Imputati (procedimenti penali)

Grecia

Contenuto fornito da
Grecia

Qual è lo scopo delle indagini?

Lo scopo delle indagini è quello di raccogliere e salvaguardare le prove e individuare eventuali tracce lasciate sul luogo del reato.

Quali sono le fasi delle indagini?

Esame preliminare/indagini preliminari/istruttoria

Mediante l’esame preliminare il pubblico ministero stabilisce se un’accusa è fondata e quali sono le probabilità che sia stato commesso un reato.

Le indagini preliminari vengono svolte principalmente se l’indagato è stato colto in flagranza di reato o se eventuali ritardi comporterebbero rischi immediati.

L’istruttoria si tiene solo in caso di reati più gravi.

Arresto – Misure restrittive – Custodia cautelare

Se l’indagato è colto in flagranza di reato o se viene arrestato entro un giorno dal presunto reato, non occorre un mandato per procedere all’arresto.

Se l’indagato non è stato colto in flagranza di reato, è necessario un mandato d’arresto.

L’arrestato va condotto davanti al pubblico ministero entro 24 ore.

Le misure restrittive (per esempio il rilascio su cauzione, l’obbligo dell’imputato di presentarsi regolarmente in una stazione di polizia, il divieto di lasciare il paese) vengono imposte al fine di evitare la reiterazione del reato e assicurare che l’imputato sia presente all’interrogatorio e in tribunale.

Custodia cautelare: se le summenzionate misure restrittive non sono sufficienti, nei casi di reati più gravi, gli indagati possono essere posti in custodia cautelare. La custodia può durare fino a 18 mesi per i reati più gravi o 12 mesi per quelli meno gravi e 6 mesi per omicidio colposo reiterato. Durante la custodia cautelare l’indagato rimane in carcere.

Procedimento dinanzi alla sezione penale

Potete rivolgervi a una sezione penale per ottenere l’annullamento delle misure restrittive o della custodia cautelare o per denunciare irregolarità durante l’istruttoria.

Chi è responsabile dell’esecuzione di tutte queste fasi?

L’esame preliminare viene eseguito dagli inquirenti e dal pubblico ministero.

Le indagini preliminari vengono condotte dalle figure summenzionate, incluso il magistrato inquirente e, infine, l’istruttoria o l’interrogatorio sono di esclusiva competenza del magistrato inquirente.

L’arresto viene disposto dalla sezione penale o dal magistrato inquirente. Qualora l’indagato sia colto in flagranza di reato, gli inquirenti e gli ufficiali di polizia interessati hanno l’obbligo di arrestare l’autore del reato, e questo è un diritto di tutti i cittadini. Le misure limitative della libertà personale e la custodia cautelare sono disposte dal magistrato inquirente, con il consenso del pubblico ministero, e dalla sezione penale.

Il procedimento dinanzi alla sezione penale si svolge in presenza del pubblico ministero, con un consiglio giudicante composto da tre giudici.

I miei diritti durante le indagini preliminari

Per maggiori informazioni sui vostri diritti durante le indagini, cliccate sui collegamenti sottostanti.

Esame preliminare/indagini preliminari/istruttoria (1)

Qual è lo scopo di tali procedure?

Mediante l’esame preliminare il pubblico ministero stabilisce se l’accusa è fondata e decide se avviare un procedimento penale.

Le indagini preliminari vengono svolte se l’indagato è stato colto in flagranza di reato o se eventuali ritardi comporterebbero rischi immediati (per esempio la perdita di impronte digitali o di orme di scarpe, ecc.).

Le indagini preliminari vengono condotte solo in caso di reati gravi o per i reati minori più gravi. Le indagini preliminari e l’istruttoria servono a individuare, raccogliere e salvaguardare le prove nonché individuare le tracce del reato.

Chi è responsabile di tale fase?

L’esame preliminare viene eseguito dagli inquirenti e dal pubblico ministero.

Le indagini preliminari vengono condotte dalle figure summenzionate, incluso il magistrato inquirente.

L’istruttoria è di esclusiva competenza del magistrato inquirente.

L’esame preliminare e le indagini preliminari si svolgono sotto la supervisione del pubblico ministero del tribunale per i reati minori e l’istruttoria è diretta dal pubblico ministero della Corte d’appello.

Quali sono i tempi delle varie fasi?

L’esame preliminare ha una durata di 4-8 mesi. L’istruttoria ha una durata massima di 18 mesi. Se sono necessarie indagini supplementari, possono durare 3-5 mesi.

Nelle grandi città i tempi possono essere prorogati. Non sono previste sanzioni per il mancato rispetto di questi tempi.

I termini previsti per fornire spiegazioni durante l’esame preliminare e per dichiararsi colpevoli o innocenti durante le indagini preliminari e l’istruttoria sono di almeno 48 ore e possono essere prorogati.

Non sono previste sanzioni per il mancato rispetto dei termini relativi alle prime due procedure. Tuttavia, nel caso dell’istruttoria, se i termini fissati non vengono rispettati, il magistrato inquirente ha il diritto di emettere un mandato per portare l’imputato in tribunale con la forza e/o un mandato d’arresto.

Cosa mi verrà riferito su quanto accade?

Non appena venite convocati per prendere parte alle procedure sopra descritte, avete il diritto di:

  • richiedere agli inquirenti una copia, a vostre spese, di tutti i documenti legali pertinenti, compresa una descrizione di tutte le accuse;
  • chiedere un termine di almeno 48 ore;
  • nominare un avvocato.

Mi verrà fornito un interprete se non conosco la lingua?

Sì. L’interprete tradurrà la vostra deposizione agli inquirenti, nonché le loro domande.

Quando potrò conferire con un avvocato?

Non appena comparite davanti agli inquirenti potete chiedere di informare il vostro avvocato o di essere autorizzato a chiamarlo. Avete inoltre il diritto di rifiutarvi di testimoniare prima dell’arrivo del vostro avvocato.

Le autorità sono tenute a garantire la presenza di un interprete solo durante la vostra deposizione. Successivamente dovete organizzarvi con il vostro avvocato se necessitate dell’assistenza di un interprete.

Devo obbligatoriamente essere assistito da un avvocato? Posso scegliere il mio avvocato?

È obbligatorio nominare un avvocato solo per i reati gravi. La scelta dell’avvocato spetta a voi. Tuttavia, se in caso di un reato grave non avete un avvocato, il magistrato inquirente ne nominerà uno d’ufficio durante le indagini.

Mi verranno chieste informazioni? Devo fornire informazioni?

È possibile che vi siano poste domande sulle accuse. Avete il diritto di non rispondere o di rispondere solo in parte e avete il diritto di non autoaccusarvi. Potete rifiutarvi di rispondere a qualsiasi domanda che potrebbe arrecare danno alla vostra causa.

Posso contattare un parente o un amico?

Avete il diritto di comunicare per telefono con parenti e amici. Sono consentite le visite da parte di membri della famiglia ed eccezionalmente da parte di amici.

Posso contattare un medico se necessario?

Se avete problemi di salute, potete chiedere di consultare un medico.

Posso contattare l’ambasciata del mio paese di origine?

Sì, è un vostro diritto.

Vengo da un altro paese. Devo essere presente durante l’istruttoria?

No, non è necessario.

Posso partecipare mediante collegamento video?

In Grecia la legge non prevede la partecipazione mediante collegamento video.

Posso essere rimandato nel mio paese di origine?

Durante questa fase non potete essere rimandati nel vostro paese di origine.

In quali circostanze posso essere posto in custodia cautelare o rilasciato?

Sarete posti in custodia cautelare se vi sono gravi indizi che indicano che avete commesso un reato grave e se:

  • il vostro indirizzo in Grecia è sconosciuto;
  • avete provato a lasciare il paese;
  • in passato siete stati latitanti;
  • siete stati condannati per essere fuggiti dal carcere o aver aiutato un detenuto a fuggire o per aver violato le limitazioni relative al luogo di residenza, e se
  • vi sono ragioni per credere che sia vostra intenzione fuggire;
  • avete condanne precedenti ed è pertanto probabile che commettiate altri reati.

Possono inoltre essere disposte misure cautelari nei vostri confronti o potete essere rilasciati.

Quali sono i miei diritti/obblighi?

Vi deve essere concesso tempo sufficiente per studiare il fascicolo giudiziario e per nominare fino a due avvocati. Dovete comparire di persona durante l’istruttoria, in quanto la sola presenza dell’avvocato non è sufficiente.

Se il magistrato inquirente decide di porvi temporaneamente in custodia cautelare, potete presentare ricorso entro 5 giorni presso la sezione penale. Potete inoltre presentare ricorso presso il magistrato inquirente o presso la sezione penale per richiedere l’annullamento della decisione di custodia cautelare o la sua sostituzione con altre misure restrittive.

Posso lasciare il paese durante le indagini?

Sì, a condizione che non vi siano state imposte misure che vi proibiscono di lasciare il paese.

Perquisizioni, rilevamento delle impronte digitali e del DNA

Per maggiori informazioni sui vostri diritti, cfr. Perquisizioni, rilevamento delle impronte digitali e del DNA (4).

Posso presentare ricorso?

Qualora durante l’istruttoria siano state adottate misure non valide, potete presentare ricorso presso la sezione penale, chiedendo l’annullamento di tali misure o la ripetizione dell’istruttoria.

Posso dichiararmi colpevole di alcune o tutte le accuse prima del processo?

Potete dichiararvi colpevoli in qualsiasi momento prima del processo. Potete anche ritirare l’ammissione di colpevolezza. In ogni caso, il tribunale è libero di valutare la vostra confessione.

Le accuse possono essere modificate prima del processo?

Le accuse non possono essere modificate. È solo possibile precisarle ulteriormente. Non possono essere aggiunti nuovi capi d’accusa.

Posso essere accusato di un reato se sono già stato perseguito per lo stesso reato in un altro Stato membro?

Potete essere incriminati se il reato è stato commesso in un paese straniero contro un cittadino greco ed è qualificato come reato grave o reato minore nel diritto greco. In caso di reati gravi, il diritto greco si applica a tutti, indipendentemente dalle leggi in vigore nel luogo del reato.

Sarò messo al corrente dei testimoni che hanno deposto contro di me?

Avete il diritto di ottenere tali informazioni poiché avete accesso a tutti i documenti del fascicolo giudiziario, che include le deposizioni dei testimoni. Tali informazioni sono disponibili prima e dopo la vostra difesa.

Sarò messo al corrente delle prove a mio carico?

Gli inquirenti hanno l’obbligo di fornirvi fotocopie del fascicolo giudiziario e di mostrarvi tutto il materiale pertinente prima della vostra deposizione.

Mi verrà richiesto di fornire informazioni sul mio certificato penale?

Il magistrato inquirente riceve d’ufficio il vostro certificato penale durante la fase istruttoria.

Arresto/Misure limitative della libertà/Custodia cautelare (2)

Per quale ragione vengono adottate tali misure?

Qualora l’imputato sia stato colto in flagranza di reato, l’arresto è volto a garantire che venga processato. In altri casi di arresto, la custodia cautelare e l’imposizione di misure limitative della libertà hanno lo scopo di garantire la comparizione dell’imputato dinanzi alle autorità inquirenti e giudiziarie.

Chi è responsabile?

L’arresto viene disposto dalla sezione penale o dal magistrato inquirente, così come la custodia cautelare e l’imposizione di misure restrittive. Laddove l’imputato sia colto in flagranza di reato, l’arresto può essere effettuato dagli inquirenti o dagli ufficiali di polizia.

Sono previsti dei termini?

Dopo il fermo, dovete essere portati davanti al pubblico ministero entro 24 ore. In caso di mancato rispetto di tale termine, non vi sono ripercussioni per voi. È previsto un termine anche per le misure che dispongono la vostra comparizione presso la stazione di polizia a intervalli regolari. In caso di mancato rispetto di tale termine, la misura può essere sostituita con la custodia cautelare.

Cosa mi verrà riferito su quanto accade?

Se siete colti in flagranza di reato, al momento dell’arresto gli ufficiali di polizia devono comunicarvi il motivo per cui siete arrestati. Qualora dobbiate comparire davanti al magistrato inquirente, verrete debitamente informati in merito alle accuse a vostro carico. Ciò vale anche nel caso di misure limitative della libertà e della custodia cautelare.

Prima che venga presa qualsiasi decisione al riguardo, riceverete dal magistrato inquirente tutti i documenti legali pertinenti.

Mi verrà fornito un interprete se non conosco la lingua?

Se non conoscete la lingua, dovete comunicarlo immediatamente e richiedere un interprete. L’interprete tradurrà tutte le vostre affermazioni, tutte le domande che vi verranno poste e qualsiasi documento vi venga mostrato.

Quando potrò conferire con un avvocato?

Se venite arrestati, potete chiedere di informare immediatamente il vostro avvocato o che vi sia consentito di effettuare una chiamata telefonica. Inoltre, avete il diritto di rifiutarvi di rispondere alle domande se il vostro avvocato non è presente.

Se non conoscete un legale potete contattare la vostra ambasciata o l’ordine degli avvocati locale. Spetta a voi, e non alle autorità inquirenti, procurarvi un interprete per poter comunicare con il vostro legale. In caso di misure limitative della libertà o di custodia cautelare, consultate anzitutto il vostro avvocato. Egli potrà rilasciare dichiarazioni per vostro conto e sarà presente durante l’istruttoria.

Devo essere assistito da un avvocato? Posso scegliere il mio avvocato?

È obbligatorio solo per i reati gravi. Avete il diritto di scegliere il vostro avvocato. Tuttavia, se nel caso di un reato grave non avete un avvocato, ne sarà nominato uno d’ufficio durante le indagini, su vostra richiesta.

Possono essermi chieste informazioni di qualsiasi tipo? Sono tenuto a fornire tutte le informazioni che mi vengono richieste?

Vi verranno poste domande sulle accuse. Potete rifiutarvi di rispondere a qualsiasi domanda che potrebbe arrecare danno alla vostra causa.

Posso contattare un parente o un amico?

Avete il diritto di richiedere agli inquirenti di poter contattare un parente o un amico.

Posso contattare un medico se necessario?

Sì, qualora abbiate problemi di salute.

Posso contattare l’ambasciata del mio paese se sono straniero?

Sì, è un vostro diritto.

Vengo da un altro paese. Devo essere presente durante le indagini?

Non siete tenuti, a meno che non venga richiesta una perquisizione corporale.

Posso partecipare mediante collegamento video?

La legge non prevede ancora lo svolgimento dell’istruttoria su un reato mediante collegamento video.

Posso essere rimandato nel mio paese di origine?

Durante questa fase non potete essere rimandati nel vostro paese di origine.

In quali circostanze posso essere posto in custodia cautelare o rilasciato?

Sarete posti in custodia cautelare se questa viene disposta dal magistrato inquirente, insieme al pubblico ministero, o dalla sezione penale. Questo avviene se vi sono gravi indizi che indicano che avete commesso un reato grave e se:

  • il vostro indirizzo in Grecia è sconosciuto;
  • avete provato a lasciare il paese;
  • in passato siete stati latitanti;
  • siete stati condannati per essere fuggiti dal carcere o aver aiutato un detenuto a fuggire o per aver violato le limitazioni relative al luogo di residenza, e se
  • vi sono ragioni per credere che sia vostra intenzione fuggire;
  • avete condanne precedenti.

Possono inoltre essere disposte misure cautelari nei vostri confronti o potete essere rilasciati.

Quali sono i miei diritti e i miei obblighi?

Vi deve essere concesso tempo sufficiente per studiare il fascicolo giudiziario e per nominare fino a due avvocati. Qualora siate posti in custodia cautelare, potete presentare ricorso entro 5 giorni presso la sezione penale contro la decisione del magistrato inquirente. Potete inoltre presentare ricorso presso il magistrato inquirente o presso la sezione penale per richiedere l’annullamento della decisione di custodia cautelare o la sua sostituzione con misure limitative della libertà.

Posso lasciare il paese durante le indagini?

Potete lasciare il paese solo una volta terminato il periodo di fermo, a condizione che non vi siano state imposte misure che vi proibiscono di lasciare la Grecia.

Perquisizioni, rilevamento delle impronte digitali e del DNA

Per maggiori informazioni sui vostri diritti, cfr. Perquisizioni, rilevamento delle impronte digitali e del DNA (4).

Posso presentare ricorso?

Qualora durante l’istruttoria siano state adottate misure non valide, potete presentare ricorso presso la sezione penale, chiedendo l’annullamento di tali misure o la ripetizione dell’istruttoria.

Posso dichiararmi colpevole di alcune o tutte le accuse prima del processo?

Avete il diritto di dichiararvi colpevoli senza che vi siano ripercussioni giuridiche negative o positive.

Le accuse possono essere modificate prima del processo?

Le accuse non possono essere modificate; è solo possibile precisarle ulteriormente. Non possono essere aggiunti nuovi capi d’accusa.

Posso essere accusato di un reato se sono già stato perseguito per lo stesso reato in un altro Stato membro?

Potete essere incriminati se il reato è stato commesso in un paese straniero contro un cittadino greco. In caso di reati gravi, il diritto greco si applica a tutti, indipendentemente dalle leggi in vigore nel luogo del reato.

Sarò messo al corrente dei testimoni che hanno deposto contro di me?

Certamente. Non appena venite fermati, se siete sottoposti a indagini preliminari o istruttoria, tali informazioni devono esservi fornite prima della vostra deposizione.

Sarò messo al corrente delle prove a mio carico?

Gli inquirenti hanno l’obbligo di fornirvi copie di tutti i documenti presenti nel fascicolo giudiziario prima della vostra deposizione.

Mi verrà richiesto di fornire informazioni sul mio certificato penale?

No. Tali informazioni verranno ricercate dalla sezione competente.

Procedimento dinanzi alla sezione penale (3)

Qual è lo scopo di tale fase?

La sezione penale è l’ente giudiziario competente durante l’istruttoria. Controlla la legittimità delle misure adottate dagli inquirenti, decide in merito alla custodia cautelare dell’imputato e alle misure limitative della libertà, prende decisioni su altre questioni sensibili riguardanti l’istruttoria e decide in merito al rinvio a giudizio dell’imputato o al suo rilascio.

Chi è responsabile di tale fase?

La sezione penale è composta da 3 giudici: la sezione penale del tribunale per i reati minori, la sezione penale della Corte d’appello e la sezione penale della Corte di cassazione.

Sono previsti dei termini?

Sì, esistono dei termini e se non vengono rispettati non potete esercitare i vostri diritti.

Cosa mi verrà riferito su quanto accade?

Potete ottenere informazioni sullo stato della vostra causa dal segretariato del consiglio dei giudici e verrete debitamente informati in merito a qualsiasi decisione.

Mi verrà fornito un interprete se non conosco la lingua?

Se comparite davanti al consiglio dei giudici avete diritto all’assistenza di un interprete.

Quando potrò conferire con un avvocato?

Avete il diritto alla consulenza legale e potete comunicare con il vostro legale in qualsiasi fase del procedimento. Qualora dovessero sorgere problemi legati alla traduzione, spetta a voi o al vostro avvocato risolverli.

Devo avere un rappresentante legale? Posso scegliere il mio avvocato?

Non è obbligatorio. Se lo desiderate, potete rappresentarvi da soli o farvi rappresentare da un avvocato. Avete il diritto di scegliere il vostro legale, a meno che non venga nominato d’ufficio.

Possono essermi chieste informazioni di qualsiasi tipo? Sono tenuto a rispondere?

È possibile che vi siano chieste informazioni sul reato di cui siete accusati. Avete il diritto di non rispondere e di non autoaccusarvi. Potete rifiutarvi di rispondere a qualsiasi domanda che potrebbe arrecare danno alla vostra causa.

Posso contattare un parente o un amico?

Sì. Se siete posti in custodia cautelare potete farlo durante gli orari di visita.

Posso contattare un medico se necessario?

Sì, qualora abbiate problemi di salute.

Posso contattare l’ambasciata del mio paese di origine se sono straniero?

Sì, è un vostro diritto.

Vengo da un altro paese. Devo essere presente durante l’istruttoria?

Solo se avete presentato richiesta e il tribunale l’ha accolta.

Posso partecipare mediante collegamento video, ecc.?

Il procedimento mediante collegamento video non è ancora previsto dalla legge.

Posso essere rimandato nel mio paese di origine?

Durante questa fase non potete essere rimandati nel vostro paese di origine.

Sarò posto in custodia cautelare o sarò rilasciato? In quali circostanze?

Sarete posti in custodia cautelare se viene così disposto dalla sezione penale. Possono inoltre essere disposte nei vostri confronti misure limitative della libertà o potete essere rilasciati.

Posso lasciare il paese durante le indagini?

Potete lasciare il paese solo una volta terminato il periodo di fermo, a condizione che non vi siano state imposte misure che vi proibiscono di lasciare la Grecia.

Mi verranno prelevate le impronte digitali, campioni di materiale genetico (DNA) (ad esempio capelli, saliva) o altri fluidi corporei?

È possibile che la sezione penale disponga tali prelievi.

Posso essere perquisito?

Non su ordine del consiglio dei giudici, ma eventualmente degli inquirenti o dei funzionari responsabili dell’istruttoria. In tal caso, potete chiedere la presenza del vostro avvocato durante la perquisizione.

La mia abitazione, il mio luogo di lavoro, la mia automobile, ecc. possono essere perquisiti?

Durante la fase in esame, che riguarda il consiglio dei giudici, non è possibile procedere a perquisizioni di questo tipo.

Posso presentare ricorso?

Vi sono vie di ricorso che è possibile esperire contro le decisioni del consiglio dei giudici.

Posso dichiararmi colpevole di alcune o tutte le accuse prima del processo?

Avete il diritto di ammettere la vostra colpevolezza presentando un memorandum al consiglio. Tali dichiarazioni sono vincolanti e possono influenzare la sentenza del tribunale.

Le accuse possono essere modificate prima del processo?

Le accuse non possono essere modificate. Possono solo essere ulteriormente precisate dal consiglio. Non possono essere aggiunti nuovi capi d’accusa.

Posso essere accusato di un reato se sono già stato perseguito per lo stesso reato in un altro Stato membro?

Potete essere incriminati se il reato è stato commesso contro un cittadino greco. In caso di reati gravi, il diritto greco si applica a tutti, indipendentemente dalle leggi in vigore nel luogo del reato.

Sarò messo al corrente dei testimoni che hanno deposto contro di me?

Certamente, potete ottenere tali informazioni prima e durante questa fase. Avete il diritto di ottenere informazioni su ogni parte del fascicolo giudiziario.

Saranno richieste informazioni sul mio certificato penale?

No, tali informazioni verranno ricercate dalla sezione competente.

Perquisizioni, rilevamento delle impronte digitali e del DNA (4)

Mi verranno prelevate le impronte digitali, campioni di materiale genetico (DNA, per esempio capelli, saliva) o altri fluidi corporei?

Se venite arrestati, vi verrà richiesto di fornire le impronte digitali e sarete tenuti a farlo. Siete inoltre tenuti a fornire campioni di DNA, se vi sono gravi indizi che indicano che avete commesso un reato grave. In caso di risultato positivo dell’esame del DNA, avete il diritto di chiedere la ripetizione dell’esame; in caso contrario, il materiale genetico prelevato verrà distrutto.

Posso essere perquisito?

Potete essere perquisiti se la persona responsabile delle indagini lo ritiene necessario. La perquisizione non deve offendere la vostra dignità e deve essere effettuata in un luogo privato. Se siete una donna, la perquisizione deve essere effettuata da una donna. Se vi viene richiesto di consegnare un determinato oggetto o un documento e accettate, non potete essere soggetti a perquisizione.

La mia abitazione, il mio luogo di lavoro, la mia automobile, ecc. possono essere perquisiti?

La vostra abitazione può essere perquisita a condizione che la perquisizione sia effettuata da un ufficiale di polizia e da un inquirente nell’ambito dell’istruttoria o delle indagini preliminari. Le automobili sono perquisite se vi è il forte sospetto che sia stato commesso un reato o se è assolutamente necessario.

Ultimo aggiornamento: 25/06/2018

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web