La versione originale in lingua inglese di questa pagina è stata modificata di recente. La versione linguistica visualizzata è attualmente in fase di traduzione.
Swipe to change

Imputati (procedimenti penali)

Inghilterra e Galles

Contenuto fornito da
Inghilterra e Galles

Come vengono gestite le infrazioni relative al divieto di sosta, ecc.?

Se parcheggiate in modo illegittimo su una strada pubblica, potete ricevere un verbale di infrazione al Codice della strada per divieto di sosta. Diverse organizzazioni sono preposte all'applicazione delle norme in materia di parcheggio ed emettono verbali di divieto di sosta in diversi posti. Tra queste vi sono le autorità locali, la polizia, imprese private o la società di trasporti londinese Transport for London. Gran parte dei parcheggi sulle strade sono controllati da addetti ai parcheggi comunali, che emettono notifiche di ammenda mediante il sistema di giustizia civile. La polizia si serve di ausiliari del traffico ed essi operano in settori in cui il controllo del divieto di sosta non è stato depenalizzato. Mediante il sistema di giustizia penale essi emettono penale verbali di ammenda forfettaria (Fixed Penalty Notices).

Le notifiche di ammenda vengono generalmente lasciate sul parabrezza dell'autoveicolo o consegnate direttamente a chi sembra essere responsabile del veicolo. Possono essere anche inviate per posta. Di norma, avete 28 giorni di tempo per pagare o contestare l'ammenda e l'importo può essere ridotto se pagate in tempi brevi. Si possono presentare ricorsi informali, ma qualora vogliate fare ricorso, ricordatevi di non pagare l'ammenda poiché è quasi impossibile ottenere un rimborso.

Blocco delle ruote

Le autorità locali in Inghilterra e nel Galles in determinate circostanze possono rimuovere il veicolo o bloccarne le ruote. Il blocco delle ruote può avvenire solo dopo 30 minuti dall'emissione della notifica di ammenda. Nel caso in cui riteniate che tale blocco sia illegittimo potete presentare ricorso. In precedenza dovrete pagare le spese per recuperare il vostro veicolo. Se voi comunicate per iscritto il vostro ricorso e l'autorità municipale non risponde entro 56 giorni dalla ricevuta, questa è tenuta ad annullare l'ammenda e a rimborsarvi le spese per la rimozione del bloccaruote.

Cliccate qui per informazioni su come procedere in caso di blocco delle ruote su suolo privato.

Posso presentare ricorso?

Se l'autorità municipale rifiuta il vostro ricorso informale, potete presentare un ricorso formale. L'autorità municipale vi spiegherà come procedere. Se l'autorità respinge il vostro ricorso, riceverete una notifica al proprietario con la richiesta di pagamento dell'ammenda iniziale. Vi verrà inoltre comunicato come presentare un ulteriore ricorso presso un arbitro indipendente. Esistono diversi servizi di ricorso in materia di parcheggi: il PATAS è competente per la città di Londra, mentre il Traffic Penalty Tribunal (tribunale delle contravvenzioni per circolazione) è competente per il resto dell'Inghilterra e del Galles.

Avete 28 giorni di tempo dall'emissione della notifica al proprietario per pagare l'ammenda o per presentare un ricorso formale contro di essa. Se non procedete nell'uno o nell'altro senso, l'autorità municipale ha il diritto di incrementare l'ammenda del 50%. Se decidete ancora di non procedere con il pagamento, l'autorità può avviare un procedimento civile ordinario per ottenere il rimborso.

Le notifiche di sanzioni fisse sono emesse da poliziotti o da ausiliari del traffico della polizia e sono gestite mediante il sistema di giustizia penale. L'unico sistema di ricorso formale contro le notifiche di sanzioni fisse è di adire le vie legali e dichiararsi non colpevole. Tuttavia, alcune forze di polizia consentono un ricorso informale, in cui potete illustrare per iscritto le ragioni del vostro rifiuto di pagare l'ammenda. Se questa soluzione è disponibile nella vostra zona, sulla notifica di sanzione fissa vengono riportati i dettagli su come procedere.

Come vengono gestite le violazioni relative all’eccesso di velocità, ecc.?

Qualora superiate il limite di velocità e siate colti sul fatto dalla polizia o da una videocamera di sicurezza, la polizia può:

  • ammonirvi oralmente;
  • offrirvi un corso di sensibilizzazione alle violazioni del limite di velocità (che dovrete pagare voi);
  • emettere un notifica di sanzione fissa con un’ammenda di 60 sterline e la decurtazione di tre punti dalla patente. Si tratta dell’opzione più frequente;
  • avviare un’azione legale per eccesso di velocità. In tal caso dovete presentarvi in tribunale e rischiate un’ammenda fino a 1 000 sterline (2 500 sterline se la violazione è stata commessa in autostrada), la decurtazione da tre a sei punti dalla patente e un possibile divieto di guida.

Cosa succede quando vengo fermato dalla polizia?

La polizia ha l’autorità di fermare qualsiasi conducente e il rifiuto di fermarsi costituisce un reato. Quando venite fermati dalla polizia, vi può essere chiesto di fornire la patente, l'assicurazione e il documento di immatricolazione dell'autoveicolo. Se non avete questi documenti con voi, avete 7 giorni di tempo per presentarli alla stazione di polizia.

Se venite fermati e avete commesso una violazione al Codice della strada, la polizia può emettere una notifica di sanzione fissa o un avviso di rettifica di difetto del veicolo.

Se avete commesso un’infrazione  minore al Codice della strada, come la guida senza le cinture di sicurezza allacciate o con un faro anteriore rotto, la polizia può notificarvi una sanzione d’importo fisso. La polizia non può esigere il pagamento delle ammende sul posto. Avete 28 giorni di tempo per pagare la sanzione fissa o per richiedere un’audizione, altrimenti l’ammenda verrà incrementata del 50%. Verrete denunciati in caso di mancato pagamento, entro 28 giorni, di una sanzione fissa per un reato rilevato da una videocamera automatica.

L’avviso di rettifica di difetto del veicolo può essere emesso se il vostro autoveicolo è difettoso, per esempio se vi è un indicatore di direzione rotto.

La polizia ha il diritto di sottoporvi all’alcoltest (con etilometro) se sospetta che abbiate bevuto alcol. Se il test risulta positivo, la polizia vi porta alla stazione di polizia, dove sarete incriminati e dove verrà acquisita la prova (alcoltest). Non potete guidare il vostro autoveicolo fino a quando non siete abbastanza sobri da mettervi alla guida; l’autoveicolo può essere spostato da un altro conducente con il vostro consenso. Se superate di poco il limite consentito, potete sottoporvi all’esame del sangue. Il rifiuto di sottoporsi all’alcoltest è reato. Le violazioni per guida in stato di ebbrezza comportano automaticamente il divieto di guida.

  • La decurtazione di 12 punti dalla patente nell’arco di 3 anni comporta di norma la sospensione della patente per almeno 6 mesi.
  • La polizia ha l'autorità di sequestrare un autoveicolo che è stato usato in modo antisociale (che ha causato allarme, tensioni o disagio).
  • La polizia può sequestrare un autoveicolo se i conducenti non hanno una patente di guida o un’assicurazione valida.
  • Le violazioni al Codice della strada più gravi (per esempio quelle che causano la morte per guida pericolosa) possono portare alla carcerazione.

Questo tipo di reato compare sul mio certificato penale?

I certificati penali sono gestiti dal casellario giudiziale inglese, il Criminal Records Bureau (CRB). Il certificato riporta tutte le condanne in tribunale. Se non siete condannati, il reato non viene registrato sul certificato penale: le notifiche di sanzione fissa vengono quindi registrate solo in caso di condanna in aula.

Link correlati

Verbali di violazione al Codice della strada e i vostri diritti

Maggiori informazioni sui parcheggi

Poteri della polizia in materia stradale

Ammende per eccesso di velocità e i vostri diritti

Ultimo aggiornamento: 01/12/2016

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web