La versione linguistica visualizzata è attualmente in fase di traduzione.
Il nuovo testo è stato già tradotto nelle lingue seguenti.
Swipe to change

Imputati (procedimenti penali)

Dove si terrà il processo?

La causa è affidata a un tribunale circoscrizionale/circondariale o, per reati molto gravi, a un tribunale regionale. Di norma la giurisdizione dipende dal luogo in cui è stato commesso il reato. Riceverete una notifica scritta.

Si terrà un’udienza giudiziaria a porte aperte, salvo alcune eccezioni (reati sessuali, necessità di tutelare segreti di Stato, ecc.).

Il tribunale di primo grado è un organo monocratico, tuttavia il Presidente del tribunale può chiedere che sia nominato un collegio di tre giudici togati. Il giudice/collegio emette la sentenza.

Le accuse possono essere modificate durante il processo?

Il pubblico ministero può modificare le accuse nel corso del processo formulando capi d’accusa più / meno gravi.

Se il pubblico ministero formula capi d’accusa meno gravi, ma le prove fattuali restano invariate, i nuovi capi d’accusa sono registrati sul verbale d’udienza.

Se il pubblico ministero formula capi d’accusa meno gravi e le prove fattuali sono cambiate, o se formula accuse più gravi, ma le prove fattuali restano invariate, i nuovi capi d’accusa dovrebbero essere registrati sul verbale d’udienza. Potete chiedere che siano messi per iscritto.

Se il pubblico ministero formula capi d’accusa più gravi perché si sono riscontrate nuove prove fattuali in relazione al reato, il tribunale può annunciare una sospensione e il pubblico ministero deve presentare i nuovi capi d'accusa entro un mese.

Saranno trasmesse informazioni sui nuovi capi d’accusa a voi, al vostro avvocato, alla persona offesa dal reato e al suo rappresentante, indicando la data del processo.

Che cosa succede se mi dichiaro colpevole di alcune o tutte le accuse?

Se l’imputato si dichiara colpevole, la pena potrebbe essere ridotta. Questo vale anche se la dichiarazione di colpevolezza riguarda solo parte delle accuse.

Se vi dichiarate colpevoli di tutti i capi d’accusa, il giudizio può svolgersi senza verificare le prove, valutando solo le prove che vi riguardano personalmente e il risarcimento dei danni. In tal caso le possibilità di ricorso contro la sentenza pronunciata dal tribunale sono limitate.

Devo essere presente per tutto il processo?

Dovete sempre essere presenti alle udienze, fino alla pronuncia della sentenza. Potete chiedere che il dibattimento in aula si svolga in vostra assenza, ma in tal caso deve essere presente il vostro rappresentante legale.

Se vi trovate in un altro paese / siete irreperibili / siete impossibilitati a presentarvi in aula, il giudizio può svolgersi in contumacia, (ovvero senza di voi).

Non avete il diritto di partecipare al processo in collegamento video da un altro Stato membro.

Potrò usufruire dell’assistenza di un interprete durante il processo?

Vi sarà messo a disposizione un interprete da parte del tribunale.

Potrò usufruire dell’assistenza di un legale durante il processo?

Voi stessi decidete in merito alla necessità di un avvocato. È obbligatorio nominare un avvocato nelle seguenti situazioni:

  • se siete minorenni / legalmente incapaci / soffrite di disturbi dell’apprendimento;
  • se viene deciso di ricorrere a misure coercitive di natura medica;
  • se non siete in grado di esercitare i vostri diritti procedurali a causa di incapacità fisica / mentale;
  • se siete analfabeti / il livello di istruzione che avete raggiunto non vi consente di esercitare i diritti procedurali;
  • se sono stati avviati negoziati per un patteggiamento in merito all’azione penale;
  • se la causa è giudicata in contumacia.

In tali situazioni sarà nominato un avvocato d’ufficio che potete eventualmente rifiutare, salvo i casi in cui vengono applicate misure coercitive di natura medica. Avete il diritto di richiedere un altro legale.

Posso parlare durante il processo?

Avete il diritto di presentare prove e di esprimere il vostro parere in aula. Non siete tenuti a deporre; la mancata deposizione non può essere considerata come un rifiuto di cooperare da parte vostra. Avete il diritto di presentare la vostra deposizione per iscritto; il tribunale ne darà lettura. Non siete tenuti ad autoaccusarvi; il pubblico ministero deve provare la vostra colpevolezza.

Non siete tenuti a dire la verità; non può essere istruito un nuovo procedimento nei vostri confronti per il fatto che avete deliberatamente rilasciato fase dichiarazioni o vi siete rifiutati di deporre. È possibile che si tenga conto del vostro comportamento nell’irrogazione della pena, tuttavia questo non può incidere come circostanza aggravante.

Quali sono i miei diritti per quanto riguarda le prove a mio carico?

Potete presentare nuove prove alle udienze per sostenere il vostro alibi, escludere la responsabilità penale / attenuare la colpa e contestare le prove a favore dell’accusa.

Avete il diritto di interrogare i testimoni e la persona offesa dal reato; avete il diritto di citare testimoni, compresi quelli che non sono già stati interrogati in precedenza; potete presentare documenti e prove in forma materiale o elettronica; potete invitare il tribunale a richiedere oggetti / documenti.

Avete il diritto di presentare prove nel corso di tutto il procedimento giudiziario, fino al momento in cui il tribunale annuncia che le indagini sono concluse.

Avete il diritto di avvalervi dei servizi di un investigatore privato. Il tribunale valuta tutte le prove nella loro interezza quando si pronuncia su una causa.

Il tribunale decide in merito alla convocazione dei vostri testimoni dopo aver sentito il parere di altre parti del procedimento. Se la vostra domanda è respinta, potete ripresentarla più volte.

Voi e il vostro avvocato avete il diritto di interrogare tutti i testimoni citati nella causa. La loro deposizione è analizzata nella dichiarazione della difesa che voi / il vostro avvocato rilascerete.

Verranno prese in considerazione le informazioni relative al mio certificato penale?

Si terrà conto delle informazioni sulle vostre condanne non scontate. Le condanne che sono state cancellate dal vostro certificato penale a causa di limitazioni di legge possono essere annotate come circostanze soggettive.   Si terrà conto di tali condanne nel decidere sull’irrogazione della pena, compreso il fermo.

Vengono richieste informazioni sul vostro certificato penale nelle fasi delle indagini e dell’azione penale; tali informazioni possono essere presentate in giudizio. Il tribunale terrà conto del vostro certificato penale quando pronuncerà la sentenza.

La legge consente di contattare le autorità competenti di un altro Stato membro e di chiedere informazioni sulle vostre precedenti condanne in tale Stato.

Che cosa succede alla fine del processo?

Il tribunale pronuncia una sentenza di assoluzione odi condanna, o una decisione di archiviazione del procedimento, se in base alle circostanze ritiene che il processo non debba proseguire. Questo si verifica se non ci sono prove sufficienti che giustifichino le accuse, o se il pubblico ministero ritira tutti i capi d’accusa.

Pene previste:

  • pena detentiva (da 3 mesi a 15 anni e, per reati gravi, fino a 20 anni / ergastolo);
  • servizi di pubblica utilità (da 40 a 280 ore);
  • ammenda (da 3 a 200 volte la retribuzione mensile minima);
  • confisca di beni (beni sequestrati senza indennizzo e trattenuti dallo Stato);
  • estradizione dalla Lettonia (sanzione aggiuntiva:  divieto di ingresso nel paese da 3 a 10 anni);
  • limitazione di diritti (sanzione aggiuntiva: divieto di intraprendere determinati tipi di / qualsiasi attività, determinate attività professionali /altri tipi di attività; divieto di ricoprire determinate cariche, di ottenere autorizzazioni / licenze previste dalla legge, da 1 a 5 anni);
  • libertà condizionata (da 1 a 3 anni).

Qual è il ruolo della persona offesa dal reato durante il processo?

La condizione di persona offesa dal reato viene riconosciuta mediante decisione del funzionario incaricato delle indagini/ pubblico ministero, dietro richiesta scritta dell’interessato. Il tribunale può riconoscere la condizione di persona offesa dal reato fino al momento dell’apertura dell’istruttoria giudiziaria.

La parte lesa può presentare una domanda di risarcimento danni, produrre prove, influenzare gli esiti della causa (conciliazione con l’imputato, consenso a un patteggiamento del pubblico ministero sull’irrogazione della pena, ecc.).

La parte lesa formula osservazioni sulla pena e sui danni richiesti durante il processo. La persona offesa dal reato può impugnare la sentenza del tribunale di primo grado e la sentenza d’appello del tribunale di secondo grado.

Link correlati

Legge in materia di procedimenti penali

Codice penale

Legge sul registro delle sanzioni

Legge in materia di procedure di fermo

Legge sulle attività degli investigatori

Tribunali lettoni

Ultimo aggiornamento: 15/06/2020

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web