La versione originale in lingua lettone di questa pagina è stata modificata di recente. La versione linguistica visualizzata è attualmente in fase di traduzione.
Swipe to change

Spese di giudizio per il procedimento per le controversie di modesta entità

Lettonia

Contenuto fornito da
Lettonia

Introduzione

Quali spese si devono pagare?

Quanto dovrò pagare?

Cosa succede se non pago puntualmente le spese di giudizio?

Come posso pagare le spese di giudizio?

Cosa devo fare dopo il pagamento?

Introduzione

A norma dell'articolo 33, secondo comma, del Civilprocesa likums (codice di procedura civile) le tiesas izdevumi (spese di giudizio) comprendono:

  • un valsts nodeva (contributo statale);
  • un kancelejas nodeva (contributo per spese di cancelleria);
  • le spese sostenute necessariamente per l'esame di un caso.

Occorre versare un contributo statale per ogni domanda presentata a un organo giurisdizionale (una domanda principale, una domanda riconvenzionale, una domanda proposta da un terzo con una domanda distinta in relazione all'oggetto della controversia in un procedimento già avviato, una domanda in una forma speciale di procedimento o un'altra domanda prevista dall'articolo 34 del codice di procedura civile). L'articolo 43 del codice di procedura civile elenca le persone esentate dal pagamento delle spese di giudizio (compresi i contributi statali).

L'organo giurisdizionale ordinerà alla parte soccombente di rimborsare tutte le spese di giudizio sostenute dalla parte vincitrice. Se una domanda è stata parzialmente soddisfatta, l'organo giurisdizionale ordinerà che le spese di giudizio siano rimborsate all'attore in maniera proporzionale alla parte di domande soddisfatte e al convenuto in maniera proporzionale alla parte di domande respinte. Non è previsto il rimborso del contributo statale per una blakus sudzība (denuncia accessoria) in relazione a una decisione giudiziaria o per la riapertura di un procedimento giudiziario in seguito alla pronuncia di una sentenza contumaciale.

Se l'attore rinuncia a una domanda, deve rimborsare le spese di giudizio sostenute dal convenuto. In tal caso il convenuto non sarà tenuto a rimborsare le spese di giudizio sostenute dall'attore. Tuttavia, se l'attore rinuncia alle proprie domande perché il convenuto ha volontariamente soddisfatto le stesse in seguito alla loro presentazione, su richiesta dell'attore, l'organo giurisdizionale ordinerà al convenuto di rimborsare le spese di giudizio sostenute dall'attore.

Se decide di non esaminare un'azione, su richiesta del convenuto, l'organo giurisdizionale ordina all'attore di rimborsare le spese di giudizio sostenute dal convenuto.

Se l'attore è esentato dal pagamento delle spese di giudizio, il convenuto sarà condannato a versare le spese di giudizio dell'attore allo Stato in maniera proporzione alla parte di domanda soddisfatta.

Quali spese si devono pagare?

Per la presentazione di una domanda nel contesto di un procedimento europeo per le controversie di modesta entità occorre versare un contributo statale. Durante il procedimento, la parte può altresì dover pagare altre spese di giudizio, quali il contributo per spese di cancelleria (ad esempio per il rilascio di trascrizioni e duplicati dei documenti relativi al procedimento) e le spese relative all'esame della causa (ad esempio le spese sostenute per la ricerca del convenuto su richiesta dell'attore o le spese per la consegna, l'emissione e la traduzione di citazioni e altri atti giudiziari).

Quanto dovrò pagare?

Quando si presenta una domanda, occorre versare un contributo statale corrispondente al 15 % dell'importo della causa, ma comunque non inferiore a 71,41 EUR.

L'importo di un eventuale contributo per spese di cancelleria è determinato conformemente all'articolo 38 del codice di procedura civile. L'importo delle spese relative all'esame di una causa può variare a seconda di una serie di fattori (ad esempio le modalità di consegna dei documenti: tramite posta convenzionale o posta elettronica).

Cosa succede se non pago puntualmente le spese di giudizio?

Se la domanda non è accompagnata da della documentazione che conferma il pagamento del contributo statale e di altre spese di giudizio conformemente alle norme procedurali e per l'importo prescritto dalla legge, ai sensi dell'articolo 133 del codice di procedura civile, l'organo giurisdizionale non procederà oltre con la domanda e fisserà un termine entro il quale l'attore deve risolvere tali carenze.

Se l'attore risolve tali carenze entro il termine stabilito, la domanda si considera presentata il giorno della sua prima presentazione all'organo giurisdizionale.

Se l'attore non risolve le carenze entro il termine stabilito, la domanda si considera non presentata e viene restituita all'attore.

La restituzione della domanda all'attore non impedisce a quest'ultimo di ripresentarla all'organo giurisdizionale secondo le procedure ordinarie previste dalla legge.

Qualora siano dovute spese di giudizio per la notificazione o comunicazione di atti, l'organo giurisdizionale non notificherà tali atti fino al pagamento della relativa spesa. Tuttavia, se le spese per l'esame di una causa non vengono versate volontariamente allo Stato, esse saranno recuperate conformemente alle norme generali di esecuzione delle sentenze.

Come posso pagare le spese di giudizio?

Il contributo statale può essere versato sul conto della Valsts kase (tesoreria dello Stato). Il contributo statale (articolo 34 del codice di procedura civile, ad eccezione del sesto comma) va pagato come segue:

Beneficiario: Valsts kase

Numero di registrazione: 90000050138

Numero di conto: LV55TREL1060190911200

Banca del beneficiario: Valsts kase

Codice BIC: TRELLV22

Causale del pagamento: indicare i dati identificativi della persona o della causa: il numero di ruolo (se noto); per le persone fisiche, il nome, il cognome e il numero di identificazione personale; per le persone giuridiche, la denominazione e il numero di registrazione. Se il pagamento di un contributo statale viene effettuato per conto di un'altra persona, occorre fornire informazioni che identifichino tale persona: il numero di ruolo (se noto); per le persone fisiche, il nome, il cognome e il numero di identificazione personale; per le persone giuridiche, la denominazione e il numero di registrazione.

Il contributo statale per una presentazione per l'esecuzione di un titolo esecutivo o di un altro documento di esecuzione può essere versato sul conto della tesoreria dello Stato. Il contributo statale per una presentazione per l'esecuzione di un titolo esecutivo o di un altro documento di esecuzione (articolo 34 del codice di procedura civile, sesto comma) deve essere corrisposto come segue:

Beneficiario: Valsts kase

Numero di registrazione: 90000050138

Numero di conto: LV71TREL1060190911300

Banca del beneficiario: Valsts kase

Codice BIC: TRELLV22

Causale del pagamento: indicare i dati identificativi della persona o della causa: il numero di ruolo (se noto); per le persone fisiche, il nome, il cognome e il numero di identificazione personale; per le persone giuridiche, la denominazione e il numero di registrazione. Se il pagamento di un contributo statale viene effettuato per conto di un'altra persona, occorre fornire informazioni che identifichino tale persona: il numero di ruolo (se noto); per le persone fisiche, il nome, il cognome e il numero di identificazione personale; per le persone giuridiche, la denominazione e il numero di registrazione.

Il contributo per spese di cancelleria può essere versato sul conto della tesoreria dello Stato. Il contributo per spese di cancelleria (articolo 38 del codice di procedura civile) va pagato come segue:

Beneficiario: Valsts kase

Numero di registrazione: 90000050138

Numero di conto: LV39TREL1060190911100

Banca del beneficiario: Valsts kase

Codice BIC: TRELLV22

Causale del pagamento: indicare i dati identificativi della persona o della causa: il numero di ruolo (se noto); per le persone fisiche, il nome, il cognome e il numero di identificazione personale; per le persone giuridiche, la denominazione e il numero di registrazione. Se il pagamento di un contributo per spese di cancelleria viene effettuato per conto di un'altra persona, occorre fornire informazioni che identifichino tale persona: il numero di ruolo (se noto); per le persone fisiche, il nome, il cognome e il numero di identificazione personale; per le persone giuridiche, la denominazione e il numero di registrazione.

Le spese relative all'esame di una causa e le spese relative all'esecuzione di obblighi a seguito di una notifica possono essere versate sul conto della Tiesu administrācija (amministrazione dell'organo giurisdizionale). Spese relative all'esame di una causa (articolo 39 del codice di procedura civile) e spese relative all'esecuzione di obblighi a seguito di una notifica (articolo 4063 del codice di procedura civile):

Tribunali distrettuali (cittadini) e regionali:

Beneficiario: Tiesu administrācija

Numero di registrazione: 90001672316

Numero di conto: LV51TREL2190458019000

Banca del beneficiario: Valsts kase

Codice BIC: TRELLV22

Causale del pagamento: "21499" e indicare i dati identificativi della persona o della causa: il numero di ruolo (se noto); per le persone fisiche, il nome, il cognome e il numero di identificazione personale; per le persone giuridiche, la denominazione e il numero di registrazione. Se il pagamento delle spese relative all'esame di una causa viene effettuato per conto di un'altra persona, occorre fornire informazioni che identifichino tale persona: il numero di ruolo (se noto); per le persone fisiche, il nome, il cognome e il numero di identificazione personale; per le persone giuridiche, la denominazione e il numero di registrazione.

Cosa devo fare dopo il pagamento?

Quando si presenta una domanda all'organo giurisdizionale, occorre allegare i documenti che confermano il pagamento del contributo statale e di altre spese di giudizio conformemente alle norme di procedura e per l'importo prescritto dalla legge. Inoltre, è necessario versare un contributo per le spese di cancelleria prima dello svolgimento del particolare servizio richiesto. Le spese relative all'esame della causa devono essere pagate prima che si proceda a tale esame.

Ultimo aggiornamento: 09/04/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web