Diritti dei minori nei procedimenti giudiziari

Il concetto di giustizia a misura di minore fa riferimento a sistemi giudiziari che garantiscono il rispetto e l'effettiva applicazione di tutti i diritti dei minori al più alto livello possibile.

Circa il 19% della popolazione dell'UE (95 milioni di persone) ha meno di 18 anni. I minori possono essere coinvolti direttamente o indirettamente nei sistemi giudiziari degli Stati membri in diversi modi, ad esempio in caso di commissione di un reato, oppure se sono vittime o testimoni di un reato, se chiedono asilo, se sono sottoposti a un procedimento di adozione o ancora se i loro genitori sono in disaccordo quanto all'affidamento.

I procedimenti giudiziari possono avere un impatto considerevole sulla vita dei minori e l'assenza di una risposta a misura di minore può comportare restrizioni o violazioni dei loro diritti. Inoltre, quando i sistemi giudiziari nazionali non dispongono di procedure e pratiche a misura di minore, i minori più vulnerabili (ad esempio quelli con disabilità o i minori migranti) incontrano particolari ostacoli nel godimento dei loro diritti.

Il diritto di accesso alla giustizia dovrebbe essere garantito a tutti i minori. In aggiunta, durante l'intero coinvolgimento nel sistema giudiziario, i minori dovrebbero essere trattati con il rispetto dovuto alla loro età, alle loro esigenze particolari e al loro livello di maturità e di comprensione, tenendo conto delle eventuali difficoltà di comunicazione che possano incontrare.

Occorrono informazioni più chiare sui soggetti che intervengono e sulle procedure applicabili nel sistema giudiziario che interessa i minori, nonché una vigilanza particolare per garantire il rispetto dei diritti dei minori. A tale proposito sono state individuate due categorie: i minori come soggetto processuale e le procedure specifiche in vigore nei paesi dell'UE, a seconda del ramo del diritto.

La prima categoria riunisce gli elementi generali riguardanti la capacità personale del minore, come la responsabilità civile o penale, l'accesso all'assistenza legale, la relazione con la scuola e con il sistema di istruzione, l'adozione di decisioni in materia di assistenza sanitaria, le istituzioni e i tribunali specializzati nonché il sostegno finanziario occorrente per agire in giudizio.

La seconda categoria mira a raccogliere informazioni sulle modalità con cui vengono trattati i minori nei procedimenti giudiziari e sulla natura specifica dei procedimenti penali, civili e amministrativi negli Stati membri.

Ultimo aggiornamento: 21/09/2020

Questa pagina è a cura della Commissione europea. Le informazioni contenute in questa pagina non riflettono necessariamente il parere ufficiale della Commissione europea. La Commissione declina ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Si rinvia all'avviso legale per quanto riguarda le norme sul copyright per le pagine europee.
La Commissione sta aggiornando alcuni contenuti del sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.