Titolo esecutivo europeo

Svezia

Contenuto fornito da
Svezia

RICERCA TRIBUNALI COMPETENTI

Lo strumento di ricerca seguente aiuterà a identificare i tribunali/le autorità competenti per uno strumento giuridico europeo specifico. Attenzione: nonostante gli sforzi compiuti per verificare l'accuratezza dei risultati, in casi eccezionali non è stato possibile attribuire la competenza.

Svezia

Riconoscimento ed esecuzione di decisioni in materia civile e commerciale - Ingiunzione europea di pagamento


*campo obbligatorio

1. Procedure per la rettifica o la revoca (articolo 10, paragrafo 2)

I certificati possono essere rettificati conformemente all'articolo 14 della legge (2014:912) che fissa disposizioni complementari relative alla competenza della giurisdizione e al riconoscimento e all'esecuzione internazionale di talune decisioni [articolo 10, paragrafo 1, punto a), del regolamento relativo alla creazione del titolo esecutivo europeo].

"Articolo 14 della legge (2014:912) che fissa disposizioni complementari relative alla competenza della giurisdizione e al riconoscimento e all'esecuzione internazionale di talune decisioni.

Se, in seguito a un errore materiale, un certificato di titolo esecutivo europeo non corrisponde alla sentenza dalla quale esso trae origine, agli atti autentici o alle decisioni corrispondenti, il certificato va rettificato dalla corte o dall'autorità che lo ha emesso. Una decisione di rettifica non può costituire oggetto di nessun ricorso."

I certificati possono essere revocati conformemente all'articolo 15 della legge (2014:912) che fissa disposizioni complementari relative alla competenza della giurisdizione e al riconoscimento e all'esecuzione internazionale di talune decisioni [articolo 10, paragrafo 1, punto b), del regolamento relativo alla creazione del titolo esecutivo europeo].

"Articolo 15 della legge (2014:912) che fissa disposizioni complementari relative alla competenza della giurisdizione e al riconoscimento e all'esecuzione internazionale di talune decisioni.

Qualora un certificato di titolo esecutivo europeo sia stato emesso in violazione dei requisiti fissati nel regolamento relativo alla istituzione di un titolo esecutivo europeo, la corte o l'autorità che lo ha emesso provvede alla sua revoca.

Prima della revoca di un certificato le parti, se necessario, possono formulare delle osservazioni.

Una decisione di revoca non può costituire oggetto di nessun ricorso."

2. Procedure per il riesame (articolo 19, paragrafo 1)

Una domanda di riesame può essere introdotta mediante ricorso (överklagande) ai sensi del capo 50, articolo 1, del codice di procedura giudiziaria (rättegångsbalken), una opposizione (ansökan om återvinning) ai sensi del capo 44, articolo 9, del codice di procedura giudiziaria, una opposizione ai sensi dell'articolo 52 della legge (1990:746) relativa alle ingiunzioni di pagamento (betalningsföreläggande) e all'assistenza (handräckning), una domanda di rimessione in termini (återställande av försutten tid) ai sensi del capo 58, articolo 11, del codice di procedura giudiziaria nonché un'azione di nullità per vizio di forma (klagan över domvilla) ai sensi del capo 59, articolo 1, del codice di procedura giudiziaria. [Articolo 19 del regolamento relativo alla creazione di un titolo esecutivo europeo].

"Capo 50, articolo 1, del codice di procedura giudiziaria

La parte che intende proporre appello contro la sentenza del tribunale locale (tingsrätten) in una causa civile, lo deve fare per iscritto. La domanda deve essere deposta presso il tribunale locale e deve pervenire entro il termine di tre settimane dalla data della sentenza.

Capo 44, articolo 9, del codice di procedura giudiziaria

La parte nei confronti dei quali è pronunciata una sentenza contumaciale può introdurre una domanda di opposizione entro il termine di un mese a decorrere dalla data della sentenza. In mancanza di opposizione la sentenza è definitiva per quanto riguarda la parte soccombente.

La domanda di opposizione va fatta per iscritto. Se la sentenza contumaciale è stata pronunciata in camera di consiglio, la domanda deve contenere tutti gli elementi richiesti dalla parte attrice in vista dell'udienza.

Capo 58, articolo 11, del codice di procedura giudiziaria

Se una persona ha, per motivi legittimi, lasciato decorre il termine per interporre appello contro una sentenza o una decisione o ha lasciato decorrere il termine di opposizione contro una sentenza contumaciale, può chiedere, con domanda espressa, una rimessione in termini.

Capo 59, articolo 1, del codice di procedura giudiziaria

Una sentenza avente forza di cosa giudicata è annullata per vizio di forma su istanza di colui che vede pregiudicati suoi diritti dalla suddetta sentenza:

1. se la causa è stata giudicata in presenza di un motivo di irricevibilità rilevato da una giurisdizione superiore durante il giudizio d'appello,

2. se la sentenza è stata emessa nei confronti di un individuo cui l'atto di citazione non era stato debitamente notificato e non costituito in udienza o se la sentenza pregiudica diritti di una persona che non era parte nel processo,

3. si la sentenza è talmente vaga o incompleta che non è possibile dedurre la decisione di merito, o

4. se un altro vizio di forma grave è intervenuto durante la procedura, e si può supporre che abbia influenzato l'esito del giudizio.

L'azione di nullità per vizio di forma di cui al punto 4 del capoverso precedente fondata su un fatto che non era stato precedentemente invocato nella causa può essere accolta soltanto se la parte attrice dimostri che non ha potuto invocare detto fatto durante la procedura o che aveva giustificate ragioni per non farlo.

All'articolo 52 della legge (1990:746) relativo alle ingiunzioni di pagamento e all'assistenza

Se il convenuto non è soddisfatto di una sentenza emessa nell'ambito di una causa relativa a un ingiunzione di pagamento o all'assistenza, può esperire un'azione revocatoria."

3. Lingue accettate (articolo 20, paragrafo 2, lettera c)

Il certificato può essere compilato nelle seguenti lingue: svedese e inglese.

4. Autorità designate al fine di certificare gli atti pubblici (articolo 25)

La commissione municipale di azione sociale (Socialnämnd) che ha redatto un atto autentico può certificarlo anche quale un titolo esecutivo europeo.

Ultimo aggiornamento: 26/08/2016

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web