Imputati (procedimenti penali)

Lettonia

Contenuto fornito da
Lettonia

Quali sono le fasi delle indagini in un procedimento penale?

Lo scopo delle indagini preliminari è accertare:

  • se è stato commesso un reato;
  • chi va incriminato di un reato;
  • se è possibile dichiarare il non luogo a procedere, archiviare la causa o procedere a un rinvio a giudizio.

La fase istruttoria prevede due fasi: le indagini preliminari e l’azione penale.

Le indagini sono svolte da diverse autorità di polizia, tra cui la Polizia di Stato, la Polizia per la sicurezza dello Stato, la Guardia di finanza, la Polizia militare, il Comitato delle autorità carcerarie, l’Ufficio per la prevenzione e la lotta alla corruzione, la Polizia di frontiera, le autorità doganali, i comandanti di navi in mare aperto, i comandanti di unità militari delle Forze armate nazionali in territori stranieri. L’autorità competente nel luogo in cui è stato commesso il reato avvia le indagini. Anche l’Ufficio del Procuratore può svolgere un’indagine.

L’azione penale è avviata dalle autorità inquirenti.

I miei diritti durante le indagini preliminari

Per maggiori informazioni sui vostri diritti nelle fasi di istruttoria di un procedimento penale cliccate sui collegamenti sottostanti:

Indagini preliminari (1)

Scopo delle indagini

Lo scopo delle indagini è accertare se è stato commesso un reato, stabilire chi va incriminato di un reato e se è possibile dichiarare il non luogo a procedere.

Un funzionario incaricato delle indagini (di norma un ufficiale di polizia) si occuperà del vostro caso. Nella fase delle indagini preliminari, potete essere fermati per 48 ore e potete essere trattenuti in custodia cautelare quale misura di sicurezza.

Il tempo complessivo a disposizione per le indagini e l’azione penale dipende dalla gravità del reato di cui siete indagati (da 6 a 22 mesi con possibilità di proroga di ulteriori 6 mesi). Se non si rispettano questi limiti, dovranno essere revocate tutte le misure di sicurezza e limitazioni sui vostri diritti di proprietà.

Cosa mi verrà riferito su quanto accade?

L’ufficiale di polizia che esegue le indagini vi terrà al corrente su quello che accade.

Mi verrà fornito un interprete se non conosco la lingua?

Vi verrà messo a disposizione un interprete; se ne occuperà l’ufficiale di polizia / pubblico ministero. L’interprete tradurrà tutto ciò che appare necessario: documenti, quello che viene detto dal funzionario incaricato delle indagini e dall’avvocato, e la vostra deposizione.

Quando potrò conferire con un avvocato?

Se non conoscete la lingua locale, è consigliabile nominare un avvocato, anche se non siete tenuti, perché potreste avere scarsa familiarità con le prassi e le leggi del posto. Potete scegliere un legale o potete chiedere al funzionario incaricato delle indagini di nominare un avvocato d’ufficio.

Se siete in stato di fermo, sarà nominato entro 48 ore un avvocato che vi rappresenti. È consigliabile che eventuali avvocati stranieri che partecipano al procedimento siano affiancati da un avvocato del posto.

In caso di necessità si renderà disponibile un interprete per spiegarvi la situazione e per gli interrogatori.

Mi verrà chiesto di fornire informazioni? Devo fornire informazioni?

Avete il diritto di fornire informazioni, ma non siete tenuti. Avete il diritto di rimanere in silenzio, e tale decisione non può essere usata contro di voi o interpretata come rifiuto di cooperare alle indagini.

Cosa succede se dico qualcosa che potrebbe danneggiare la mia causa?

La vostra deposizione sarà presa in considerazione insieme ad altre prove relative alla causa. Non siete tenuti ad autoaccusarvi. Avete il diritto di rilasciare qualsiasi dichiarazione riteniate necessaria. È un vostro diritto non testimoniare.

Posso contattare un parente o un amico?

Se siete in stato di fermo, avete il diritto di chiedere agli inquirenti di informare i vostri congiunti prossimi, altri parenti, il vostro datore di lavoro o l’istituto scolastico che frequentate, ecc.

Posso contattare un medico se necessario?

Sì, le indagini sono svolte nel rispetto dei diritti umani.

Posso contattare l’ambasciata del mio paese se sono straniero?

Avete il diritto di chiedere che l'ambasciata / il consolato del vostro paese vengano informati.

Vengo da un altro paese. Devo essere presente durante le indagini?

Dovete essere presenti durante le indagini. Il funzionario incaricato delle indagini può decidere se autorizzarvi a partecipare alla procedura di indagine mediante collegamento video o con un impianto di teleconferenza.

Posso essere rimandato nel mio paese di origine?

Non vi sono disposizioni di legge in tal senso, tuttavia l’espulsione dalla Repubblica di Lettonia rientra tra le sanzioni che possono essere irrogate. È possibile applicarla solo sulla base di una sentenza giudiziaria.

Sarò posto in custodia cautelare o sarò rilasciato?

Il magistrato inquirente decide in merito al vostro fermo entro 48 ore dall’arresto. Può essere disposto il fermo se per il reato commesso è prevista una pena detentiva e se non si ritengono idonee altre misure di sicurezza al fine di assicurare che:

  • non eluderete le indagini e non vi sottrarrete al procedimento giudiziario / all’esecuzione della sentenza;
  • non ostacolerete il corso delle indagini;
  • non commetterete altri reati.

Prima di prendere una decisione in merito al vostro fermo, il magistrato inquirente deve ascoltarvi. Avete il diritto di presentare eventuali documenti per comprovare che il fermo non sarebbe giustificato. Vi sarà garantita la presenza di un legale e di un interprete.

Posso lasciare il paese durante le indagini?

Potete lasciare il paese con l’autorizzazione del funzionario incaricato delle indagini (di norma rilasciata per iscritto).

Mi verranno prelevate le impronte digitali, campioni di DNA (ad esempio capelli, saliva) o altri fluidi corporei?

Cliccate qui per informazioni sui vostri diritti.

Posso essere sottoposto a una perquisizione corporale?

Cliccate qui per informazioni sui vostri diritti.

La mia abitazione, il mio luogo di lavoro, la mia automobile, ecc. possono essere perquisiti?

Cliccate qui per informazioni sui vostri diritti.

Posso presentare ricorso?

Avete il diritto di impugnare la decisione del magistrato inquirente presso il Presidente del tribunale. Avete il diritto di contestare le azioni del funzionario incaricato delle indagini / pubblico ministero presso il procuratore capo o un altro magistrato competente di grado superiore.

I ricorsi sulle decisioni del funzionario incaricato delle indagini, del pubblico ministero o del magistrato inquirente vanno presentati entro 10 giorni, ma potete contestare le loro azioni durante tutta la procedura delle indagini preliminari.

Potete presentare il ricorso utilizzando una lingua a voi nota. Il ricorso sarà esaminato entro 10 giorni dalla ricezione. Se il ricorso non è scritto nella lingua ufficiale, il termine decorre dalla data in cui si rende disponibile la relativa traduzione, che vi sarà comunicata.

Posso dichiararmi colpevole di alcune o tutte le accuse prima del processo?

Avete il diritto di dichiararvi colpevoli di una, alcune o tutte le accuse durante le indagini o l'azione penale.

La dichiarazione di colpevolezza viene considerata come circostanza attenuante che potrebbe mitigare la sanzione o servire come base per archiviare il procedimento penale. La vostra collaborazione alle indagini / durante l’azione penale potrebbe agevolare l’applicazione di misure di sicurezza più miti / la revoca della custodia cautelare.

Le accuse possono essere modificate prima del processo?

Le accuse a vostro carico possono essere modificate se il pubblico ministero ha ottenuto prove aggiuntive. Le accuse iniziali a vostro carico vanno modificate se si sono rivelate scorrette; in tal caso il pubblico ministero rinuncia all’azione penale in relazione ai punti interessati. Le nuove accuse vi saranno notificate.

Posso essere accusato di un reato per il quale sono già stato perseguito in un altro Stato membro?

Possono essere presentate accuse a vostro carico, ma non potete essere nuovamente processati e condannati se siete stati processati o assolti per lo stesso reato in un altro Stato membro.

Sarò messo al corrente delle testimonianze contro di me?

Riceverete informazioni sui testimoni che depongono contro di voi. Il pubblico ministero vi consentirà di accedere al fascicolo una volta terminate le indagini, prima di trasmetterlo al tribunale, in modo che possiate studiare attentamente le dichiarazioni dei testimoni.

Sarò messo al corrente di altre prove a mio carico?

Avrete accesso al fascicolo contenente tutte le prove che il pubblico ministero utilizzerà contro di voi in aula. Il pubblico ministero vi fornirà fotocopie del fascicolo.

Sono già stato condannato in un altro Stato membro per lo stesso reato. Cosa succede a questo punto?

Non potete essere processati per lo stesso reato in Lettonia. Si applica il principio ne bis in idem a tutti gli Stati membri UE.

Saranno richieste informazioni sul mio certificato penale?

Sì, saranno richieste informazioni sul vostro certificato penale.

Azione penale (2)

Scopo dell’azione penale

Lo scopo dell’azione penale è l’accertamento di un reato e l’individuazione dell'autore che deve essere accusato di tale reato, pervenendo alla decisione se occorre dichiarare il non luogo a procedere o procedere a un rinvio a giudizio. Il pubblico ministero si occuperà del vostro caso.

Il tempo complessivo a disposizione per le indagini e l’azione penale dipende dalla gravità del reato di cui siete indagati (da 6 a 22 mesi con possibilità di proroga di ulteriori 6 mesi). Se non si rispettano questi limiti, dovranno essere revocate tutte le misure di sicurezza e limitazioni sui vostri diritti di proprietà.

Cosa mi verrà riferito su quanto accade?

Il pubblico ministero che mette in atto le misure investigative (probabilmente le stesse seguite durante le indagini) vi terrà al corrente della situazione.

Potrò usufruire dell’assistenza di un interprete se non conosco la lingua?

Vi verrà messo a disposizione un interprete, a cura del pubblico ministero. L’interprete tradurrà tutto ciò che appare necessario: documenti, quello che viene detto dal pubblico ministero e dall’avvocato, e la vostra deposizione.

Quando potrò conferire con un avvocato?

Se non conoscete la lingua locale è consigliabile nominare un avvocato, perché potreste avere scarsa familiarità con le prassi e le leggi del posto. È consigliabile che eventuali avvocati stranieri che partecipano al procedimento siano affiancati da un avvocato del posto. Potete scegliere un legale o potete chiedere al pubblico ministero di nominare un avvocato d’ufficio.

In caso di necessità si renderà disponibile un interprete per spiegarvi la situazione e per gli interrogatori, ecc.

Mi verranno chieste informazioni? Devo fornire informazioni?

Avete il diritto di fornire informazioni, ma non siete tenuti. Avete il diritto di rimanere in silenzio, e tale decisione non può essere usata contro di voi o interpretata come rifiuto di cooperare.

Cosa succede se dico qualcosa che potrebbe essere usato contro di me nella causa?

La vostra deposizione sarà presa in considerazione insieme ad altre prove relative alla causa. Non siete tenuti ad autoaccusarvi. Avete il diritto di rilasciare qualsiasi dichiarazione riteniate necessaria. È un vostro diritto non testimoniare.

Posso contattare un parente o un amico?

Se siete in stato di fermo, avete il diritto di chiedere al pubblico ministero di informare i vostri congiunti prossimi, altri parenti, il vostro datore di lavoro o l’istituto scolastico che frequentate, ecc.

Posso contattare un medico se necessario?

Sì, le indagini sono svolte nel rispetto dei diritti umani.

Posso contattare l’ambasciata del mio paese se sono straniero?

Avete il diritto di chiedere che l'ambasciata / il consolato del vostro paese vengano informati.

Vengo da un altro paese. Devo essere presente durante le indagini?

Dovete essere presenti durante la fase dell’azione penale. Il pubblico ministero può decidere se autorizzarvi a partecipare alla procedura di indagine mediante collegamento video o con un impianto di teleconferenza.

Posso essere rimandato nel mio paese di origine?

Non vi sono disposizioni di legge in tal senso, tuttavia l’espulsione dalla Repubblica di Lettonia rientra tra le sanzioni aggiuntive che possono essere irrogate. È possibile applicarla solo sulla base di una sentenza della corte.

Sarò posto in custodia cautelare o sarò rilasciato?

Il magistrato inquirente decide in merito al vostro fermo. Può essere disposto il fermo se per il reato commesso è prevista una pena detentiva e se non vi sono altre misure di sicurezza in grado di assicurare che non eluderete le indagini e non vi sottrarrete al procedimento giudiziario / all’esecuzione della sentenza, non ostacolerete il corso delle indagini e non commetterete altri reati.

Prima di prendere una decisione in merito al vostro fermo, il magistrato inquirente deve ascoltarvi. Avete il diritto di presentare eventuali documenti per comprovare che il fermo non sarebbe giustificato. Vi sarà garantita la presenza di un legale e di un interprete.

Posso lasciare il paese durante le indagini?

Potete lasciare il paese con l’autorizzazione del pubblico ministero (di norma rilasciata per iscritto).

Mi verranno prelevate le impronte digitali, campioni di DNA (ad esempio capelli, saliva) o altri fluidi corporei?

Cliccate qui per informazioni sui vostri diritti.

Posso essere sottoposto a una perquisizione corporale?

Cliccate qui per informazioni sui vostri diritti.

La mia abitazione, il mio luogo di lavoro, la mia automobile, ecc. possono essere perquisiti?

Cliccate qui per informazioni sui vostri diritti.

Posso presentare ricorso?

Avete il diritto di impugnare la decisione del magistrato inquirente presso il Presidente del tribunale. Avete il diritto di contestare le azioni del pubblico ministero presso un altro procuratore di grado superiore.

I ricorsi sulle decisioni del pubblico ministero / del magistrato inquirente vanno presentati entro 10 giorni. Le azioni del pubblico ministero possono essere contestate durante tutta la procedura delle indagini preliminari.

Potete presentare il ricorso utilizzando una lingua a voi nota. Il ricorso sarà esaminato entro 10 giorni dalla ricezione. Se il ricorso non è scritto nella lingua ufficiale, il termine decorre dalla data in cui si rende disponibile la relativa traduzione, che vi sarà comunicata.

Posso dichiararmi colpevole di alcune o tutte le accuse prima del processo?

Avete il diritto di dichiararvi colpevoli di una, alcune o tutte le accuse durante le indagini / l’azione penale.

La dichiarazione di colpevolezza viene considerata come una circostanza attenuante che potrebbe mitigare la sanzione. Se vi dichiarate colpevoli e collaborate alle indagini / durante l’azione penale, potreste essere agevolati nell’ottenere l’applicazione di misure di sicurezza più miti / la revoca della custodia cautelare.

Se vi dichiarate colpevoli, il procedimento potrebbe concludersi. Gli esiti possibili sono:

  • il proscioglimento condizionato dalla responsabilità penale;
  • l'ordinanza del pubblico ministero sulla sanzione applicabile;
  • un patteggiamento con il pubblico ministero in merito alla vostra dichiarazione di colpevolezza e alla sanzione applicabile, che dovrà poi essere convalidata dal tribunale, ecc.

Le accuse possono essere modificate prima del processo?

Le accuse a vostro carico possono essere modificate se il pubblico ministero ha ottenuto prove aggiuntive. Le accuse nei vostri confronti possono essere modificate se il pubblico ministero riscontra che si sono dimostrate non corrette; in tal caso il pubblico ministero chiude l’azione penale per i relativi capi d’accusa. Le nuove accuse vi saranno notificate.

Posso essere accusato di un reato per il quale sono già stato perseguito in un altro Stato membro?

Possono essere presentate accuse a vostro carico, ma non potete essere nuovamente processati e condannati se siete stati processati o assolti per lo stesso reato in un altro Stato membro.

Sarò messo al corrente delle testimonianze contro di me?

Riceverete informazioni sui testimoni che depongono contro di voi. Il pubblico ministero vi consentirà di accedere al fascicolo con le deposizioni dei testimoni non appena terminate le indagini e prima di trasmetterlo al tribunale.

Sarò messo al corrente di altre prove a mio carico?

Avrete accesso al fascicolo contenente tutte le prove che il pubblico ministero utilizzerà contro di voi in aula. Il pubblico ministero vi fornirà fotocopie del fascicolo.

Sono già stato condannato in un altro Stato membro per lo stesso reato. Cosa succede a questo punto?

Non potete essere processati per lo stesso reato in Lettonia. Si applica il principio ne bis in idem a tutti gli Stati membri UE.

Saranno richieste informazioni sul mio certificato penale?

Sì, saranno richieste informazioni sul vostro certificato penale.

Azioni procedurali (3)

Mi verranno prelevate le impronte digitali, campioni di DNA (ad esempio capelli, saliva) o altri fluidi corporei?

Può esservi chiesto di prelevare impronte digitali o campioni di DNA. Possono essere richiesti e prelevati campioni di altri fluidi corporei se necessario ai fini delle indagini su un particolare reato.

Avete il diritto di informarvi presso un perito in merito alla decisione su un esame prima che il provvedimento diventi esecutivo, purché l’esame in questione riguardi la vostra persona. Avete il diritto di fare domande su tale esame a un perito prima dello svolgimento dello stesso.

Siete tenuti a sottoporvi all’esame di un perito. Avete l'obbligo di fornire campioni per esami comparativi o di acconsentire al loro prelievo.

La disponibilità a fornire spontaneamente campioni per un esame comparativo sarà annotata agli atti. Avete il diritto che vi siano riferite le informazioni registrate e potete chiedere di aggiungere qualsiasi elemento consideriate necessario prima di firmare il verbale. Se non prestate consenso al prelievo di campioni per un esame comparativo, saranno messe in atto misure coercitive a seguito di una decisione del magistrato inquirente.

Posso essere sottoposto a una perquisizione corporale?

Il vostro corpo può essere esaminato visivamente per individuare tracce di attività criminali, eventuali segni o caratteristiche particolari, ecc. Solo un funzionario / esperto medico può effettuare un esame visivo del vostro corpo. Sarà redatto un verbale dell’esame visivo ed è vostro diritto esserne messi al corrente ed esprimere osservazioni al riguardo.

Potete anche essere perquisiti per cercare elementi o documenti rilevanti per le indagini nascosti negli indumenti, nei vostri effetti personali, nel corpo o nei suoi orifizi. Solo una persona dello stesso sesso può perquisirvi, in presenza di un professionista medico. Se siete in stato di fermo non occorre una decisione per procedere a una perquisizione corporale. Non occorre una decisione per procedere a una perquisizione corporale se è in corso la perquisizione di un locale o una zona e in quel momento siete presenti.

La mia abitazione, il mio luogo di lavoro, la mia automobile, ecc. possono essere perquisiti?

Possono essere perquisiti la vostra abitazione, il luogo dove lavorate, la vostra automobile, ecc. La decisione in merito alla perquisizione spetta al magistrato inquirente o al tribunale, tuttavia in casi urgenti è sufficiente la decisione del funzionario incaricato delle indagini, con l'autorizzazione del pubblico ministero.

Voi o un vostro parente adulto avete il diritto di essere presenti durante la perquisizione, in particolare se viene eseguita presso la vostra residenza / sede di lavoro ufficiale, a meno che vi troviate agli arresti. Se voi o un vostro parente adulto non potete essere presenti durante la perquisizione, dovrà essere invitato un rappresentante dell’amministrazione locale, il dirigente / responsabile dei locali / dell’edificio.

Avete il diritto di essere informati della decisione in merito alla perquisizione prima dell’esecuzione del provvedimento, e il funzionario incaricato delle indagini è tenuto a presentarvi la decisione. Devono esservi mostrati tutti gli elementi reperiti e sequestrati durante la perquisizione; essi dovranno essere registrati e, se necessario, imballati e sigillati.

Avete il diritto di chiedere che il luogo della perquisizione sia restituito nello stato originario, se tecnicamente possibile. Avete il diritto di essere informati degli esiti della perquisizione, di esprimere osservazioni e chiedere che siano verbalizzate. Avete il diritto di avvalervi di un avvocato e di un interprete durante la perquisizione.

Ultimo aggiornamento: 31/05/2012

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web