Termini processuali

Malta
Inhoud aangereikt door
European Judicial Network
Europees justitieel netwerk (in burgerlijke en handelszaken)

1 Quali sono i tipi di termini rilevanti ai fini dei procedimenti civili?

La procedura generale, ai sensi del Capo 12 delle leggi di Malta, prevede per il convenuto un termine di venti giorni dalla data della notifica per depositare la comparsa di risposta. Tuttavia, vi sono leggi speciali che stabiliscono termini diversi.

2 Elenco dei giorni previsti come festivi conformemente al regolamento (CEE, Euratom) n. 1182/71 del 3 giugno 1971.

1° gennaio, 10 febbraio, 19 marzo, 31 marzo, Venerdì Santo, 1° maggio, 7 giugno, 29 giugno, 15 agosto, 8 settembre, 21 settembre, 8 dicembre, 13 dicembre, 25 dicembre.

3 Quali sono i principi giuridici generali concernenti i termini processuali civili?

In generale, una persona convenuta in giudizio in un processo civile può depositare la sua comparsa di risposta entro venti giorni. Tuttavia, ci sono leggi speciali che prevedono termini più brevi o meno brevi, secondo i casi.

4 Quando un atto o una formalità devono essere compiuti entro un determinato termine, qual è il momento iniziale dal quale il termine decorre (dies a quo)?

Dalla data della notifica.

5 Può il momento iniziale dal quale il termine decorre essere influenzato o modificato dalle modalità di notificazione o comunicazione degli atti (a mezzo dell’ufficiale giudiziario o a mezzo del servizio postale)?

No, il metodo di trasmissione non incide sulla data d'inizio. Si tiene conto della data della notifica.

6 Nel caso in cui l’accadimento di un fatto determina il momento iniziale per il decorso del termine, il giorno stesso dell’accadimento è incluso nel calcolo del termine?

In generale, il termine inizia a decorrere dal giorno successivo. Tuttavia, è possibile che in base alla legge o a quanto disposto dal giudice venga fissato un termine per il quale la data di notifica viene presa in considerazione per il calcolo del termine.

7 Quando un termine è espresso in giorni, il numero ivi indicato comprende i giorni di calendario o solo i giorni lavorativi?

Secondo la legislazione maltese, a meno che sia indicato espressamente che la legge si riferisce ai giorni lavorativi, i giorni previsti dalla legge sono quelli del calendario.

8 Se il termine è espresso in settimane, mesi o anni?

Al momento di calcolare il termine, un giorno è considerato come un periodo di 24 ore, mentre i mesi e gli anni sono calcolati secondo il calendario.

9 Se è espresso in settimane, mesi o anni, quando scade il termine?

Quando si calcola il termine, un giorno viene considerato come un periodo di 24 ore, mentre i mesi e gli anni sono calcolati secondo il calendario.

10 Se il termine scade il sabato, la domenica o un altro giorno festivo, è prorogato fino al primo giorno lavorativo seguente?

Sì, se il termine scade in un giorno non lavorativo (vale a dire un sabato, una domenica o un giorno festivo) esso viene prorogato al giorno lavorativo successivo, in base all'articolo 108 del capo 12 delle leggi di Malta.

11 Esistono circostanze in cui i termini possano essere prorogati? A quali condizioni può essere ottenuta una proroga?

Il termine può essere prorogato soltanto su autorizzazione di un giudice e la persona interessata è autorizzata a depositare la sua comparsa di risposta nel caso in cui possa dimostrare al giudice che gravi motivi hanno impedito alla parte di depositare la sua comparsa di risposta.

12 Quali sono i termini per le impugnazioni?

Dopo l'emissione di una sentenza da parte del tribunale di primo grado, una persona può presentare appello entro venti giorni (giorni come da calendario) dalla data della pronuncia. L'appellato ha venti giorni per depositare la comparsa di risposta. Nei casi di diritto costituzionale, se l'azione è stata avviata con un'istanza, il termine per l'appello è di venti giorni a partire dalla pronuncia della sentenza. Nel caso in cui la causa sia rinviata alla Corte Costituzionale da un altro organo giurisdizionale, l'appello va depositato entro otto giorni lavorativi. Il convenuto in una causa costituzionale ha otto giorni lavorativi per depositare la comparsa di risposta. Se una pronuncia è stata appellata prima della sentenza definitiva, l'appello dev'essere presentato entro sei giorni dal giorno della lettura in pubblica udienza della sentenza. Queste sono norme di procedura generale. Occorre tuttavia sottolineare che esistono leggi speciali che stabiliscono termini diversi per l'appello se tale processo deve celebrarsi in una corte diversa dagli organi giurisdizionali summenzionati.

13 Può il giudice modificare i termini, in particolare i termini di comparizione, o fissare una data precisa per la comparizione?

Tutte le cause civili devono essere trattate in prima udienza entro due mesi e le udienze successive si tengono ogni due mesi. Il giudice può scegliere di non fissare udienze dal 16 luglio al 15 settembre di ogni anno.

Nelle cause di diritto costituzionale, il giudice deve fissare una data per l'udienza in un termine di otto giorni lavorativi dalla data di presentazione del ricorso, oppure dal deposito di una memoria di risposta da parte del convenuto nel termine impartito oppure, se nessuna memoria è stata depositata, a partire dalla scadenza di tale termine.

Nel caso di un procedimento sommario o di un procedimento speciale, il convenuto dev'essere citato per la comparizione non prima di quindici giorni e non più di trenta giorni dalla notifica.

14 Quando un atto destinato ad una parte residente in una località in cui beneficerebbe di un termine prorogato, è notificato in un luogo in cui i residenti non beneficiano di tale proroga, l’interessato perde il beneficio di tale termine?

A Malta non ci sono possibilità di ottenere una proroga dei termini.

15 Quali sono gli effetti del mancato rispetto dei termini?

Se i termini non sono rispettati, la parte interessata non ha rispettato quanto impartito dal giudice perde il diritto a depositare una comparsa di risposta e a produrre prove. Prima di emettere una sentenza, tuttavia, il giudice concederà un breve e perentorio termine per depositare una memoria scritta o discutere brevemente la domanda della controparte. La parte dichiarata contumace conserva il diritto di presentare appello nel caso in cui la pronuncia non le sia favorevole.

16 Se il termine è scaduto, quali rimedi sono disponibili per le parti che non l'hanno rispettato, ossia le parti incorse nella decadenza?

Le parti devono giustificare il loro inadempimento. Nel caso in cui il giudice decida che l'inadempimento è giustificato, può autorizzare le parti a depositare una memoria.

Ultimo aggiornamento: 24/02/2021

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Feedback

Met onderstaand formulier kunt u ons opmerkingen en feedback sturen over onze nieuwe website