Diritti dei minori nei procedimenti giudiziari

1. Capacità giuridica del minore

L'età minima per l'imputabilità penale in Grecia è pari a 15 anni. Un minore di età compresa tra i 12 e i 15 anni che abbia commesso un reato ha il diritto di impugnare una decisione amministrativa; una volta raggiunta l'età di 17 anni tale diritto spetta esclusivamente al minore.

L'età minima alla quale è possibile agire in giudizio autonomamente è pari a 15 anni per le cause in materia di lavoro; 18 anni in materia di asilo, migrazione, sanzioni amministrative e salute; 12 anni in materia di revoca dell'adozione; 16 anni in materia di procedimenti di volontaria giurisdizione e 18 anni in tutti gli altri casi, a meno che non sia stata riconosciuta al minore una capacità processuale limitata.

2. Accesso a procedimenti speciali

In tutti gli organi giurisdizionali di primo grado e di appello in Grecia esistono giudici penali minorili, giudici inquirenti e procuratori per i minorenni, tutti specializzati nei processi penali che coinvolgono minori. Il tribunale per i minorenni, composto da giudici penali minorili, è competente per le cause riguardanti minori autori di reati.

I minori sono inoltre protetti da "Società per la tutela dei minori" istituite in ogni tribunale di primo grado e composte da giudici, procuratori, sociologi, insegnanti ecc.

In tutti i tribunali di primo grado e in alcune Corti d'appello sono presenti sezioni composte da giudici specializzati in diritto di famiglia, i quali, in qualità di giudici civili, trattano solo cause di diritto di famiglia. Tali funzioni vengono attribuite per un periodo di durata compresa tra 2 e 4 anni.

Nell'ambito della giustizia amministrativa non esistono disposizioni particolari o istituzioni specializzate che si occupino di diritto di famiglia e dei minori.

3. Aspetti multidisciplinari

I servizi sociali cooperano strettamente con i tribunali della famiglia in tutte le fasi della procedura. Affinché la causa sia sottoposta all'esame del giudice già in una fase avanzata vengono elaborate relazioni per i giudici e si tengono sedute con psicologi. Se necessario, il giudice può sempre richiedere che il minore e/o i suoi genitori siano sottoposti a un esame speciale condotto da un professionista, per analizzare a fondo le condizioni di vita e l'ambiente familiare.

4. Formazione dei professionisti

La formazione di base dei giudici non include il diritto di famiglia quale materia separata rispetto ad altri settori giuridici. Ciononostante, il diritto di famiglia rientra nella formazione permanente organizzata da organismi quali la Scuola nazionale della magistratura; il ministero della Giustizia; l'Ordine degli avvocati; il mondo accademico ecc. I giudici e i pubblici ministeri specializzati in questo settore sono incoraggiati a partecipare a queste attività di sensibilizzazione.

La formazione transfrontaliera è garantita attraverso i canali regolari, ossia la Rete Europea di Formazione Giudiziaria (REFG), l'Accademia di Diritto Europeo (ERA) o altri organismi e istituzioni che si occupano della formazione giudiziaria a livello europeo.

5. Interesse superiore del minore

Tutte le misure da adottare e tutte le azioni svolte da istituzioni o enti statali, nonché dagli organi giurisdizionali, devono essere conformi al principio della promozione dell'interesse superiore del minore. In giudizio è compito del giudice interpretare tale concetto caso per caso.

6. Accesso a mezzi di ricorso

Alla pari degli adulti, i minori coinvolti in procedimenti civili o penali godono di tutti i diritti e vengono informati in merito a tutte le procedure che possono riguardarli nel corso di tali procedimenti. Nei procedimenti penali, il pubblico ministero può sospendere il processo dopo l'audizione di un minore se ciò permette di evitare danni irreparabili alla sua personalità.

7. Vita familiare

Ai sensi del diritto greco, chiunque desideri adottare un determinato minore deve prima presentare domanda al tribunale di primo grado del luogo di residenza del minore affinché venga pronunciata l'adozione. I genitori biologici devono dare l'assenso all'adozione del loro figlio da parte dei richiedenti dinanzi a un giudice in camera di consiglio. Anche il minore che ha raggiunto l'età di dodici anni deve dare il proprio consenso all'adozione. È necessaria la deposizione di un testimone in udienza, secondo cui i richiedenti saranno in grado di occuparsi di tale minore e di crescerlo, tenendo conto, tra l'altro, del loro livello di istruzione e delle loro risorse finanziarie. Lo stesso vale per le adozioni internazionali. Questa procedura è stabilita dagli articoli 1542 e seguenti del codice civile greco e dall'articolo 800 del codice di procedura civile greco.

L'adozione può riguardare sia minorenni sia persone maggiori di età, tuttavia l'adozione di maggiorenni costituisce un caso eccezionale e riguarda solo parenti fino al quarto grado (ossia, cugini) (articolo 1579 del codice civile greco). Inoltre, i maggiorenni coniugati possono essere adottati solo previo consenso del coniuge (articolo 1583 del codice civile greco).

Il tribunale di primo grado in composizione collegiale del luogo di residenza del minore è competente per i procedimenti giudiziari di adozione nazionali e internazionali (articolo 800 del codice di procedura civile). Nello specifico contesto dell'adozione internazionale esiste anche una Autorità centrale delle adozioni internazionali, che rientra nell'ambito di competenza del ministero greco del Lavoro (articolo 19 della legge 3868/2010).

Giustizia a misura di minore in Grecia  PDF (326 Kb) en

Ultimo aggiornamento: 04/08/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web