Diritti fondamentali

Irlanda del Nord

Contenuto fornito da
Irlanda del Nord

Giudici nazionali

Istituzioni nazionali per i diritti umani

Difensore civico

Organi specializzati per i diritti dell'uomo

Altro

Giudici nazionali

1. Her Majesty's Courts & Tribunals Service (Ufficio dei servizi giudiziari di Sua Maestà)

L'Her Majesty's Courts & Tribunals Service è l'ufficio responsabile dell'amministrazione dei tribunals (organi giurisdizionali speciali) e delle courts (organi giurisdizionali ordinari) penali, civili e della famiglia in Inghilterra e Galles, nonché dei tribunals scozzesi e dell'Irlanda del Nord facenti capo all'amministrazione giudiziaria della Gran Bretagna. Esso assicura una giustizia equa, efficiente ed efficace, amministrata da giudici indipendenti.

L'Her Majesty Courts & Tribunals Service mira a garantire un accesso tempestivo alla giustizia per tutti i cittadini, in funzione dei loro bisogni specifici, che si tratti di vittime di reato, testimoni, imputati, consumatori indebitati, minori a rischio, imprese coinvolte in controversie di natura commerciale oppure soggetti che rivendicano diritti in materia di occupazione o che contestano decisioni di organismi pubblici.

Per informazioni sui recapiti delle courts consultare il sito: http://www.justice.gov.uk/global/contacts/hmcts/courts/index.htm

Per informazioni sui recapiti dei tribunals consultare il sito: http://www.justice.gov.uk/global/contacts/hmcts/tribunals/index.htm

2. Northern Ireland Courts and Tribunals Service (Ufficio dei servizi giudiziari dell'Irlanda del Nord)

Il Northern Ireland Courts and Tribunals Service (NICTS) è un'agenzia del dipartimento della Giustizia dell'Irlanda del Nord. Fornisce supporto amministrativo agli organi giurisdizionali nordirlandesi (tanto alle courts – Court of Appeal, High Court, Crown Court, County Courts, Magistrates' Courts and Coroner's Courts – quanto ai tribunals), esegue le sentenze civili delle courts attraverso l'Enforcement of Judgments Office (Ufficio per l'esecuzione delle sentenze).

Sito web: https://www.justice-ni.gov.uk/topics/courts-and-tribunals

Recapiti: http://www.courtsni.gov.uk/en-GB/ContactDetails/

Ulteriori informazioni

Procedimenti civili

Lo svolgimento dei procedimenti civili in Irlanda del Nord è analogo a quello in Inghilterra e Galles. I procedimenti sono avviati mediante notifica al convenuto di un atto introduttivo (c.d. writ per i procedimenti dinanzi all'High Court e civil bill per i procedimenti dinanzi alle county courts). Il convenuto ha diritto di difendersi. Le sentenze delle courts civili sono eseguite mediante una procedura centralizzata a livello dell'Enforcement of Judgments Office.

Patrocinio a spese dello Stato

  1. Tutte e tre le giurisdizioni del Regno Unito prevedono un sistema generale di assistenza finanziaria pubblica alle persone che necessitano di consulenza legale o rappresentanza in giudizio, denominato "patrocinio a spese dello Stato". Tale sistema è fondamentale per l'esercizio dei diritti di ciascun individuo. Esso è diretto alle persone con un reddito basso o modesto e può essere concesso graztuitamente oppure comportare un contributo economico da parte dell'interessato. In caso di ammissione al patrocinio a spese dello Stato, la causa si svolge secondo le norme ordinarie, eccetto il fatto che non vi è alcun trasferimento di denaro tra l'assistito e il rappresentante legale: tutti i pagamenti vengono effettuati tramite il fondo per il patrocinio a spese dello Stato.
  2. La responsabilità per il partocinio a spese dello Stato in Irlanda del Nord spetta alla Northern Ireland Legal Services Commission. L'ammissibilità al patrocinio a spese dello Stato nella maggior parte delle cause civili o penali è determinata in base a criteri riguardanti il reddito e la fondatezza della controversia.
  3. Chiunque ritenga che i propri diritti sanciti dalla Convenzione europea dei diritti dell'uomo siano stati violati e voglia adire la Corte europea dei diritti dell'uomo può ricorrere a vari sistemi di consulenza e assistenza legale. Nell'ambito dell'assistenza legale, l'interessato può essere assistito da un avvocato o da un consulente legale di comprovata esperienza nelle fasi preliminari del ricorso. Se la Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo dichiara il ricorso ricevibile, il richiedente può beneficiare dell'assistenza economica direttamente da Strasburgo. L'idoneità a questo tipo di assistenza è stabilita in base ai criteri di ammissibilità al patrocinio a spese dello Stato a livello nazionale.
  4. In diverse aree urbane sono presenti centri di assistenza legale che forniscono servizi di assistenza e rappresentanza legale. A seconda dei mezzi economici del richiedente, i servizi possono essere prestati gratuitamente. Tali centri sono finanziati da varie fonti, tra cui spesso autorità pubbliche locali. Solitamente impiegano avvocati dipendenti a tempo pieno, tuttavia molti si avvalgono anche di operatori socioculturali. La maggior parte del tempo si occupano di questioni di edilizia abitativa, occupazione, sicurezza sociale e immigrazione. È possibile ottenere consulenza gratuita anche presso i Citizens Advice Bureaux (uffici di consulenza per i cittadini), i centri di consulenza per i consumatori, i centri di consulenza in materia di edilizia abitativa e i centri di consulenza specializzati gestiti da organizzazioni di volontariato. Il Refugee Legal Centre (centro di assistenza legale per i rifugiati) e l'Immigration Advisory Service (servizio di consulenza in materia di immigrazione), entrambi finanziati dallo Stato, offrono un servizio gratuito di consulenza e assistenza ai richiedenti asilo politico. L'Immigration Advisory Service fornisce inoltre consulenza e assistenza gratuite alle persone che hanno un diritto di impugnazione contro provvedimenti in materia di immigrazione.

Vittime di reato

  1. Il giudice può condannare l'autore del reato a risarcire la vittima per le lesioni personali, le perdite o i danni derivanti dal reato. In Inghilterra e in Galles il giudice è sempre tenuto a valutare il risarcimento, ove opportuno, e, laddove lo neghi, a motivare tale decisione. La condanna al risarcimento della vittima deve precedere l'eventuale imposizione di una sanzione pecuniaria. Analogamente, il recupero degli importi destinati al risarcimento deve precedere la riscossione della sanzione pecuniaria.
  2. Se il Crown Prosecution Service (Ufficio della Procura della Corona) non avvia l'azione penale, la vittima di reato può promuovere un procedimento di accusa privata in Inghilterra e in Galles. In pratica, però, ciò si verifica raramente. La vittima può inoltre intentare un'azione civile di risarcimento. La procedura giudiziaria è stata semplificata affinché anche le persone prive di nozioni giuridiche siano in grado di avviare controversie di modesta entità per ottenere il risarcimento delle perdite o dei danni subiti.
  3. La vittima di nazionalità straniera che abbia subito lesioni a causa di un reato violento commesso in Inghilterra, Galles o Scozia può chiedere il risarcimento attraverso fondi pubblici, conformemente al regime di risarcimento dei danni derivanti da reato. Il risarcimento si basa su una tabella di liquidazione del danno; gli importi variano da 1 000 a 500 000 GBP nei casi più gravi.
  4. In Irlanda del Nord vigono disposizioni diverse: in alcuni casi il risarcimento può essere versato da fondi pubblici per danni derivanti da reato e danni materiali di origine dolosa, compreso il mancato guadagno.
  5. Nel Regno Unito esistono tre organizzazioni – finanziate dallo Stato – che offrono assistenza generale alle vittime di reato: Victim Support, Victim Support Scotland e Victim Support Northern Ireland (attive rispettivamente in Inghilterra e Galles, Scozia e Irlanda del Nord).
  6. Nel giugno 1996 il governo ha pubblicato una nuova carta delle vittime di reato, che dall'aprile 2006 ha assunto valore di legge mediante il codice di buone prassi per le vittime di reato. Le vittime hanno ormai diritto a un servizio di alta qualità da parte degli organi di giustizia penale. Se non lo ricevono, possono presentare reclamo secondo le modalità illustrate nello stesso codice. Con l'introduzione della carta dei testimoni, anche costoro hanno diritto a un servizio simile, seppur non obbligatorio per legge. In Irlanda del Nord è stato pubblicato un codice di buone prassi distinto per le vittime di reato, che stabilisce il livello del servizio che le vittime devono ricevere quando entrano in contatto con gli organi di giustizia penale dell'Irlanda del Nord e spiega le modalità di reclamo. A tutte le vittime di un reato denunciato è trasmesso un opuscolo con consigli pratici su cosa fare immediatamente dopo un reato. L'opuscolo illustra in modo semplice le procedure di polizia, la fase processuale, le modalità per chiedere un risarcimento e le altre forme di assistenza disponibili.

Istituzioni nazionali per i diritti umani

Northern Ireland Human Rights Commission (Commissione per i diritti dell'uomo dell'Irlanda del Nord)

La Northern Ireland Human Rights Commission è un'istituzione nazionale per i diritti umani accreditata dalle Nazioni Unite (ONU). È finanziata dal governo del Regno Unito, ma è un organismo pubblico indipendente che opera in piena conformità con i principi di Parigi dell'ONU.

Il suo compito è garantire che il governo e gli altri organismi pubblici proteggano i diritti dell'uomo di ogni persona in Irlanda del Nord. Inoltre aiuta i cittadini a comprendere effettivamente quali sono i loro diritti umani e che cosa possono fare se tali diritti vengono negati o violati.

Recapiti:

39 North Street
Belfast
Northern Ireland
BT1 1NA
Tel: +44 (0)28 9024 3987
E-mail: information@nihrc.org
Sito web: http://www.nihrc.org/

Difensore civico

Parliamentary and Health Service Ombudsman (Difensore civico parlamentare e per il servizio sanitario)

Il Parliamentary and Health Service Ombudsman è stato istituito dal Parlamento per aiutare sia i singoli individui che il pubblico in generale.

Il suo compito è esaminare le denunce relative a persone che hanno ricevuto un trattamento iniquo o un servizio carente da parte di dipartimenti governativi, altre organizzazioni pubbliche e dal sistema sanitario nazionale in Inghilterra. Le sue competenze sono stabilite dalla legge e il suo servizio è gratuito per tutti.

Recapiti:

The Parliamentary and Health Service Ombudsman
Millbank Tower
Millbank
London
SW1P 4QP
Sito web: https://www.ombudsman.org.uk/

Organi specializzati per i diritti dell'uomo

Ombudsperson for rights of the child (Difensore civico per i diritti del minore)

Northern Ireland Commissioner for Children and Young People (Commissario per i minori in Irlanda del Nord)

Il Northern Ireland Commissioner for Children and Young People è un organismo pubblico non ministeriale istituito nell'ottobre 2003.

L'attuale commissario è Koulla Yiasouma. Il suo ruolo è salvaguardare e promuovere i diritti e l'interesse superiore dei minori in Irlanda del Nord, tenendo conto anche delle pertinenti disposizioni della convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo.

Il Northern Ireland Commissioner for Children and Young People opera sotto il patrocinio del dipartimento per le comunità.

Recapiti:

NICCY
Equality House
7-9 Shaftesbury Square
Belfast
Northern Ireland BT2 7DP
Tel: 028 9031 1616
E-mail: info@niccy.org
Sito web: http://www.niccy.org/

Commissioner for Older People (Commissario per gli anziani)

Il Commissioner for Older People è un organismo pubblico non ministeriale istituito nel novembre 2011. L'attuale commissario è Eddie Lynch. Il suo ruolo è salvaguardare e promuovere gli interessi degli anziani in Irlanda del Nord,

Recapiti:

COPNI
Equality House
7-9 Shaftesbury Square
Belfast
Northern Ireland BT2 7DP
Tel: 028 9089 0892
E-mail: info@copni.org
Sito web: http://www.copni.org/

Organismo per la parità

Equality Commission for Northern Ireland (Commissione per le pari opportunità dell'Irlanda del Nord)

Recapiti:

Equality House
7-9 Shaftesbury Square
Belfast
Northern Ireland BT 2 7DP
Tel: 028 90 500 600
E-mail: information@equalityni.org
Sito web:http://www.equalityni.org/

L'Equality Commission for Northern Ireland è un organismo pubblico non ministeriale istituito ai sensi del Northern Ireland Act 1998 (legge sull'Irlanda del Nord del 1998). I suoi poteri e doveri discendono da una serie di leggi adottate nel corso degli ultimi decenni, che sanciscono la tutela contro le discriminazioni fondate sull'età, sulla disabilità, sulla razza, sulla religione, sulle opinioni politiche, sul sesso e sull'orientamento sessuale. L'Equality Commission for Northern Ireland ha inoltre le competenze previste dal Northern Ireland Act 1998 per quanto riguarda i doveri in materia di parità e buone relazioni applicabili alle autorità pubbliche.

L'Equality Commission for Northern Ireland opera sotto il patrocinio dell'ufficio esecutivo.

Organismo per la protezione dei dati

1. Information Commissioner (Garante per la protezione dei dati personali)

L'Information Commissioner è un'autorità indipendente del Regno Unito costituita allo scopo di difendere i diritti all'informazione nell'interesse pubblico, promuovendo il rispetto della trasparenza da parte degli enti pubblici e della riservatezza dei dati dei singoli.

Recapiti:

Wycliffe House
Water Lane
Wilmslow
Cheshire SK9 5AF
Tel: 0303 123 1113 (o 01625 545745 per chiamare un numero con prefisso diverso dallo 03, oppure +44 1625 545745 per chiamare dall'estero).
Sito web: https://ico.org.uk/

2. Information Commissioner - Regional office (Garante per la protezione dei dati personali - ufficio regionale)

Northern Ireland

Information Commissioner's Office – Northern Ireland
3rd floor, 14 Cromac Place
Belfast
Northern Ireland BT7 2JB
Tel: 028 9026 9380
E-mail: ni@ico.org.uk

Altro

1. SITO WEB- Directgov

Sito ufficiale del governo del Regno Unito destinato ai cittadini del Regno Unito.

Sito web: http://www.gov.uk/

2. Citizens Advice Service (Servizio di consulenza per i cittadini)

Il Citizens Advice Service aiuta i cittadini a risolvere problemi legali, economici o di altra natura fornendo consulenza gratuita, indipendente e riservata ed interloquendo con i decisori politici.

Sito web: http://www.citizensadvice.org.uk/

3. Northern Ireland Legal Services Commission (Commissione per i servizi legali dell'Irlanda del Nord)

La Northern Ireland Legal Services Commission ("commissione") è un organismo pubblico non governativo del dipartimento della giustizia istituito ai sensi dell'Access to Justice (Northern Ireland) Order 2003 (decreto sull'accesso alla giustizia (Irlanda del Nord) del 2003). Il ministro della Giustizia, David Ford, ha comunicato la propria intenzione di trasferire, nell'autunno 2014, le competenze della commissione a un'agenzia esecutiva all'interno del dipartimento. La nuova organizzazione si chiamerà Legal Services Agency Northern Ireland (agenzia per i servizi legali dell'Irlanda del Nord). Questo trasferimento di competenze non comporterà modifiche sostanziali dei servizi complessivi, ma permetterà di migliorare sensibilmente la governance e di conseguire risparmi in termini di efficienza.

Il ruolo della commissione è gestire la fornitura dei servizi legali finanziati con fondi pubblici in linea con i regimi di gratuito patrocinio. A tal fine la commissione effettua una verifica dell'ammissibilità del richiedente al gratuito patrocinio nei procedimenti civili e se l'interessato è ammissibile provvede a pagare gli avvocati (solicitor e barrister) per i servizi legali da questi forniti. La concessione del gratuito patrocinio in materia penale spetta ai giudici, ma la commissione paga anche per i relativi servizi legali forniti. Oltre a gestire il regime del gratuito patrocinio, la commissione fornisce apporti al ministero della Giustizia per il suo programma di riforma di detto patrocinio.

Recapiti:

The Northern Ireland Legal Services Commission
2nd Floor,
Waterfront Plaza,
8 Laganbank Road,
Mays Meadow,
Belfast
Northern Ireland BT1 3BN
Tel: +44 (0)28 9040 8888
Sito web:http://www.nilsc.org.uk/

La missione della Northern Ireland Legal Services Commission è promuovere un accesso equo e paritario alla giustizia in Irlanda del Nord fornendo servizi legali finanziati con fondi pubblici.

Il suo obiettivo è fornire servizi di alta qualità, incentrati sulle esigenze dei clienti e destinati ai più bisognosi, garantendo un uso efficace del denaro.

Paga avvocati e altri consulenti per:

  • aiutare le persone ammesse al patrocinio dello Stato a difendere i loro diritti in materia civile;
  • fornire assistenza agli indagati o imputati.

4. Victims' Commissioner (Commissario per le vittime di reato)

Baroness Newlove of Warrington,
Victims' Commissioner for England & Wales
The Tower, 9th Floor,
102 Petty France,
London, SW1H 9AJ
E-mail: victims.commissioner@victimscommissioner.gsi.gov.uk
Sito web: http://victimscommissioner.org.uk/

Il Victims' Commissioner promuove gli interessi delle vittime di reato e dei testimoni, favorisce l'attuazione di buone prassi per il loro trattamento e riesamina regolarmente il codice di buone prassi per le vittime di reato, che stabilisce i servizi che tali persone possono ottenere.

Il commissario ascolta il punto di vista delle vittime e dei testimoni, comprende il loro modo di intendere la giustizia penale e cerca di migliorare i servizi e il sostegno disponibili.

Va sottolineato che, per legge, il Victims' Commissioner non può intervenire nei casi specifici. Tuttavia, può fornire indicazioni sugli organismi a cui rivolgersi per ottenere le migliori forme di assistenza e consulenza.

5. Victim Support Northern Ireland (Organizzazione dell'Irlanda del Nord per il sostegno alle vittime)

Recapiti:

Victim Support NI
Annsgate House
3rd Floor
70/74 Ann Street
Belfast
Northern Ireland BT 1 4EH
Tel: 028 9024 3133
E-mail: belfast@victimsupportni.org.uk

Victim Support Northern Ireland è un'organizzazione benefica che aiuta le persone coinvolte in qualunque tipo di reato. Fornisce informazioni e sostegno pratico e psicologico alle vittime, ai testimoni e a chiunque altro sia coinvolto in un reato.

Victim Support Northern Ireland è la principale organizzazione benefica a sostegno delle persone coinvolte in un reato. Offre servizi gratuiti e riservati, che il reato sia stato denunciato o meno. Si tratta di un'organizzazione indipendente, non facente parte né della polizia né di organi giurisdizionali né di agenzie per la giustizia penale.

Ogni anno viene in aiuto di oltre 30 000 persone coinvolte in un reato.

6. Prisoner Ombudsman for Northern Ireland (Difensore civico per i detenuti dell'Irlanda del Nord)

Unit 2
Walled Garden
Stormont Estate
Belfast
Northern Ireland BT4 3SH
Tel: 028 90 44 3982
Numero verde: 0800 7836317
E-mail: pa@prisonerombudsman.x.gsi.gov.uk
Sito web: http://www.niprisonerombudsman.gov.uk/

Il Prisoner Ombudsman è nominato dal ministro della Giustizia dell'Irlanda del Nord ed è pienamente indipendente dall'amministrazione penitenziaria dell'Irlanda del Nord (NIPS).

Il Prisoner Ombudsman:

  • esamina i ricorsi proposti da detenuti in Irlanda del Nord
  • esamina i ricorsi proposti da visitatori di detenuti in Irlanda del Nord
  • conduce indagini sui decessi nelle carceri dell'Irlanda del Nord

L'attuale Prisoner Ombudsman è Tom McGonigle, coadiuvato da un gruppo di inquirenti e altro personale di sostegno.

7. Office of the Immigration Services Commissioner (Ufficio del Commissario per i servizi di immigrazione)

Recapiti:

5th Floor
21 Bloomsbury Street
London
WC1B 3HF
Tel: 020 7211 1500

L'Office of the Immigration Services Commissioner è un organismo pubblico indipendente non ministeriale istituito ai sensi dell'Immigration and Asylum Act 1999 (legge del 1999 sull'asilo e l'immigrazione).

L'Immigration and Asylum Act 1999 e il Nationality, Immigration and Asylum Act 2002 conferiscono all'Immigration Services Commissioner vari poteri, tra cui:

  • il potere di negare a un consulente l'entrata nel regime di regolamentazione
  • il potere di deregolamentare un consulente regolamentato
  • il potere di limitare o variare i livelli di attività che un consulente può intraprendere
  • il potere di disporre un provvedimento disciplinare nei confronti di un consulente regolamentato
  • il potere di chiedere un'ordinanza restrittiva o un'ingiunzione
  • il potere di avviare un'azione penale per prestazione illegale di consulenza e/o servizi in materia di immigrazione
  • il potere di avviare un'azione penale per pubblicizzazione illegale di consulenza e/o servizi in materia di immigrazione
  • il potere di entrare nei locali di un consulente
  • il potere di sequestrare documenti contabili del consulente

Per ulteriori informazioni: http://www.oisc.gov.uk/

8. Commission for Victims and Survivors (Commissione per le vittime e i sopravvissuti)

Recapiti:

Commission for Victims and Survivors
Equality House
7-9 Shaftesbury Square
Belfast
BT2 7DP
Tel: 028 9031 1000
Fax: 028 9060 7424

La Commissione per le vittime e i sopravvissuti dell'Irlanda del Nord crede fermamente nella propria missione e nel fatto che tutte le vittime e sopravvissuti abbiano diritto di essere ascoltati e rispettati e di avere accesso ai migliori servizi possibili. La sua missione è migliorare la vita delle vittime e dei sopravvissuti del conflitto nordirlandese.

Compito della Commissione per le vittime e i sopravvissuti è soddisfare le esigenze di tutte le vittime e sopravvissuti, garantendo la prestazione di servizi eccellenti, riconoscendo l'eredità del passato e adoperandosi per un futuro migliore. Il suo operato si basa su una serie di valori fondamentali cui essa si richiama nelle sue attività quotidiane, mirando a risultati basati sul rispetto di questi valori, segnatamente:

  • Centralità delle vittime - le vittime e i sopravvissuti sono al centro di tutta l'attività della Commissione per le vittime e i sopravvissuti, e la loro partecipazione è incoraggiata e valorizzata.
  • Apertura e trasparenza - la Commissione per le vittime e i sopravvissuti opera sempre in maniera aperta, onesta e responsabile.
  • Uguaglianza e diversità - la Commissione per le vittime e i sopravvissuti tratta tutti allo stesso modo e affronta le diseguaglianze con imparzialità, indipendenza e integrità.
  • Rispetto - la Commissione per le vittime e i sopravvissuti è cortese e professionale in tutti i contatti con il pubblico.
  • Imparzialità - la Commissione per le vittime e i sopravvissuti difende la propria indipendenza e mantenere una certa distanza per contestare il governo e le autorità competenti.
  • Qualità - la Commissione per le vittime e i sopravvissuti si adopera per ottenere risultati di qualità elevata.

Per maggiori informazioni consultare il sito web http://www.cvsni.org/

Ultimo aggiornamento: 10/04/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web