati presso la Corte suprema.

Ultimo aggiornamento: 25/11/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Spagna

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione indirizzate alle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53:

Dirección General de Cooperación Jurídica Internacional del Ministerio de Justicia

Servicio de Convenios

San Bernardo 62

28015 Madrid

Telefono:         +34 91 3904437 / +34 91 3904273

Fax:                 +34 91 3902383

Posta elettronica: Il link si apre in una nuova finestrasustraccionmenores@mjusticia.es

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali di cui all'articolo 57, paragrafo 2: spagnolo, inglese, francese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: spagnolo.

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere proposte dinanzi ai seguenti giudici o autorità competenti:

- in Spagna, il Juzgado de Primera Instancia.

Articolo 33

Le opposizioni di cui all’articolo 33 devono essere proposte dinanzi alle seguenti autorità giurisdizionali:

- in Spagna, dinanzi all’Audiencia Provincial.

Articolo 34

Le opposizioni di cui all’articolo 34 possono essere proposte soltanto:

- in Spagna, mediante ricorso in Cassazione.

Ultimo aggiornamento: 25/05/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Francia

Articolo 67 (a)

I nomi, gli indirizzi e i mezzi di comunicazione delle autorità centrali designate ai sensi dell’articolo 53:

Sono designate due autorità centrali.

1. In qualsiasi caso previsto dal regolamento, ad eccezione dell’articolo 56 (collocamenti transfrontalieri)

Ministère de la Justice (Ministero della giustizia)

Direction des Affaires Civiles et du Sceau

Bureau du droit de l’Union, du droit international privé et de l’entraide civile (BDIP)

13 place Vendôme

75042 Paris Cedex 01

Indirizzo degli uffici :

5, boulevard de la Madeleine Paris 1er

Tel.:       + 33 1 44 77 61 05

Fax:        +33 1 44 77 61 22

Indirizzo e-mail: Il link si apre in una nuova finestraentraide-civile-internationale@justice.gouv.fr

2. Per l’applicazione dell’articolo 56 (collocamenti transfrontalieri)

Ministère de la Justice (Ministero della giustizia)

Direction de la Protection Judiciaire de la Jeunesse

Bureau des affaires judiciaires et de la législation

13, place Vendôme

75042 Paris Cedex 01

Indirizzo degli uffici: Le Millénaire 35 rue de la gare Paris 19ème

Tel.:       +33 (01) 44 77 69 02

Fax:        +33(01) 44 77 25 78

Indirizzo e-mail: Il link si apre in una nuova finestrapole-international.dpjj-k1@justice.gouv.fr

Articolo 67 (b)

Lingue ammesse per le comunicazioni alle autorità centrali conformemente all’articolo 57, paragrafo 2: francese e inglese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e il certificato relativo al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: francese e inglese.

Articoli 21 e 29

I ricorsi previsti agli articoli 21 e 29 vengono presentati dinanzi ai seguenti organi giurisdizionali:

in Francia, "Président du Tribunal de grande instance” (Presidente del Tribunale di primo grado).

Articolo 33

Il ricorso previsto all’articolo 33 viene presentato dinanzi ai seguenti organi giurisdizionali:

in Francia, la "Cour d'appel” (la Corte d’appello),

Articolo 34

La decisione emessa in seguito al ricorso, in base all’articolo 34, può essere impugnata:

- in Francia solo con un ricorso in cassazione.

Ultimo aggiornamento: 03/09/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Croazia

Articolo 67 (a)

Nomi, indirizzi e mezzi di comunicazione delle autorità centrali designate ai sensi dell’articolo 53:

Ministero della demografia, della famiglia, della gioventù e della politica sociale

Trg Nevenke Topalušić 1

10000 Zagreb

Sito web: Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.mdomsp.hr/

E-mail: Il link si apre in una nuova finestraministarstvo@mdomsp.hr

Tel.: +385 1 555 7111

Fax: +385 1 555 7222

Articolo 67 (b)

Lingue accettate per le comunicazioni alle autorità centrali ai sensi dell’articolo 57, paragrafo 2:

a) croato e inglese per comunicazioni alle autorità centrali;

b) croato per le domande.

Articolo 67 (c)

Lingue accettate per il certificato relativo ai diritti di visita ai sensi dell’articolo 45, paragrafo 2:

croato.

Articoli 21 e 29

Le domande di cui agli articoli 21 e 29 devono essere presentate presso i seguenti organi giurisdizionali.

I tribunali municipali competenti a ricevere e a decidere sulle istanze di dichiarazione di esecutività.

Articolo 33

L’impugnazione di cui all’articolo 33 dev’essere depositata presso i seguenti organi giurisdizionali.

Le impugnazioni devono essere depositate presso l’organo giurisdizionale di secondo grado (tribunale regionale) tramite l’organo giurisdizionale di primo grado che ha emesso la decisione giudiziaria (tribunale municipale).

Articolo 34

Impugnazioni ai sensi dell’articolo 34.

La pronuncia emessa in appello può essere impugnata da una delle parti, presentando un’istanza di revisione (Articoli 421-428 dl codice di procedura civile). Tale istanza dev’essere depositata presso l’organo giurisdizionale che ha emesso la pronuncia in primo grado (tribunale municipale).

Ultimo aggiornamento: 05/07/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Italia

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione indirizzate alle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53:

Autorità Centrale per l'intero territorio nazionale è il Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità

Via Damiano Chiesa, 24

00136 Roma

Telefono:         +39 06 68188326; 06 68188331; 06 68188335

Fax:                 +39 06 68808085

Posta elettronica: Il link si apre in una nuova finestraautoritacentrali.dgmc@giustizia.it

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali di cui all'articolo 57, paragrafo 2: italiano, inglese, francese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: italiano, inglese, francese.

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere proposte dinanzi ai seguenti giudici o autorità competenti:

- in Italia, la Corte d’appello.

Articolo 33

Le opposizioni di cui all’articolo 33 devono essere proposte dinanzi alle seguenti autorità giurisdizionali:

- in Italia, dinanzi alla Corte d’appello.

Articolo 34

Le opposizioni di cui all’articolo 34 possono essere proposte soltanto:

- in Italia, Ricorso per cassazione.

Ultimo aggiornamento: 03/01/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Cipro

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione indirizzati alle autorità centrali designate a norma dell’articolo 53:

Υπουργείο Δικαιοσύνης και Δημοσίας Τάξεως (ministero della Giustizia e dell’ordine pubblico)

Μονάδα Διεθνούς Νομικής Συνεργασίας (dipartimento di Cooperazione giudiziaria internazionale)

Λεωφόρος Αθαλάσσας 125 (Leofóros Athalássas 125)

Δασούπολη 1461, Λευκωσία (Dasoúpoli 1461, Nicosia)

ΚΥΠΡΟΣ (Cipro)

Contatti:

Κα. Γιουλίκα Χατζηπροδρόμου (sig.ra Yioulika Hadjiprodromou)

Νομικός Σύμβουλος (consigliere giuridico)

Μονάδα Διεθνούς Νομικής Συνεργασίας (dipartimento di Cooperazione giudiziaria internazionale)

Υπουργείο Δικαιοσύνης και Δημοσίας Τάξεως (ministero della Giustizia e dell’ordine pubblico)

Tel.: (+357) 22805943

Fax: (+357) 22518328

E-mail: yhadjiprodromou@mjpo.gov.cy

Κα. Τροοδία Διονυσίου (sig.ra Troodia Dionysiou)

Διοικητικός Λειτουργός (funzionario amministrativo)

Μονάδα Διεθνούς Νομικής Συνεργασίας (dipartimento di Cooperazione giudiziaria internazionale)

Υπουργείο Δικαιοσύνης και Δημοσίας Τάξεως (ministero della Giustizia e dell’ordine pubblico)

Tel.: (+357) 22805932

Fax: (+357) 22518328

E-mail: tdionysiou@mjpo.gov.cy

Articolo 67 (b)

Lingue accettate per le comunicazioni ai sensi dell’articolo 57, paragrafo 2, e dell’articolo 45, paragrafo 2: oltre alle lingue ufficiali della Repubblica di Cipro, vale a dire il greco e il turco, è accettato anche l’inglese.

Articolo 67 (c)

Lingue accettate per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore ai sensi dell’articolo 45, paragrafo 2:

Lingue accettate per le comunicazioni ai sensi dell’articolo 57, paragrafo 2, e dell’articolo 45, paragrafo 2: oltre alle lingue ufficiali della Repubblica di Cipro, vale a dire il greco e il turco, è accettato anche l’inglese.

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere presentate ai seguenti organi giurisdizionali:

a Cipro

a)        Οικογενειακó Δικαστήριο (tribunale della famiglia) di Nicosia-Kyrenia;

b)        Οικογενειακó Δικαστήριο (tribunale della famiglia) di Limassol-Paphos;

a)        Οικογενειακó Δικαστήριο (tribunale della famiglia) di Larnaca-Famagosta;

Articolo 33

Le opposizioni di cui all’articolo 33 devono essere proposte dinanzi ai seguenti organi giurisdizionali:

- a Cipro, dinanzi al “Δευτεροβάθμιο Οικογενειακó Δικαστήριο” (Corte d’appello per le cause di famiglia).

Articolo 34

A Cipro, ai sensi dell’articolo 34, non esiste la possibilità di ricorrere contro la decisione pronunciata in appello.

Ultimo aggiornamento: 08/09/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Lettonia

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione indirizzate alle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53:

The Ministry of Justice of the Republic of Latvia

Brīvības bulvāris 36

Rīga, LV - 1536

Latvia

Telefono: +371 67036836

Fax: +371 67036852

Posta elettronica: tm.kanceleja@tm.gov.lv

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali di cui all'articolo 57, paragrafo 2: lettone, inglese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: lettone, inglese.

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere proposte dinanzi ai seguenti giudici o autorità competenti:

- in Lettonia, rajona (pilsētas) tiesa [tribunale distrettuale o cittadino].

Articolo 33

Le opposizioni di cui all’articolo 33 devono essere proposte dinanzi alle seguenti autorità giurisdizionali:

- in Lettonia, apgabaltiesa [tribunale regionale].

Articolo 34

Le opposizioni di cui all’articolo 34 possono essere proposte soltanto:

- in Lettonia, Augstākajā tiesā [un ricorso alla Corte suprema].

Ultimo aggiornamento: 23/09/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Lituania

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione indirizzate alle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53:

Ministry of Justice of the Republic of Lithuania

Gedimino ave. 30/1

LT - 01104 Vilnius

Telefono:         +370 5 2662933

Fax:                 +370 5 2625940

Ministry of Social Security and Labour

A. Vivulskio str., 11

LT - 03610 Vilnius

Telefono:         +370 5 266 42 01

Fax:                 +370 5 260 38 13

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali di cui all'articolo 57, paragrafo 2: lituano, inglese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: lituano.

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere proposte dinanzi ai seguenti giudici o autorità competenti:

- in Lituanoia, il Lietuvos apeliacinis teismas [Corte d’appello].

Articolo 33

Le opposizioni di cui all’articolo 33 devono essere proposte dinanzi alle seguenti autorità giurisdizionali:

- in Lituanoia, Lietuvos apeliacinis teismas [Corte d’appello].

Articolo 34

Le opposizioni di cui all’articolo 34 possono essere proposte soltanto:

- in Lituanoia, Lietuvos Aukščiausiasis Teismas [tramite ricorso in cassazione alla Corte suprema].

Ultimo aggiornamento: 26/04/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Lussemburgo

Articolo 67 (a)

I nomi, gli indirizzi, i recapiti e mezzi di comunicazione delle autorità centrali designate ai sensi dell'articolo 53 sono i seguenti:

Ufficio del Procuratore generale presso la Corte superiore di giustizia (Parquet général près la Cour Supérieure de Justice)

Parquet Général

Cité Judiciaire, Bâtiment CR

Plateau du Saint-Esprit

L-2080 Luxembourg

Tel.:       +352 47 59 81 / 336

Fax:        +352 47 05 50

Indirizzo elettronico: Il link si apre in una nuova finestraparquet.general@justice.etat.lu

Articolo 67 (b)

Lingue ammesse per le comunicazioni alle autorità centrali conformemente all’articolo 57, paragrafo 2: francese, inglese e tedesco.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e il certificato relativo al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: francese, inglese, tedesco.

Articoli 21 e 29

I ricorsi previsti agli articoli 21 e 29 vengono presentati dinanzi ai seguenti organi giurisdizionali:

- a Lussemburgo, al Presidente del Tribunale distrettuale (Tribunal d’arrondissement).

Articolo 33

Il ricorso previsto all’articolo 33 viene presentato dinanzi ai seguenti organi giurisdizionali:

- a Lussemburgo, dinanzi alla Corte d’appello.

Articolo 34

La decisione emessa in seguito al ricorso, in base all’articolo 34, può essere impugnata:

- a Lussemburgo solo con un ricorso in cassazione.

Ultimo aggiornamento: 04/05/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Ungheria

Articolo 67 (a)

La denominazione, l’indirizzo e i mezzi di comunicazione delle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53 sono reperibili mediante lo strumento di ricerca in cima alla pagina.

Articolo 67 (b)

Lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali di cui all'articolo 57, paragrafo 2: ungherese, inglese, tedesco, francese.

Articolo 67 (c)

Lingue accettate per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore (articolo 45, paragrafo 2): ungherese, inglese, tedesco, francese.

Articoli 21 e 29

Tribunali presso i quali possono essere presentate le istanze di cui agli articoli 21 e 29:

– in Ungheria, il tribunale distrettuale presso la sede del competente tribunale regionale (törvényszék székhelyén működő járásbíróság) e, a Budapest, il tribunale distrettuale centrale di Buda (Budai Központi Kerületi Bíróság).

Articolo 33

Tribunali presso i quali possono essere presentati i ricorsi di cui all’articolo 33:

– in Ungheria, i tribunali regionali (törvényszék) e, a Budapest, il tribunale regionale di Budapest-Capitale (Fővárosi Törvényszék).

Articolo 34

La decisione resa sull'opposizione a norma dell’articolo 34 può costituire unicamente oggetto di:

— in Ungheria: una domanda di riesame (felülvizsgálati kérelem).

Ultimo aggiornamento: 27/10/2017

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Malta

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione indirizzati alle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53;

The Director

Department for Social Welfare Standards

Ministry for the Family and Social Solidarity

Bugeja Institute

St Joseph High Road

Sta Venera — Malta

Tel.: +356 21 441311/ 21480130

Fax: +356 21 490468

Articolo 67 (b)

Lingue accettate per le comunicazioni indirizzate all'autorità centrale di cui all'articolo 57, paragrafo 2: maltese, inglese.

Articolo 67 (c)

Lingue accettate per il certificato relativo al diritto di visita al ritorno del minore di cui all'articolo 45, paragrafo 2: maltese, inglese.

Articoli 21 e 29

Le domande di cui agli articoli 21 e 29 devono essere indirizzate ai seguenti organi giudicanti:

a Malta la Civil Court (sezione di diritto di famiglia) e a Gozo, la Court of Magistrates (Gozo) (sezione di diritto di famiglia) (giurisdizione superiore)

Articolo 33

Le impugnazioni di cui all'articolo 33 devono essere presentate dinanzi ai seguenti organi giudicanti:

— a Malta e a Gozo, la Qorti tal-Appell [Corte d'appello] conformemente alla procedura stabilita in materia di ricorsi nel codice relativo all'organizzazione e alla procedura civile — Cap. 12.

Articolo 34

Le impugnazioni di cui all'articolo 34 possono essere presentate esclusivamente presso: questa fattispecie non esiste nel diritto nazionale.

Ultimo aggiornamento: 05/05/2017

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Paesi Bassi

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione indirizzate alle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53:

The Department Legal and International Affairs of the Direction

Legal Youth Policy of the Ministry of Justice

Turfmarkt 147
2511 DP Den Haag
Postbus 20301
2500 EH Den Haag
Telefono: (070) 370 79 11

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali di cui all'articolo 57, paragrafo 2: neerlandese, inglese, tedesco, francese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: neerlandese, inglese, tedesco.

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere proposte dinanzi ai seguenti giudici o autorità competenti:

- nei Paesi Bassi, il voorzieningenrechter van de rechtbank.

Articolo 33

Le opposizioni di cui all’articolo 33 devono essere proposte dinanzi alle seguenti autorità giurisdizionali:

- nei Paesi Bassi, dinanzi al rechtbank.

Articolo 34

Le opposizioni di cui all’articolo 34 possono essere proposte soltanto:

- in Paesi Bassi, tramite ricorso alla Corte suprema

Ultimo aggiornamento: 26/09/2016

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Austria

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione delle autorità centrali designate ai sensi dell’articolo 53.

Bundesministerium für Verfassung, Reformen, Deregulierung und Justiz

Museumstrasse 7 Abteilung I 10

1016 Vienna

Tel.: +43 1 52152 2134

Fax: +43 1 52152 2829

E-Mail: Il link si apre in una nuova finestrateam.z@bmj.gv.at

Articolo 67 (b)

Lingue accettate per le comunicazioni inviate alle autorità centrali di cui all’articolo 57, paragrafo 2: tedesco.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: tedesco.

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere presentate ai seguenti giudici o autorità competenti:

- in Austria il Bezirksgericht. (tribunale distrettuale).

Articolo 33

Le opposizioni di cui all’articolo 33 devono essere proposte dinanzi alle seguenti autorità giurisdizionali:

- in Austria il tribunale distrettuale.

Articolo 34

Le opposizioni di cui all’articolo 34 possono essere presentate soltanto:

- in Austria: con un ricorso per motivi di diritto, depositato presso il tribunale distrettuale, ma indirizzato alla Oberster Gerichtshof (Corte Suprema).

Ultimo aggiornamento: 26/11/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Polonia

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione indirizzate alle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53:

Ministerstwo Sprawiedliwości

Departament Wspólpracy

Międzynarodowej i Prawa Europejskiego

Al. Ujazdowskie   11

00-950 Warszawa

Telefono/fax:   +48 22 628 09 49

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali di cui all'articolo 57, paragrafo 2: polacco, tedesco, inglese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: polacco.

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere proposte dinanzi ai seguenti giudici o autorità competenti:

- in Polonia, Sądy okręgowy (tribunali distrettuali).

Articolo 33

Le opposizioni di cui all’articolo 33 devono essere proposte dinanzi alle seguenti autorità giurisdizionali:

- in Polonia, Sądy apelacyjny (tribunali d’appello).

Articolo 34

Le opposizioni di cui all’articolo 34 possono essere proposte soltanto:

- in Polonia, tramite ricorso alla Sąd Najwyższy (Corte suprema).

Ultimo aggiornamento: 13/06/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Portogallo

Articolo 67 (a)

L'autorità centrale designata ai sensi dell'articolo 53 è la seguente:

DGRSP – Direzione generale per la riabilitazione e i servizi penitenziari (Direcção-Geral de Reinserção e Serviços Prisionais)

GJC - Gabinete Jurídico e Contencioso

Travessa da Cruz do Torel, n.º 1

1150-122 Lisboa

Telefono: (+351) 218 812 200

Fax:(+351) 218 853 653

Il link si apre in una nuova finestraPagina principale

Indirizzo di posta elettronica: Il link si apre in una nuova finestragjc@dgrsp.mj.pt

Articolo 67 (b)

Ai sensi dell’articolo 57, paragrafo 2, le lingue accettate per comunicare con l’autorità centrale sono il portoghese, l’inglese e il francese.

Articolo 67 (c)

Ai sensi dell’articolo 45, paragrafo 2, le lingue accettate per il certificato relativo ai diritti di visita e di ritorno di un minore sono portoghese e inglese.

Articoli 21 e 29

Per i casi di cui agli articoli 21 e 29 sono competenti i seguenti organi giurisdizionali:

- il Giudice che si occupa di questioni di diritto di famiglia e di minori; nel caso in cui tale organo giurisdizionale non esista è competente:

- il Giudice locale civile, (nel caso in cui esista) oppure il Giudice locale con competenza generica.

Articolo 33

Le impugnazioni previste all’articolo 33 devono essere presentate presso la Corte d’appello (Tribunal da Relação).

Articolo 34

Ai sensi dell’articolo 34 del regolamento si può presentare ricorso soltanto su questioni di diritto, presso la Corte Suprema di Giustizia (Supremo Tribunal de Justiça).

Ultimo aggiornamento: 14/09/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Slovenia

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione indirizzate alle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53:

Ministrstvo za delo, družino in socialne zadeve

Kotnikova 28

1000 Ljubljana

Telefono: +386 (0)1 369 77 00

Fax: +386 (0)1 369 78 32

Posta elettronica: Il link si apre in una nuova finestragp.mddsz@gov.si

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali di cui all'articolo 57, paragrafo 2: sloveno, inglese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: sloveno.

Articoli 21 e 29

Le istanze di cui agli articoli 21 e 29 devono essere proposte dinanzi ai seguenti giudici o autorità competenti:

- in Slovenia, l’okrožno sodišče.

Articolo 33

Le opposizioni di cui all’articolo 33 devono essere proposte dinanzi alle seguenti autorità giurisdizionali:

- in Slovenia, dinanzi all’okrožno sodišče.

Articolo 34

Le opposizioni di cui all’articolo 34 possono essere proposte soltanto:

- in Slovenia, mediante pritožba na Vrhovno sodišče Republike Slovenije.

Ultimo aggiornamento: 02/07/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Slovacchia

Articolo 67 (a)

Nomi, indirizzi e mezzi di comunicazione per le autorità centrali nominate ai sensi dell'articolo 53:

Ministero della giustizia della Repubblica slovacca

Župné námestie 13

813 11 Bratislava (Article 55(c))

Telefono: +421 2 888 91 111

Fax: +421 2 888 91 605

Sito web: Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.justice.gov.sk/

Centro per la protezione legale internazionale per i minori e i giovani (Centrum pre medzinárodnoprávnu ochranu detí a mládeže)

Špitálska 8

P.O. Box 57

814 99 Bratislava (Article 55(a), (b), (d) and (e) and Article 56)

Telefono: +421 2 20 46 32 08

+421 2 20 46 32 48

Fax: +421 2 20 46 32 58

E-mail: cipc@cipc.gov.sk

Il link si apre in una nuova finestrainfo@cipc.gov.sk

Sito web: Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.cipc.sk

Articolo 67 (b)

Lingue accettate per la comunicazione con le autorità centrali ai sensi dell'articolo 57, paragrafo 2:

  • ai sensi dell'articolo 55, lettera c): slovacco, inglese, francese
  • ai sensi dell'articolo 55, lettera d): slovacco, inglese, ceco
  • ai sensi dell'articolo 55, lettere a), b) ed e): slovacco, inglese, francese, ceco e tedesco

Articolo 67 (c)

Per un certificato relativo al diritto di visita ai figli minori e un certificato relativo alla restituzione del minore– articolo 45, paragrafo 2): slovacco

Articoli 21 e 29

Le domande di cui all'articolo 21 devono essere inviate ai seguenti organi giurisdizionali:

a) corte regionale di Bratislava (Krajský súd v Bratislave) per una domanda intesa al riconoscimento di sentenze relative a divorzio, separazione legale, e annullamento di matrimonio;

b) corte distrettuale (Okresný súd) del luogo di residenza del minore, o corte distrettuale di Bratislava (Okresný súd Bratislava I) se il minore non risiede nella Repubblica slovacca per una domanda di riconoscimento di una sentenza relativa alla responsabilità genitoriale.

Le domande di cui all'articolo 29 devono essere inviate ai seguenti organi giurisdizionali:

corte distrettuale (Okresný súd) del luogo di residenza del minore o corte distrettuale di Bratislava (Okresný súd Bratislava I) se il minore non risiede nella Repubblica slovacca per una domanda intesa ad ottenere la dichiarazione di esecutività.

Articolo 33

Le impugnazioni di cui all'articolo 33 devono essere inviate ai seguenti organi giurisdizionali:

- gli appelli devono essere presentati dinnanzi alla corte distrettuale.

Articolo 34

Impugnazioni che possono essere presentate ai sensi dell'articolo 34:

- ricorso in appello.

Ultimo aggiornamento: 11/06/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Finlandia

Articolo 67 (a)

Denominazione, indirizzo e mezzi di comunicazione delle autorità centrali designate a norma dell'articolo 53:

Oikeusministeriö [ministero della Giustizia]

Kansainvälinen oikeusapu [Assistance judiciaire internationale]

PL 25

00023 Valtioneuvosto

Telefono: +35891606 7628

Fax: +35891606 7524

Indirizzo di posta elettronica: Il link si apre in una nuova finestracentral.authority@om.fi

Articolo 67 (b)

Lingue accettate per le comunicazioni indirizzate alle autorità centrali conformemente all'articolo 57, paragrafo 2: finlandese, svedese, inglese.

Articolo 67 (c)

Lingue accettate per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore conformemente all'articolo 45, paragrafo 2: finlandese, svedese e inglese.

Articoli 21 e 29

Le richieste di cui agli articoli 21 e 29 sono presentate alle seguenti giurisdizioni:

- in Finlandia, il käräjäoikeus/tingsrätt (tribunale di primo grado).

Articolo 33

Il ricorso di cui all'articolo 33 è presentato dinanzi alle seguenti giurisdizioni:

- in Finlandia, la hovioikeus/hovrätt (corte d'appello).

Articolo 34

I ricorsi di cui all'articolo 34 possono essere presentati esclusivamente:

- in Finlandia, dinnanzi alla Korkein oikeus/högsta domstolen (Corte suprema).

Ultimo aggiornamento: 03/09/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Materie matrimoniali e materie di responsabilità genitoriale - Svezia

Articolo 67 (a)

Nomi, indirizzi e mezzi di comunicazione delle autorità centrali designate ai sensi dell'articolo 53:

Utrikesdepartementet Enheten för konsulära och civilrättsliga ärenden

(dipartimento degli affari consolari e del diritto civile del Ministero degli Esteri)

S-103 39 Stockholm

Telefono:    +46 (8) 405 1000 (centralino) / +46 (8) 405 5005 (numero di telefono d'emergenza al di fuori dell'orario d'ufficio)

Fax:     +46 (8) 723 1176;

Indirizzo email: Il link si apre in una nuova finestraud-kc@gov.se

Articolo 67 (b)

Le lingue accettate per comunicazioni alle autorità centrali ai sensi dell'articolo 57, paragrafo 2, sono svedese e inglese.

Articolo 67 (c)

Per il certificato relativo al diritto di visita e al ritorno del minore – articolo 45, paragrafo 2: svedese o inglese.

Articoli 21 e 29

Articolo 21

Nel caso in cui la domanda si riferisca interamente o in parte a un minore, occorre presentarla al tribunale distrettuale (tingsrätt) come previsto al Capo 21, articolo 1 del codice dei minori e dei genitori (föräldrabalken).

Qualora la domanda non si riferisca a un minore, occorre che venga presentata dinanzi al tribunale distrettuale in cui la controparte ha la residenza o al tribunale distrettuale di Nacka, qualora la controparte non sia residente in Svezia.

Articolo 29

Qualora la domanda si riferisca interamente o in parte a un minore, occorre che sia presentata al tribunale distrettuale ai sensi dell'articolo 29, paragrafo 2, del regolamento Bruxelles II.

Qualora la domanda non si riferisca a un minore, dovrà essere presentata dinanzi al tribunale distrettuale ai sensi dell'articolo 29, paragrafo 2, del regolamento Bruxelles II.

Articolo 33

Le impugnazioni di cui all'articolo 33 devono essere presentate presso il tribunale distrettuale che ha emesso la decisione.

Articolo 34

Le impugnazioni di cui all'articolo 34 possono esser presentate soltanto dinanzi a una Corte d'appello (hovrätt) o dinanzi alla Corte Suprema (Högsta domstolen).

Ultimo aggiornamento: 07/04/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.