Tipi di professioni giuridiche

Inghilterra e Galles

La presente pagina contiene una panoramica delle professioni giuridiche in Inghilterra e Galles. Sono comprese informazioni su giudici, procuratori e varie tipologie di avvocati.

Contenuto fornito da
Inghilterra e Galles

Giudici

Nel sistema giudiziario di Inghilterra e Galles i giudici esercitano le proprie funzioni occupando posizioni di vario tipo – sia a tempo pieno sia a tempo parziale. Informazioni riguardanti la magistratura in Inghilterra e Galles sono reperibili sul sito webJudiciary of England and Wales.

 

 

 

 

Giudici a tempo pieno

  • Lord Chief Justice — il Lord Chief Justice è il capo della magistratura dell’Inghilterra e del Galles e il Presidente degli organi giurisdizionali di Inghilterra e Galles. Quest’ultimo ruolo ha avuto inizio il 3 aprile 2006, quando le funzioni del Lord Chancellor sono state trasferite al Lord Chief Justice, ai sensi del Constitutional Reform Act 2005. Il Lord Chief Justice è anche il capo della giustizia penale.
  • Presidenti di sezione – quattro giudici anziani presiedono le altre giurisdizioni: il Master of the Roles (Civile); il presidente della Queen’s Bench Division; il presidente della Family Division e il Chancellor (Chancery). Per maggiori informazioni, si prega di consultare il sito internet Judiciary of England and Wales(della magistratura in Inghilterra e Galles).
  • I Lords Justices of Appeal – esercitano le loro funzioni presso la Court of Appeal (Corte d'appello), che si occupa di cause penali e civili.
  • I Giudici della High Court – esercitano le loro funzioni presso la High Court (Alta Corte), dove vengono trattate le cause civili più complesse. Essi si occupano altresì delle cause più importanti e delicate (come l’omicidio) presso la Crown Court.
  • I Circuit judges (giudici itineranti) – si occupano solitamente di cause civili, penali e di diritto di famiglia.
  • I District judges – (giudici circondariali) trattano cause civili. La maggior parte delle cause è trattata in camera di consiglio (cioè la trattazione non avviene in udienza pubblica). Essi sono altresì competenti a giudicare le cause dinanzi a una County Court di valore non superiore a una specifica soglia, che viene rivista periodicamente. Le cause il cui valore eccede il limite previsto vengono solitamente giudicate da un Circuit Judge. I giudici circondariali si occupano di oltre l’80% di tutto il contenzioso civile in Inghilterra e nel Galles.
  • I District Judges (magistrates’ courts) esercitano le loro funzioni nelle Magistrates’ Courts e trattano lo stesso tipo di cause dei giudici onorari (cfr. in appresso). Tuttavia, possono prestare assistenza, in particolare, in controversie su questioni più lunghe e complesse.
  • Gli High Court Masters and Registrars – sono magistrati che si occupano principalmente dei procedimenti civili e commerciali presso le sezioni Queen’s Bench e Chancery della High Court.

Giudici a tempo parziale

I giudici a tempo parziale sono di solito nominati per un periodo di almeno cinque anni, con applicazione del limite di età superiore corrispondente. Le figure principali di giudici a tempo parziale sono le seguenti:

  • I Deputy High Court Judges,, che esercitano le loro funzioni presso una o più sezioni della High Court.
  • I Recorders, che hanno una competenza simile a quella del Circuit Judge, ma che in genere trattano le controversie meno complesse o gravi che si presentano.
  • IDeputy District Judges che esercitano le loro funzioni nelle County Courts e nei district registries dell'Alta Corte trattano i casi meno complessi che rientrano nella competenza dei District Judges.
  • IDeputy District Judges (Magistrates’ Courts) che trattano cause analogamente ai loro colleghi di pari grado che esercitano a tempo pieno.
  • IDeputy High Court Masters and Registrars, che trattano cause analogamente ai loro colleghi di pari grado che esercitano a tempo pieno.

Giudici dei tribunals

I tribunals si occupano di circa 800 000 cause l’anno vertenti su una smisurata varietà di questioni (controversie su imposte, pensioni o immigrazione).

I tribunals solitamente giudicano in commissioni presiedute da una figura dotata di formazione giuridica o da un giudice e sono coadiuvati da giudici a latere con esperienze settoriali specifiche. Non è prevista la presenza della giuria; un giudice di un tribunal non può condannare a pena detentiva una parte soccombente. Il ruolo principale dei tribunals è quello di trovare una valida soluzione alle questioni di una certa difficoltà e, in taluni casi, prendere una decisione riguardo al risarcimento o alla riparazione da concedere alla parte vittoriosa.

Magistrates (giudici di pace)

I magistrates, altresì detti giudici di pace o JP (Justice of the Peace), trattano oltre il 95% delle cause penali in Inghilterra e in Galles. Oltre 30 000 magistrates esercitano le loro funzioni a livello locale, di norma per almeno 26 mezze giornate l’anno. Non è richiesta una formazione giuridica e non è prevista alcuna retribuzione.

I giudici onorari esercitano di solito con una composizione collegiale (bench) di tre giudici, di cui uno può agire in veste di presidente, coadiuvando il collegio nella gestione della propria attività e facendosene portavoce. La commissione è sempre assistita da un assistente con formazione giuridica (clerk) che consiglia i giudici sul piano giuridico e procedurale.

I magistrates si occupano di cause penali relativamente meno importanti, tra cui furti di minore entità, danneggiamenti, disordini pubblici e infrazioni al codice della strada, nonché di una serie di problematiche riguardanti questioni di diritto di famiglia e minori e delle richieste per il rilascio di licenze.

Procuratori (Prosecutors)

Organizzazione

IlCrown Prosecution Service (CPS) (Servizio di Procura della Corona) è l’organismo autonomo che persegue i reati su cui sono state condotte indagini dalla polizia in Inghilterra e Galles. Esso è controllato dall’Attorney General (procuratore generale), che risponde del CPS dinanzi al Parlamento. In Inghilterra e Galles l’ufficio della procura si articola in 42 distretti, ciascuno dei quali diretto da un chief crown prosecutor. Esistono inoltre le seguenti quattro sezioni nazionali speciali: crimine organizzato, crimine speciale, antiterrorismo e servizio antifrode. Il CPS Direct, un servizio telefonico diretto, fornisce consulenza fuori dall’orario di lavoro e dà informazioni sulle decisioni ai funzionari di polizia di Inghilterra e Galles.

Il CPS è guidato dal direttore dei pubblici ministeri (Director of Public Prosecutions, DPP), che decide sui casi più complessi e delicati e fornisce consulenza alla polizia sulle questioni penali. Il DPP si occupa, in generale, delle imputazioni e dei procedimenti avviati dal CPS e riferisce all’Attorney General.

Il CPS opera attraverso procuratori e procuratori associati (associate prosecutors), nonché assistenti sociali e amministratori. I Crown prosecutors sono barristers o avvocati che avviano procedimenti giudiziari per conto della Corona. I procuratori associati rivedono e presentano una serie limitata di casi dinanzi alle Magistrates’ Courts.

Ruolo e funzioni

Lo staff del CPS:

  • si consulta con la polizia ed esamina le prove a disposizione in funzione dell’eventuale procedimento;
  • decide in merito all’imputazione (per tutti i reati tranne quelli minori) nei casi in cui la decisione è quella di avviare il procedimento;
  • prepara le cause e le presenta dinanzi al giudice.

I Crown prosecutors sono funzionari dello Stato e vengono assunti mediante concorso pubblico. I presupposti per la nomina sono i seguenti:

  • qualifica come solicitor ammesso in Inghilterra e Galles con un certificato completo attestante l’esercizio effettivo della professione;
  • qualifica come barrister iscritto all’English Bar (Consiglio dell’Ordine degli avvocati) che ha già compiuto il suo praticantato;
  • essere cittadino dello Spazio economico europeo o del Commonwealth. Gli avvocati che hanno ottenuto l’abilitazione fuori dall’Inghilterra o dal Galles devono superare un test sulle competenze giuridiche prima di ottenere l’incarico.

Organizzazione delle professioni giuridiche avvocati

Barristers (avvocati)

Il Bar Council è l’organo che regolamenta la professione di barrister in Inghilterra e Galles. Esso è stato istituito per rappresentare gli interessi della professione, per formulare e attuare iniziative politiche chiave e per preservare la qualità, l’onore e l’indipendenza della professione. Ai sensi della legge sui servizi legali (Legal Services Act) del 2007, al distinto e autonomo Bar Standards Board (Commissione per la qualità) è stato delegato il compito di regolamentare la professione. I barristers sono consulenti legali individuali specializzati e avvocati che rappresentano la parte in giudizio. In linea generale, essi sono lavoratori autonomi e operano in gruppi associati in studi legali denominati “chambers” con il titolo di “tenant”. La loro formazione riguarda principalmente la professione di avvocato, vale a dire che essi studiano per rappresentare i clienti dinanzi agli organi giurisdizionali di grado più elevato. I barristers trascorrono anche molto tempo a fornire consulenze ai clienti e a effettuare ricerche giurisprudenziali nonché ad approfondire le proprie conoscenze nel relativo ambito di specializzazione. Circa il 10% dei barristers esercitanti la professione è costituito da Queen’s Counsel (o QC), che trattano i casi più complessi e di maggiore rilevanza.

Solicitors (consulenti legali)

Il compito del solicitor consiste nel fornire ai clienti (privati, imprese, associazioni, onlus, ecc.) un parere legale specifico e un’attività di rappresentanza, anche in giudizio. L'attività che essi svolgono è assai varia. La maggior parte dei solicitors lavora in uno studio privato, cioè nell’ambito di un’associazione professionale che offre i suoi servizi ai clienti. Possono assistere i clienti in vari settori del diritto o specializzarsi in un unico settore in particolare. Altri lavorano alle dipendenze del governo e di enti locali, quali il Crown Prosecution Service, le Magistrates’ Courts oppure presso organizzazioni commerciali o industriali o altri enti. Il solicitor può esercitare la professione nel settore che ritiene a lui più confacente.

In linea generale, i solicitors assistono i clienti fornendo loro pareri. Nel caso in cui, in una fase successiva, i clienti chiedano di essere rappresentati dinanzi agli organi giurisdizionali di grado superiore in Inghilterra e Galles, il solicitor si rivolgerà a un barrister affinché tratti la causa dinanzi al giudice. Tuttavia, non è sempre necessario che il solicitor si affidi a un barrister, in quanto i solicitors a tal fine qualificati sono abilitati a rappresentare i clienti in giudizio dinanzi agli organi giurisdizionali superiori.

La Law Society rappresenta i solicitors in Inghilterra e Galles. I suoi compiti spaziano dalla negoziazione al potere regolamentare in materia di esercizio e disciplina della professione fino alla formazione e alla consulenza. La Law Society ha lo scopo di agevolare, tutelare e promuovere l’attività dei solicitors in Inghilterra e Galles.

La Solicitors Regulation Authority (SRA) si occupa di tutte le questioni prescrittive e disciplinari e stabilisce, vigila e applica i criteri previsti per l’esercizio dell’attività di solicitor in Inghilterra e Galles. Succeduta alla Law Society Regulation Board, agisce unicamente nell’interesse pubblico.

L'Office for Legal Complaints è stato istituito per i cittadini che desiderano presentare un reclamo nei confronti di un solicitor. Già noto come Legal Complaints Service, questo organismo indipendente e imparziale agisce per risolvere qualsiasi questione in maniera rapida ed efficace.

Notai

L’attività di notaio costituisce il terzo e più antico settore delle professioni giuridiche in Inghilterra e Galles. I notai possono esercitare la professione e viene loro conferito il diritto da The Faculty Office (l’arcivescovo di Canterbury lo ha istituito per primo nel 1279), mentre la Court of Faculties è l’organo preposto alla regolamentazione. I notai rappresentano un tramite tra civil law e common law.

Tutti i notai possiedono una formazione giuridica e, anche se la maggior parte di essi è costituita da solicitors, la qualifica di notaio è cosa a parte e viene attribuita a seguito di esami distinti e autonomi. Tutti i notai devono seguire lo stesso corso iniziale per accedere alla professione: è richiesto il completamento del the notarial practice course provided by University College London . Ottenuto il titolo, i notai sono in grado di esercitare ovunque in Inghilterra e Galles, tutti con le medesime funzioni. Oltre a preparare e rilasciare atti notarili, i notai possono anche fornire consulenza in merito alla preparazione dei testamenti, a questioni in materia di successione, all’amministrazione della proprietà immobiliare e del diritto di proprietà.

Il lavoro del notaio è riconosciuto da secoli a livello mondiale e ciò ha consentito ai cittadini e alle imprese di circolare liberamente. In tal modo, i notai agevolano gli scambi e la vita dei comuni cittadini, permettendo loro di vivere la vita quotidiana e di condurre un’attività liberamente, a un costo ragionevole e senza ritardi eccessivi.

Il notaio possiede un sigillo ufficiale e gli atti notarili in Inghilterra e Galles hanno valore di prova. Gli atti notarili sono redatti in forma pubblica o privata: i primi sono anche denominati «atti in forma autentica». Gli atti firmati da un notaio e recanti il sigillo notarile sono riconosciuti in tutto il mondo come prova di un pubblico ufficiale.

I notai sono soggetti alla stessa regolamentazione professionale dei solicitors e sono tenuti al rinnovo annuale del certificato di esercizio della professione, nonché al mantenimento di un’assicurazione cauzionale e per la responsabilità professionale. Il rinnovo è soggetto all’osservanza delle norme prescritte. La nomina di un notaio è personale e ogni notaio ne ha la titolarità a livello individuale. L'autorità di vigilanza dei notai (The Notaries Society) è un organismo che rappresenta circa 800 notai. La Society of Scrivener Notaries rappresenta circa 30 notai professionisti che esercitano principalmente nel centro di Londra e sono nominati dalla Scriveners Company, che è un'antica corporazione.

Avvocati specializzati in brevetti e marchi (Patent and trade mark attorneys)

Gli avvocati specializzati in brevetti e marchi sono i consulenti specializzati nel settore della proprietà intellettuale. Essi forniscono consulenza legale a clienti in questo campo, in particolare in materia di brevetti, marchi, design e diritti d’autore. Inoltre, essi rappresentano i propri clienti dinanzi ad organi giurisdizionali specializzati nel relativamente alla proprietà intellettuale (circa l’acquisizione di ulteriori diritti dopo aver acquisito una qualifica supplementare di avvocato per queste controversie in particolare). La maggior parte dei suddetti avvocati lavora in uno studio privato. Molti lavorano in studi legali specializzati, mentre alcuni operano associati con solicitors. Inoltre, una considerevole parte dei professionisti lavora nell’industria. Gli avvocati specializzati in brevetti e quelli con procura alle liti in materia di marchi sono abilitati a rappresentare in giudizio i loro clienti, così come fanno i solicitors, nelle cause in materia di proprietà intellettuale e industriale, potendo altresì rivolgersi ad un barrister affinché tratti la causa. Il Chartered Institute of Patent Attorneys (CIPA) (Istituto con patente regia degli avvocati specializzati in brevetti - CIPA) rappresenta tale categoria di avvocati in tutto il Regno Unito. Rientrano fra le sue mansioni collaborare con il governo in materia di legislazione nel settore della proprietà intellettuale e industriale, fornire istruzione e formazione agli avvocati specializzati e ai praticanti nonché cooperare con le autorità di regolamentazione della professione. . Il CIPA mira a promuovere la proprietà intellettuale e le professioni attinenti. L'Institute of Trade Mark Attorneys (ITMA) (Istituto degli avvocati specializzati in marchi – ITMA) rappresenta gli avvocati specializzati e la relativa professione nel Regno Unito. Tra i suoi compiti rientrano la negoziazione con le autorità governative e l’attività di lobbying nei confronti del governo, dell’autorità regolamentare indipendente (IPReg) e di altre organizzazioni pertinenti. Esso provvede alla relativa istruzione, formazione e consulenza per la professione di tali avvocati (Trade Mark Attorney) ed è responsabile per la promozione della professione e della proprietà intellettuale. L'Intellectual Property Regulation Board (Ufficio di regolamentazione della proprietà intellettuale) si occupa di tutte le questioni regolamentari e disciplinari, e definisce, controlla e fa rispettare le norme alle quali sono assoggettati i suddetti avvocati in tutto il Regno Unito. Esso agisce nell’interesse pubblico e mantiene registri legali in materia di brevetti e marchi, sia per le persone fisiche che per le persone giuridiche.

Altre professioni giuridiche

Fatta eccezione per coloro che svolgono le proprie funzioni presso le Magistrates’ Courts, i cancellieri e altro personale nella maggior parte dei tribunali di Inghilterra e Galles non hanno l’obbligo di avere una formazione giuridica; infatti, essi sono funzionari pubblici che trattano questioni amministrative e assistono i giudici, ma non possono fornire pareri legali. In qualità di funzionari pubblici, i membri del personale di un tribunale sono alle dipendenze del Servizio giudiziario di Sua Maestà (Her Majesty’s Court Service)Her Majesty’s Courts and Tribunals Service.

Maggiori informazioni sul personale giudiziario si trovano qui PDF (456 Kb) EN.

Il ruolo dei cancellieri è diverso nelle Magistrates’ Courts. I giudici onorari non hanno una formazione giuridica e si basano sul parere di assistenti con una formazione giuridica (clerks); questi ultimi sono distinti in due categorie: ijustices’ clerks e i legal advisers (or court clerks (denominati anche court clerks ossia consulenti legali).

  • I justices’ clerks sono i principali consulenti giuridici dei giudici di pace. Si tratta di avvocati (barristers o solicitors) abilitati all’esercizio della professione da almeno cinque anni. Essi forniscono pareri ai giudici su questioni di diritto sostanziale e processuale, in giudizio del tribunale. Essi sono chiamati a dirigere e a formare i consulenti legali. Sono inoltre responsabili della qualità dei servizi legali e della consulenza legale forniti nel distretto amministrativo di competenza.

  • I consulenti giuridici esercitano nell’ambito del tribunale e consigliano i magistrati su questioni di diritto sostanziale di prassi legale e di procedura. Anch’essi hanno una formazione giuridica (di solito come solicitor o barrister).

Le ordinanze dell'Alta corte sono ora eseguite dagli high court enforcement officers (agenti d'esecuzione dell'Alta Corte), che sono nominati e assegnati ai distretti dal Lord Chancellor o dal suo rappresentante. Essi sono incaricati di far eseguire le ordinanze dei tribunali recuperando le somme dovute in base a una sentenza dell'Alta corte o a una sentenza del tribunale della contea trasmessa all'Alta Corte. Essi possono pignorare e vendere dei beni per coprire l’ammontare del debito. Essi possono anche effettuare e verificare la reimmissione in possesso delle proprietà e la restituzione dei beni.

ICounty court bailiffs (ufficiali giudiziari dei tribunali della contea) sono pubblici funzionari impiegati dal servizio giudiziario di Sua Maestà (Her Majesty’s Courts and Tribunals Service) e si occupano dell’esecuzione di sentenze e ordinanze emesse e depositate presso i Tribunali di Contea. Infatti, essi sono funzionari pubblici che eseguono mandati di esecuzione, reimmissione nel possesso immobiliare, per mezzo di ordini di restituzione dei beni e li recuperano in base a ordini di restituzione degli stessi. Le normative sulla carcerazione sono definite agli articoli 85-111 del County Courts Act del 1984. I procedimenti di esecuzione sono definiti dalle norme di procedura civile. Inoltre, gli ufficiali giudiziari del Tribunale di contea hanno altri compiti, compresa la notifica di atti e di mandati arresto personalmente). Le normative sulla carcerazione sono definite agli articoli 118-122 del County Courts Act.

I Certificated bailiffs sono ufficiali giudiziari privati autorizzati ad agire ai sensi delle norme sul sequestro per garantire il pagamento di canoni d'affitto (distress for rent rules); essi sono autorizzati da un circuit judge di una County Court. Il sequestro ai fini del pagamento di canoni d'affitto riguarda il pignoramento di un bene dell’affittuario da parte del proprietario per garantire il pagamento dei canoni di affitto arretrati senza l’intervento del giudice. Ai sensi di una serie di altre leggi, alla suddetta tipologia di ufficiali giudiziari è consentito eseguire il recupero di crediti specifici, come le imposte degli enti autonomi locali e le tasse su immobili non residenziali.

Link correlati

Crown Prosecution Service,
Faculty Office,
Notaries Society,
Judiciary of England and Wales,
The Law Society,
Solicitors Regulation Authority,
Office for Legal Complaints,
Legal Services Commission,
Chartered Institute of Patent Attorneys;
Institute of Trade Mark Attorneys,
Intellectual Property Regulation Board,
Her Majesty's Courts and Tribunals Service.

Ultimo aggiornamento: 30/06/2017

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.