Diritti delle vittime per paese

Grecia

Contenuto fornito da
Grecia

Sarete considerati vittima di un reato se avete subito danni, ossia, ad esempio, se siete stati feriti o i vostri beni sono stati danneggiati o rubati, a seguito di un incidente che costituisce un reato ai sensi del diritto greco. In qualità di vittima di un reato, la legge vi riconosce taluni diritti individuali prima, durante e dopo il procedimento penale.

I procedimenti penali in Grecia iniziano con la dierévnisi (indagine) relativa al reato. Talvolta l'indagine si suddivide in una prokatarktikí exétasi (indagine preliminare) e un'anákrisi (indagine giudiziaria). Lo scopo di un'indagine preliminare consiste nell'esaminare le circostanze descritte nel relativo fascicolo e stabilire se sia opportuno o meno avviare un procedimento penale.

Le indagini sono condotte dalla polizia e dai funzionari dell'organo giurisdizionale: l'eisangeléas (pubblico ministero), l'anakritís (giudice istruttore), o entrambi. Al termine dell'indagine, il funzionario di polizia incaricato della gestione del fascicolo inoltra tutte le prove raccolte al pubblico ministero. Il pubblico ministero esamina quindi il lavoro svolto sino a quel momento e rinvia il fascicolo all'organo giurisdizionale unitamente alle sue raccomandazioni su quale dovrebbe essere l'ulteriore sviluppo relativo al fascicolo.

Dopo aver esaminato il fascicolo relativo alla denuncia e le raccomandazioni del pubblico ministero, l'organo giurisdizionale ordinerà l'avvio di un procedimento penale oppure chiuderà il caso.

Durante il procedimento l'organo giurisdizionale prende in considerazione tutte le prove raccolte e decide se l'imputato sia o meno colpevole. Se si constata che l'imputato è colpevole, viene riconosciuto colpevole e condannato. Se si constata che l'imputato non è colpevole, viene prosciolto.

Per ulteriori informazioni, si rimanda ai seguenti collegamenti:

1 - I miei diritti in quanto vittima di reato

2 - Denuncia di un reato; miei diritti durante le indagini o il processo

3 - I miei diritti dopo il processo

4 - Risarcimento

5 - I miei diritti di aiuto e di assistenza

Ultimo aggiornamento: 24/06/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.