Giurisprudenza nazionale

I giudici degli Stati membri dell’Unione europea (UE) applicano e interpretano il diritto dei relativi Stati membri e quello dell’UE. Pertanto è interesse dei cittadini e degli operatori del diritto aver accesso non solo alla giurisprudenza del proprio Stato membro, ma anche a quella degli altri Stati membri.

La maggior parte degli Stati membri dispongono di una o più banche dati delle sentenze e dei pareri dei loro giudici, relativi al diritto europeo e al diritto nazionale, regionale e/o degli enti locali. Le informazioni disponibili sul Web talvolta possono essere limitate a taluni giudici (ad esempio, i giudici di ultimo grado) o a un certo tipo di sentenze.

È possibile cercare la giurisprudenza di uno Stato membro mediante la banca dati dello Stato membro; selezionando una delle bandiere a destra si verrà indirizzati alla relativa pagina nazionale; o mediante una delle banche dati europee (l’elenco seguente può non essere esaustivo):

  • JURE, una banca dati creata dalla Commissione europea contenente la giurisprudenza in materia civile e commerciale e sul riconoscimento e sull’applicazione delle sentenze in uno Stato diverso da quello in cui è stata emessa la sentenza. Questa banca dati comprende la giurisprudenza sulle pertinenti convenzioni internazionali (ovvero la Convenzione di Bruxelles del 1968, la Convenzione di Lugano del 1988) e la giurisprudenza dell’Unione europea e degli Stati membri.
  • L’Associazione dei Consigli di stato e delle Corti supreme amministrative dell’UE (ACA Europe) fornisce due banche dati della giurisprudenza degli Stati membri in materia di applicazione del diritto dell’UE, chiamata “JuriFast” e “Dec.Nat”. Le sentenze sono fornite in lingua originale, con un riassunto in inglese e francese. La banca dati “Nec.Nat” contiene anche riferimenti e analisi di decisioni nazionali che sono state fornite dal servizio di ricerca e documentazione della Corte di giustizia dell’UE.
  • Attraverso il sito web della rete europea dei Presidenti delle Corti Supreme dell’UE è possibile trovare i siti di numerose banche dati nazionali (e anche di taluni paesi candidati) contenenti la giurisprudenza delle corti supreme degli Stati membri in questione.
  • Il portale di informazioni dell’UE Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali comprende una banca dati di decisioni nazionali di giudici e di enti speciali relativi alle questioni della discriminazione.
  • CODICES, una banca dati creati dalla cosiddetta Commissione di Venezia al Consiglio d’Europa, contiene giurisprudenza sul diritto costituzionale non solo degli Stati membri dell’UE, ma anche di altri membri del Consiglio d’Europa.

Inoltre il portale europeo della giustizia fornisce anche informazioni sui giudici dei diversi Stati membri. Molti di questi giudici hanno uno sito web che fornisce una banca dati sulla propria giurisprudenza.

Ultimo aggiornamento: 18/01/2019

Questa pagina è a cura della Commissione europea. Le informazioni contenute in questa pagina non riflettono necessariamente il parere ufficiale della Commissione europea. La Commissione declina ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Si rinvia all'avviso legale per quanto riguarda le norme sul copyright per le pagine europee.