Come avviare un'azione legale

Lussemburgo
Contenuto fornito da
European Judicial Network
Rete giudiziaria europea (in materia civile e commerciale)

1 Devo necessariamente rivolgermi ad un’autorità giudiziaria o esiste un’alternativa?

La mediazione è una procedura alternativa di risoluzione delle controversie che in taluni casi permette di evitare i procedimenti giudiziali.

2 Ci sono termini da rispettare per introdurre un’azione in giudizio?

I termini per agire in giudizio variano a seconda dei casi.

3 Dovrei rivolgermi alle autorità giudiziarie in questo Stato membro?

Si veda la sezione "Competenza degli organi giurisdizionali - Lussemburgo".

4 In caso affermativo, a quale giudice in particolare mi devo rivolgere in questo Stato membro in funzione del mio domicilio e di quello dell'altra parte o di altri aspetti della mia domanda?

Si veda la sezione "Competenza degli organi giurisdizionali - Lussemburgo".

5 A quale giudice mi devo rivolgere all'interno di questo Stato membro in funzione della natura della mia pretesa e in funzione dell'importo della controversia?

Si veda la sezione "Competenza degli organi giurisdizionali - Lussemburgo".

6 Posso adire l’autorità giudiziaria da solo oppure devo passare per un intermediario, quale un avvocato?

La risposta varia a seconda del valore e dell'oggetto della causa.

Per la generalità dei casi valgono i seguenti criteri, sebbene la legge stabilisca alcune specifiche eccezioni:

  • le cause con un valore inferiore o pari a 10 000 EUR sono normalmente decise dal giudice di pace (juge de paix). Dinanzi al giudice di pace è possibile comparire personalmente oppure farsi rappresentare da un avvocato o da un'altra persona cui sia stata data un'apposita procura (mandat).
  • le cause con un valore superiore a 10 000 EUR sono normalmente decise dal tribunale circondariale (tribunal d'arrondissement). presso il quale è necessario farsi rappresentare da un avvocato iscritto all'albo (avocat à la cour), tranne che nel caso dei procedimenti sommari e delle controversie in materia commerciale in cui l'interessato può scegliere di farsi assistere o rappresentare oppure può comparire personalmente. È obbligatorio farsi rappresentare da un avvocato dinanzi alla corte d'appello, che fa parte della Corte suprema di giustizia (cour supérieure de justice).
  • In alcuni casi è competente a statuire il giudice di pace, anche se il valore della causa è superiore a 10 000 EUR; tale è il caso, per esempio, delle controversie in materia di locazione e delle domande dirette a ottenere un assegno alimentare (pensions alimentaires), tranne i casi in cui siano collegate a una domanda di divorzio o di separazione. In generale, l'introduzione di domande presso il giudice di pace si effettua mediante citazione per mezzo di un ufficiale giudiziario. In tal caso l'atto introduttivo deve rispettare una data forma, al fine di preservare in particolare i diritti della difesa. In alcuni casi, le parti possono promuovere l'azione direttamente, senza ricorrere a un ufficiale giudiziario, attraverso la presentazione di un ricorso al giudice di pace (requête, una procedura semplificata e meno onerosa del ricorso al tribunale circondariale). In entrambi i casi, le parti possono comparire personalmente oppure farsi rappresentare da un avvocato o da un'altra persona cui sia stata data un'apposita procura (mandat).

7 Per avviare l’azione in giudizio, a chi devo rivolgermi: al banco del ricevimento, alla cancelleria giudiziaria o a qualche altra amministrazione?

La risposta dipende dalla categoria in cui si inserisce il tipo di azione proposta.

Se la controversia ha un valore inferiore o pari a 10 000 EUR, le parti possono rivolgersi direttamente (per mezzo di un ricorso) o indirettamente (mediante citazione per mezzo di un ufficiale giudiziario) al giudice di pace territorialmente competente. In pratica, l'atto viene depositato in cancelleria (greffier en chef).

Per le cause con un valore superiore a 10 000 EUR, le parti generalmente devono affidare la tutela dei propri interessi a un avvocato, il quale dovrà rivolgersi a un ufficiale giudiziario (huissier de justice) per far notificare alla controparte un atto di citazione in rappresentanza dei suoi assistiti. L'avvocato deposita il ricorso presso il tribunale circondariale competente o presso la Corte suprema.

8 In che lingua posso formulare la mia domanda? Posso presentarla oralmente o devo presentarla necessariamente per iscritto? Posso farlo per fax o per posta elettronica?

Può essere utilizzato il francese, il tedesco e il lussemburghese, anche se in determinati casi si applicano disposizioni specifiche.

I procedimenti iniziano generalmente con la notifica di un atto di citazione (assignation), salvo i casi in cui è sufficiente la presentazione di un'istanza (requête) al giudice. Tranne rarissime eccezioni applicabili ad alcune cause dinanzi al giudice di pace, occorre adire il giudice mediante atto scritto. I documenti inviati via fax o mediante posta elettronica sono considerati inammissibili.

9 Esistono dei moduli per introdurre un’azione in giudizio o, se non esistono, che cosa si deve fare per agire in giudizio? Quali sono gli elementi che il fascicolo deve obbligatoriamente contenere?

In alcuni casi specifici (per esempio, nel caso delle ingiunzioni di pagamento di somme dovute o di fatture non pagate) esistono moduli da completare. Di norma, le citazioni a comparire dinanzi al giudice di pace, le istanze e gli atti di citazione dinanzi ai tribunali circondariali nonché i ricorsi di appello dinanzi alle giurisdizioni superiori devono contenere determinate informazioni e rispettare un formato specifico, a pena di nullità. Non esistono moduli prestampati a tal fine.

Esistono inoltre moduli per le domande presentate a norma della legislazione dell'UE. A titolo di esempio si possono citare le ingiunzioni di pagamento europee ai sensi del regolamento (CE) n. 1896/2006, e gli appositi moduli per le controversie di modesta entità ai sensi del regolamento (CE) n. 861/2007.

10 Ci sono diritti da pagare? Se sì, quando bisogna pagarli? L'avvocato deve essere pagato fin dall'inizio?

A titolo di regola generale, il pagamento delle spese legali avviene al termine del procedimento. Il tribunale può altresì decidere di condannare la parte soccombente al pagamento delle spese procedurali alla controparte, se il giudice ritiene che sia iniquo lasciare l'integralità degli onorari e delle spese a carico esclusivo di tale parte. Il giudice ha inoltre la facoltà di ordinare a una o più parti del procedimento di versare una garanzia o un acconto (per esempio quando richiede il parere di un esperto).

Gli onorari degli avvocati sono oggetto di accordo tra questi ultimi e i loro clienti. In pratica, si usa corrispondere all'avvocato un anticipo sulle spese.

11 Posso beneficiare del patrocinio a spese dello Stato?

Si veda la sezione "Patrocinio a spese dello Stato – Lussemburgo".

12 A partire da che momento si considera effettivamente introdotta la mia domanda? Riceverò riscontro dalle autorità sulla validità o meno dell’introduzione della mia domanda?

  • I ricorrenti che non si fanno rappresentare da terzi, ove ciò sia consentito dalla legge, riceveranno le comunicazioni delle decisioni prese dal giudice.
  • Quando un ricorso è introdotto da un avvocato per conto del suo cliente, il giudice risponde all'avvocato in qualità di rappresentante legale del cliente. L'avvocato può trasmettere al cliente dettagli sul calendario degli eventi, se questi sono noti o programmati.

13 Potrò avere informazioni precise sul calendario degli eventi che si svolgeranno a seguito della domanda (ad esempio il termine di comparizione)?

Si veda la risposta alla domanda precedente.

D'altra parte, il termine per comparire dinanzi ai giudici, nell'ambito dei procedimenti scritti, è generalmente fissato dalla legge, oppure può essere fissato o concordato dalle parti; anche il giudice può stabilire alcuni termini, specialmente per ascoltare personalmente una delle parti o un terzo. I termini fissati dalla legge variano in funzione del giudice competente relativamente alla causa e a seconda che il ricorrente risieda in Lussemburgo o all'estero. Per i procedimenti orali, generalmente il ricorrente deve indicare al convenuto una data precisa alla quale presentarsi in udienza.

Link correlati

http://www.legilux.lu/

Ultimo aggiornamento: 15/05/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web